Forex Trading Italia
03 gennaio 2012

Aumenti della Benzina, 1,8 euro al litro

Gli aumenti della benzina portano il costo della verde quasi a 1,8 euro al litro, mentre il gasolio a 1,7.

Con l'anno nuovo sono scattate in vigore anche tutte le varie tasse che sono state pensate e previste lo scorso anno dal nuovo governo Monti. Tra queste, c'è anche l'accise sulla benzina, che fa salire il prezzo sia della benzina che del gasolio, portandolo ancora più in alto di quanto sia già ora.

Aumento del prezzo dei carburanti

Siamo vicinissimi alla quota di 1,8 euro per ogni litro di carburante, soprattutto nel sud del nostro paese. Al nord, invece, si arriva al massimo a 1,74 euro al litro, ma c'è poca differenza.

Ieri alcune regioni hanno applicato le nuove accise. Nel Lazio aumento di 2,6 centesimi al litro, in Liguria di 2,5 , in Umbria di 4 centesimi al litro, mentre nelle Marche aumento di 5 centesimi al litro. La cosa che più preoccupa, in ogni caso, non è tanto questo aumento deciso dal governo Monti, ma gli aumenti che vengono decisi a livello regionale. Basti pensare che il 31 dicembre scorso, infatti, il diesel aveva sfiorato la quota di 1,7 euro al litro, proprio a causa di questi incrementi decisi a livello regionale.

Gli aumenti della benzina, così come il rincaro delle autostrade o la nuova IMU 2012, sono solo alcune delle tasse che il popolo italiano si troverà a pagare quest'anno.

Nel frattempo che si attende la crescita e si potrà tornare, si spera, a star meglio.

Via www.ilsole24ore.com

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Aumenti della Benzina, 1,8 euro al litro"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: