Forex Trading Italia
29 giugno 2016

Brexit: cosa Succederà agli Studenti Erasmus?

Cosa accadrà agli studenti Erasmus dopo il Brexit? Si potrà continuare a venire a studiare a Londra e in Inghilterra? Approfondimenti e guida.

Il Brexit, ovvero l'uscita del Regno Unito dall'UE, potrebbe influenzare in maniera importante le vite di tutti gli italiani (e non) che vorrebbero entrare nel Regno Unito in futuro.

Se, da un lato, per chi già vive, lavorando o studiando, dall'altra parte della Manica, non dovrebbero esserci problemi, per chi invece sta progettando la propria vita a Londra o in un altro paese inglese, la situazione potrebbe cambiare. E' il caso degli studenti Erasmus.

> Investire a Londra
> Investire nel Regno Unito

Partendo dal presupposto che il Regno Unito non è obbligato ad invocare l'articolo 50 del Trattato di Lisbona, dunque non è costretto a lasciare l'UE nonostante il Brexit, vediamo cosa potrebbe accadere a tutti coloro che vorrebbero venire a Londra o nel Regno Unito (Inghilterra, Scozia, Galles o Irlanda del Nord) per fare l'Erasmus.

Brexit: conseguenze per l'Erasmus

E' davvero difficile dire se ci saranno conseguenze per l'Erasmus in Regno Unito.

In teoria, uscendo fuori dall'UE, il paese britannico non avrà più accesso ai fondi che l'Europa mette a disposizione per questo progetto. Il che significa che probabilmente il progetto verrà sospeso.

C'è da dire che ci sono anche altri paesi che sono fuori dall'UE ma che continuano a beneficiare dei fondi: Norvegia, Islanda, Turchia e Liechtenstein. Occorrerà capire, dunque, se uscendo dall'UE la Gran Bretagna potrà avere accesso a questi fondi o meno, e a quali condizioni.

Se il paese avrà ancora accesso ai fondi Erasmus


Se, anche dopo l'uscita, il paese avrà ancora accesso ai fondi Erasmus, non ci saranno problemi e le cose non dovrebbero cambiare da come sono oggi, per cui sarà ancora possibile continuare a venire a studiare nelle università inglesi, sia a Londra ma anche nel resto del paese (Leeds, Cambridge, ecc).

Se il paese non avrà più accesso ai fondi Erasmus


Se, dopo l'uscita, il Regno Unito non avrà più accesso ai fondi Erasmus, il progetto potrebbe venire sospeso.

In questo caso si rimane nel dubbio perché tutto dipenderà dagli accordi che il nuovo Governo riuscirà a portare a casa con i paesi membri dell'UE.

Fare Erasmus fino a che il Regno Unito è ancora in UE

Fino a che il paese non sarà ufficialmente fuori dall'UE, dunque due anni dopo l'invocazione dell'articolo 50 del Trattato di Lisbona, cosa che a giugno 2016 non è ancora stata fatta e verrà rimandata probabilmente a ottobre 2016, gli studenti italiani (ed europei, in generale) potranno continuare a fare domanda per l'Erasmus in GB e potranno prendervi parte, esattamente come hanno sempre fatto prima del Brexit.

Praticamente, per i prossimi due anni e poco più, siamo sicuri che non cambierà nulla.

Quali conseguenze per gli studenti italiani che vogliono studiare in UK?

Se la Gran Bretagna dovesse lasciare il progetto Erasmus in maniera definitiva, sarà comunque possibile venire a studiare a Londra e nel resto del paese, per tutti gli studenti italiani.

Lo si farà da "International Student", dunque da studente straniero, il che presumibilmente significherà pagare delle tasse universitarie più alte. A parte questo, non dovrebbero esserci altre grandi differenze.

Certo, il fatto di pagare più tasse andrebbe ad inficiare sulle famiglie con redditi più bassi, che potrebbero trovare difficile riuscire a pagare i conti delle università inglesi e dunque i ragazzi potrebbero decidere di cambiare rotta su altre località europee ancora in Erasmus: magari la Francia, la Spagna o l'Olanda.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Brexit: cosa Succederà agli Studenti Erasmus?"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: