Forex Trading Italia
07 dicembre 2011

Aumenti previsti dal Governo Monti: Mario Monti a Porta a Porta da Vespa

Ecco il dettaglio degli aumenti previsti dal Governo Monti, il nostro premier parla a Porta a Porta da Bruno Vespa.

Si tratta di un aumento di entrate pari ad 11 miliardi all'anno. Questa è la cifra che entrerà nelle casse del nostro stato dal prossimo anno, dopo l'applicazione di tutte le riforme del governo Monti. Ma come si compone questa cifra che dovrà servire a sanare il debito e a ridare nuova luce all'Italia?

Super IMU, la nuova ICI

La Super IMU, ovvero le nuove tasse ICI 2012, garantirà un gettito di oltre 30 miliardi di euro nei prossimi anni. Si parla di 20 miliardi che entreranno nelle casse statali entro il 2013, anno in cui bisognerà raggiungere il pareggio di bilancio.

L'aumento delle aliquote ICI è forte sia sulla prima che sulla seconda casa. Scopri come calcolare l'ICI 2012.

Riforma delle pensioni

Con la riforma delle pensioniil governo Monti si assicura un'altra forte seconda entrata. L'incremento dell'età pensionabile e la pratica difficoltà ad andare in pensione prima dell'età minima (anche se si sono raggiunti i 42 anni di contributi richiesti a tutti) sono due cose che pesano molto sulle spalle dei nostri connazionali. Inoltre, la mancata rivalutazione delle pensioni per i prossimi due anni, assicura altre entrate. Molto penalizzate le donne, che a partire dal prossimo anno dovranno lavorare fino a 62 anni. Ecco come calcolare le nuove pensioni

Aumento della benzina e del gasolio

Aumentano le accise che bisognerà pagare sulla benzina e sul gasolio, da 8,2 a 11,2 centesimi di euro al litro. Questo porta il costo del carburante verde a salire oltre 1,7 euro al litro (3.400 delle vecchie lire)

Sgravio IRAP

Una nota positiva per le aziende che avrà la sua influenza positiva anche sul livello occupazionale. Dal 2012 le aziende potranno dedurre dal loro imponibile Ires e da quello Irpef la quota Irap del costo del lavoro. Inoltre altri vantaggi per le aziende che assumono donne e i giovani al di sotto dei 35 anni.

Yatch, grandi auto e liquidazioni

Tassati i ricchi. Chi infatti ha delle grandi barche, oltre che auto di grande cilindrata, dovrà pagare delle tasse maggiorate su di esse. Inoltre, i manager delle aziende più grandi ed importanti, che solitamente prendono delle buonuscite milionarie, d'ora in poi dovranno far ricadere tale importo a tassazione IRPEF, dunque al 43%.

Crescita e trasparenza

Sono queste le parole d'ordine dalle quali, giustamente, parte il governo Monti. L'aumento delle tasse senza l'incremento della crescita ha poco senso. Da questo punto di vista, il nostro paese è stato fermo per troppi anni ormai, e sentiamo la differenza nei confronti di altre nazioni più avanti rispetto a noi, come il Regno Unito.

Gli incentivi alle aziende che assumono giovani è in prospettiva utile per la crescita, così come la grande manovra della trasparenza. Praticamente, le aziende che accettano di fare tutto alla luce del giorno, nella maniera più trasparente e tracciabile possibile, riceveranno degli aiuti fiscali anche importanti.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Aumenti previsti dal Governo Monti: Mario Monti a Porta a Porta da Vespa"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: