Forex Trading Italia
14 ottobre 2014

Analisi valute di oggi, 14 Ottobre 2014

La giornata di oggi ci mette di fronte ad uno yen interessante, anche se, sia contro la sterlina che contro il dollaro USA, la valuta nipponica è in ipervenduto.

Il dollaro è sceso al livello più basso da più di un mese contro lo yen dopo che i funzionari della Federal Reserve hanno detto che un rallentamento economico a livello mondiale può ritardare gli aumenti dei tassi di interesse, facendo scendere la domanda per la valuta statunitense. La valuta principale del mondo ha aggiunto lo 0,1 per cento a ¥ 106,95 da ieri, dopo essersi indebolita a 106.76, un livello che non era stato raggiunto dal 11 settembre scorso. E' stata inoltre poco scambiata a 1,2746 dollari per euro.

Yen

La valuta del Giappone è scambiata a 136,33 per euro, da 136,24. Il Bloomberg Dollar Spot Index è sceso dello 0,2 per cento a 1.062,59. L'indice è sceso dello 0,8 per cento la scorsa settimana dopo aver toccato, il 3 ottobre, il valore di 1.078,65, il più alto dal giugno 2010, mentre la valuta australiana è salita in seguito al fatto che la Cina ha riferito delle previsioni di crescita migliori di quanto inizialmente previsto. Il dollaro australiano è salito contro tutte le altre valute. La valuta ha guadagnato l'1 per cento contro il dollaro USA, arrivando a 0,8772 dopo aver toccato il valore di 0,8643 il 3 ottobre.

Le parole del presidente della Banca centrale europea Mario Draghi sono chiare ed egli ha confermato che si farà "tutto il necessario, con un piano di acquisto di bond, per salvare l'euro-zona". La BCE ha annunciato i dettagli del suo piano di acquisto di obbligazioni a settembre 2012, dopo che erano in aumento le scommesse di una possibile rottura della zona euro. Due anni dopo il suo annuncio, la BCE si sta attrezzando per acquistare titoli garantiti da attività e obbligazioni garantite per incanalare il credito verso le imprese e verso le famiglie.

EUR / USD (4 ore)

Una delle coppie di valute più importanti a livello mondiale è tenuta sotto controllo dagli orsi all'interno di un canale di tendenza al ribasso a partire dalla metà di agosto. Si potrebbe rompere attraverso di esso e averne circa 270 pips, anche se tale coppia di valute non è stata in grado di rompere la resistenza a 1,2772. Inoltre vi è attualmente un testa e spalle inverso che indica che il prezzo è suscettibile di potersi spostare ancora verso il basso.

GBP / JPY (4 ore)

Questo mese lo yen è stato in grado di recuperare rispetto alle principali valute, tra cui la sterlina inglese GBP. Dopo aver toccato 180,37 la tendenza al rialzo si è fermata e ora il prezzo è a circa 172. Ulteriori perdite sono possibili. L'OSMA e l'RSI stanno dimostrando che la coppia è in una fase di ipervenduto. Guardando a breve termine, un movimento laterale è probabile.

USD / JPY (4 ore)

Per la maggior parte dei giorni nel mese di agosto, la coppia USD/JPY era più forte e la coppia si stava muovendo in un canale di tendenza al rialzo. Tuttavia, è tornata all'interno del canale la scorsa settimana. Il MACD sta mostrando che la coppia è fortemente in una situazione di ipervenduto e un movimento verso la linea centrale è possibile.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Analisi valute di oggi, 14 Ottobre 2014"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: