Forex Trading Italia
06 marzo 2012

Analisi valute: L'Euro teme ancora la situazione economica greca

Nella nostra Analisi valute vediamo che l'Euro teme ancora la situazione economica greca.

L'euro e le valute collegate alla crescita della zona economica europea sono minate dalle preoccupazioni per il progresso della situazione in Grecia relativamente al completamento dell'accordo per la ristrutturazione del debito. I dati relativamente poveri in merito alla zona euro possono provocare delle ricadute della nostra valuta.

Euro, la crisi si fa ancora sentire

Il dollaro si è staccato dal massimo da nove mesi a questa parte contro lo yen, salendo del 7 per cento in circa un mese. L'euro è stato invece più basso rispetto alla valuta yen.

L'euro è sceso a quota 1,3160 dollari, per poi risalire a quota 1,3195 dollari, mano a mano che i grandi investitori cercano di vendere il rimbalzo al di sopra di quota 1,3200 dollari.

Gli obbligazionisti ora hanno fino all'8 marzo per partecipare a un accordo secondo il quale si scambieranno le obbligazioni esistenti del governo greco, soprattutto dopo lo scambio che vedrà il valore nominale delle obbligazioni ridotto del 53,5 per cento.

La mancata garanzia di un accordo potrebbe minacciare l'affare da 130 miliardi di euro che è stato faticosamente messo in piedi dopo mesi di negoziati. L'Italia e la Spagna stanno guardando verso il basso e gli elementi fondamentali macroeconomici della Germania non sembrano troppo incoraggianti.

L'euro non è aiutato dalla Spagna, che si è prefissata un obiettivo di budget per il 2012 più basso rispetto a quanto originariamente convenuto nell'ambito del discorso di austerità della zona euro, mettendo un punto interrogativo sulla credibilità del nuovo patto fiscale dell'Unione europea.

Le elezioni generali in Grecia e in Francia nei prossimi mesi, così come il rischio di una recessione e le prospettive di ulteriori tagli dei tassi da parte della Banca centrale europea, tengono gli investitori ancora lontani dell'euro.

Analisi valute, Yen

Lo yen si è preso un attimo di respiro contro il dollaro, che lotta per rompere quota 82 contro la valuta giapponese, e contro l'euro, che non riesce ad arrivare al di sopra di quota 110 yen.

Gli analisti hanno detto che gli speculatori sono ora interessati ad uno yen più debole, soprattutto in considerazione del fatto che i tassi di interesse statunitensi non aumenterebbero in fretta. Il dollaro è intanto sceso dello 0,7 per cento rispetto allo yen, a quota 81.20 yen.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Analisi valute: L'Euro teme ancora la situazione economica greca"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: