Forex Trading Italia
09 febbraio 2015

Analisi valute di oggi, 16 Ottobre 2014

Lo yen si dimostra ancora una volta la valuta più forte del mercato mentre il dollaro, anche dopo le dichiarazioni di crescita inferiore del previsto da parte della FED, potrebbe scendere ancora in futuro.

Il dollaro ha un alto rischio di caduta contro lo Yen e ha fatto registrato la più grande caduta in sei mesi. Lo yen è salito per la sesta giornata di seguito contro un paniere di nove valute dopo che lo Standard & Poor's 500 ha toccato un minimo di sei mesi proprio ieri. Il dollaro australiano è caduto del 1,3 per cento, mentre il dollaro USA è stato poco scambiato a ¥ 106,01 dopo aver perso l'1,1 per cento ieri, la più grande perdita dal 8 aprile. E' salito dello 0,1 per cento a 1,2825 dollari per euro dopo essersi indebolito del 1,4 per cento ieri.

La speculazione che la Fed alzerà i tassi il prossimo anno mano a mano che l'economia USA sarebbe migliorata aveva portato a un rally record nella valuta statunitense. La notizia ha cominciato a "raffreddarsi" la scorsa settimana dopo che il verbale della riunione del Federal Open Market Committee ha mostrato che la crescita "potrebbe essere più lenta di quanto previsto se la crescita economica estera dovesse essere più debole del previsto." I funzionari anche espresso preoccupazione per un "ulteriore apprezzamento del dollaro", che nel frattempo si è deprezzato dello 0,3 per cento la scorsa settimana.

L'euro è in salita dello 0,9 per cento e lo yen ha guadagnato l'1,6 per cento, il miglior interprete in assoluto del mercato. L'economia globale deve affrontare la sua più grande prova di fiducia dal momento in cui è sorta la crisi del debito sovrano europeo. La preoccupazione è che dopo cinque anni di crisi le banche centrali hanno praticamente esaurito i loro arsenali di stimolo nel caso in cui l'attività bancaria dovesse continuare a scendere. In Giappone e nell'area dell'euro stanno nascendo dei freschi segnali di debolezza di giorno in giorno e la Cina sta scendendo invece che guidare la crescita.

EUR / GBP (giornaliero)

Dalla metà di agosto questa coppia di valute sta vivendo un controllo forte degli orsi in quanto è al di sotto di un ventilatore al ribasso di Fibonacci. Potrebbe sfondare la prima linea di resistenza a 38,2. Questa coppia di valute ha cercato più volte di sfondare il livello di resistenza di 0,8038 e guardando lo stocastico si può vedere che si muove al di sopra della linea di 80, cosa che segnala che la coppia di valute è al momento in ipercomprato.

GBP / CHF (giornaliero)

Dalla fine di marzo gli investitori hanno acquistato questa coppia di valute e il prezzo si è mosso all'interno di un canale di tendenza al rialzo. Nel mese di agosto la coppia aveva il controllo degli orsi. Dal momento che l'EMD di settembre è in calo, dato che le cattive notizie economiche dal Regno Unito hanno spaventato gli investitori, il livello di supporto a 1,4974 potrebbe fermare il deprezzamento. Il MACD indica che la coppia è leggermente in fase di ipervenduto.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Analisi valute di oggi, 16 Ottobre 2014"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: