Forex Trading Italia
09 febbraio 2015

Analisi valute di oggi, 17 ottobre 2014

La giornata di oggi ci mette di fronte ad una sterlina forte sia contro il dollaro americano che contro l'euro. Crolla il dollaro neozelandese dopo che la banca centrale del paese ha detto che il valore del kiwi è troppo alto.

Mano a mano che i commercianti cercano di capire se un rallentamento della crescita globale potrà frenare lo slancio per l'economia degli Stati Uniti, il dollaro è in una fase di calo settimanale contro 11 delle 16 principali valute. I commercianti stanno ripensando alla possibilità della Federal Reserve di aumentare presto i suoi tassi di interesse. Dopo che la banca centrale della Nuova Zelanda ha erroneamente ripubblicato i commenti di settembre dicendo che il livello della valuta era ingiustificato e insostenibile, il kiwi NZD è sceso del 1 per cento.

Lo yen

Lo yen ha iniziato il commercio venerdì toccando dei nuovi massimi durante la notte. L'euro ha rimbalzato a 136,35 ¥ da un minimo di 11 mesi a 134,15, mentre il dollaro australiano è salito a ¥ 93,25 da un minimo di sette mesi a 91.72.

L'euro e il sentiment ancora fragile

Il sentiment per l'euro è rimasto fragile dopo l'ennesima svendita di obbligazioni della zona euro durante la notte e dopo un'asta deludente del debito spagnolo. I dati hanno mostrato giovedì la deflazione in Grecia, Spagna, Italia, Slovenia e Slovacchia e l'inflazione generale della zona euro bloccata in una zona che la BCE definisce "di pericolo".

Sterlina

Gli investitori sembravano aver trovato un certo conforto nella sterlina dato che hanno venduto l'euro, aiutando la valuta britannica a guadagnare ampiamente durante la notte. Ora GBP è salito a € 1,2568, in rialzo dal minimo di un mese a 1,2422. Contro il biglietto verde, la sterlina ha raggiunto un massimo di 1,6095 dollari avendo recuperato da un minimo di 11 mesi a 1,5875 dollari toccato all'inizio della settimana.

EUR / GBP (giornaliero)

Dopo aver iniziato un movimento verso il basso all'inizio di settembre, l'euro ha perso valore rispetto alla sterlina britannica fino a che la coppia di valute ha raggiunto il livello di supporto a 0,7766, da dove è rimbalzata. Da allora abbiamo visto un apprezzamento dell'euro contro la sterlina e al momento la coppia di valute sta ancora scambiato vicino alla sua linea di resistenza a 0,8037. Entrambi gli indicatori forniscono la prova che si potrà vedere un'inversione nel prossimo futuro, dal momento che l'euro sembra essere in una fase di ipercomprato.

EUR / CHF (giornaliero)

Il grafico seguente mostra il deprezzamento dell'euro rispetto al franco svizzero CHF, con la coppia che ha raggiunto il livello di supporto a 1,2041, da dove ha rimbalzato e da dove è stato in grado di salire al di sopra del nuovo primo livello di supporto a 1,2061. Al momento la coppia è tornata al livello di supporto a 1,2061 e resta da vedere se questo livello di supporto terrà. Il MACD e il DeMarker indicano che potremmo vedere un movimento laterale in un prossimo futuro.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Analisi valute di oggi, 17 ottobre 2014"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: