Forex Trading Italia

Come Investire con i Bitcoin senza Perdere Tutto: alcuni Consigli

Consigli utili su come investire con i Bitcoin, la moneta virtuale più famosa al mondo. Approfondiamo le varie alternative a disposizione affrontando pro e contro.

I Bitcoin sono una delle monete virtuali più conosciute al mondo. Benché molti abbiano perso il treno migliore per investire in questa e-valuta (se lo si fosse fatto agli albori, o anche semplicemente ad inizio 2013, oggi si sarebbero realizzati dei guadagni assolutamente fantastici), non significa che non si possano trovare ancora delle eccellenti opportunità per fare trading.

Come investire in Bitcoin

Il primo passo da fare è acquisire dei Bitcoin. Il modo più veloce di farlo (ma non è detto che sia il migliore) è rivolgersi ad una banca virtuale come CoinBase: questo servizio permette di comprare Bitcoin aprendo un conto e facendo un versamento di denaro reale. Il servizio, però, non è pensato per un investimento a lungo termine, questo significa che dal momento in cui si hanno i Bitcoin sul conto occorre trasferirli al proprio computer oppure inviarli a qualcun altro.

Qui sta il primo “problema” dell'acquistare BTC: l'investimento in Bitcoin è soggetto a dei rischi tecnici. Diciamo che la strada più veloce è depositare i Bitcoin acquistati su un hard disk, un po' come un file per semplificare il concetto. In questo caso, l'hard disk diventa un vero e proprio portafoglio.

Da un punto di vista della sicurezza non conviene mai depositare i Bitcoin sull'hard disk del proprio computer, soprattutto se connesso ad internet, perché si potrebbe essere a rischio hackeraggio.

Il modo più sicuro di tenere da parte i Bitcoin in maniera virtuale (si, perché c'è anche un modo fisico che vedremo tra un po') è quello di spostarli in un hard disk esterno, proprio come se fosse un portafoglio virtuale. E' fondamentale che tale hard disk esterno sia scollegato da internet (in inglese questo metodo di conservazione dei Bitcoin è noto come “cold storage”).

Per poter accedere al portafogli occorre avere delle chiavi private e, fino a che esse non vengono salvate in un computer connesso ad internet si dovrebbe essere al sicuro.

Un'altra alternativa per conservare Bitcoin (quella fisica di cui vi abbiamo anticipato prima) è realizzare un “paper wallet”. In senso tecnico con questo termine ci si riferisce ad un documento che contiene tutti i dati necessari per generare quante chiavi private si desiderano. In termini più comuni, con “paper wallet” ci si riferisce al modo usato per avere dei Bitcoin come documento fisico, ad esempio dei buoni da poter usare per fare dei pagamenti. Ogni documento ha una chiave singola riportata su di esso che permette di incassare il Bitcoin ed aggiungerlo al proprio portafogli.

Attenzione però: avere dei Bitcoin stampati su carta è un po' come avere del denaro contante a casa, bisogna nasconderlo da occhi indiscreti (e non bisogna ovviamente dimenticare dove).

Classifica dei metodi più sicuri per conservare i Bitcoin


Diamo un ordine ai tre modi di conservazione dei Bitcoin e stiliamo questa classifica:
  • paper wallet
  • cold storage
  • portafoglio online
  • > Leggi il confronto tra wallet cloud e wallet hardware, quale è più sicuro?

    Investire in azioni di aziende che investono in Bitcoin

    Si tratta di un'altra alternativa per entrare in questo mercato, benché indirettamente. Bitcoin Investment Trust è una delle possibilità. Questa impresa, in sostanza, investe solo in Bitcoin e, pertanto, acquisire alcune azioni della stessa, è un po' come investire in Bitcoin: se il valore di questa moneta virtuale sale, salirà anche quello delle azioni della BIT, e viceversa.

    Il lato negativo di questa scelta è che, in realtà, tu non possiedi Bitcoin, bensì quote azionarie. Se dovesse accadere qualche cosa alla società rischi seriamente di compromettere tutto l'investimento fatto.

    I broker CFD, cioè investire in Bitcoin senza comprarli

    La scelta di un broker per investire in Bitcoin è molto interessante. Si tratta, in sostanza, di scegliere un broker finanziario con cui fare compravendita a breve termine di questa valuta virtuale. Tra i broker che permettono questa modalità di investimento troviamo Plus500, eToro e Markets.com .

    Il vantaggio di fare trading con questi broker è, oltre all'investire in BTC senza acquistarli, anche quello di poter "sfruttare" la leva (ma bisogna sempre farlo con attenzione) per poter "tradare" su importi più alti di quelli realmente versati. Scopri come funziona la leva finanziaria.

    L'investimento fatto in questa maniera non differisce affatto da quello che si fa sulla coppia eurodollaro o sul petrolio, ad esempio.

    Ricordiamo che è importante diversificare l'investimento e scegliere il modo (o i modi) con cui ci si trova più a proprio agio.

    Chi può investire in Bitcoin?

    Diciamo per prima cosa che l'investimento in Bitcoin non è per i deboli di cuore o per chi non vuole correre rischi.

    Si tratta, infatti, di uno degli investimenti più stressanti in assoluto che si possa mai fare.

    Perché è stressante investire in Bitcoin?


    La moneta virtuale ha un vantaggio enorme rispetto a tutte le altre valute: non è soggetta ad influenze di prezzo derivanti dall'analisi fondamentale (dunque notizie economiche, politiche, finanziarie, non ci sono banche centrali che la regolano, ecc).

    Per questo motivo si può fare investimento esclusivamente basandosi sull'analisi tecnica, sui grafici e sugli indicatori (che poi si possono usare anche gli stessi che si usano nel mercato delle valute forex).

    Oltre a questo, ci sono tutta una serie di considerazioni tecniche da fare.

    Conclusioni finali: conviene investire in Bitcoin?

    La risposta è che “dipende”. Anche se il boom di questa moneta virtuale sembra oramai alle spalle, c'è ancora margine di crescita.

    Se il Bitcoin riuscirà ad esprimere tutto il suo potenziale c'è possibilità di fare davvero tanti soldi.

    Certo, non stiamo parlando di oggi o domani, ma magari di qualche anno.

    Per il momento il Bitcoin potrebbe essere una eccellente alternativa per poter investire rispetto al mercato azionario, al forex o alle opzioni binarie.

    Per saperne di più, leggi anche il nostro articolo sulle opinioni circa gli investimenti in BTC.

    Scritto da Gino Topini. Appassionato di investimenti, trading e criptovalute, sono stato relatore presso il China Forex Expo 2017 e protagonista di un podcast sul sito canadese Desire To Trade.

    Lascia il tuo commento su "Come Investire con i Bitcoin senza Perdere Tutto: alcuni Consigli"

    Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

    Per approfondire: