Forex Trading Italia
25 agosto 2016

Come Risparmiare Denaro sul Cambio

Cambiare denaro quando si va all'estero è una questione sempre delicata, anche perché è normale voler cambiare al miglior tasso di cambio possibile. Vediamo in questo articolo alcuni consigli su come cambiare soldi quando si viaggia e come risparmiare sul tasso di cambio.

Quando si va all'estero, in un paese in cui non c'è l'euro, per turismo o per andarci a vivere per un certo periodo di tempo, una delle pratiche più comuni è quella di cambiare i soldi: per i trasporti locali, per mangiare fuori, per pagare la struttura dove si alloggia e così via.

E' fondamentale riuscire a trovare un modo per cambiare denaro nella maniera più economica possibile, anche perché la differenza può essere davvero molta. Facciamo un confronto sul cambio euro sterlina per capire meglio:

  • Ufficio di cambio "A", 1 euro = 0,80 sterline, con 1.000 euro si prendono 800 sterline;
  • Ufficio di cambio "B", 1 euro = 0,75 sterline, con 1.000 euro si prendono 750 sterline.

Semplicemente cambiando i soldi in un posto piuttosto che in un altro si sono ricevute 50 sterline in più ed è stato possibile risparmiare sul tasso di cambio.

Come si cambiano DI SOLITO i soldi prima di partire per l'estero

Uno degli errori che la maggior parte delle persone fanno, prima di andare all'estero, è quello di rivolgersi alla banca per cambiare i soldi, magari attirati dal fatto che "non ci sono commissioni".

Questo è vero, non vengono applicate commissioni al cambio euro - moneta straniera, ma solo direttamente, perché in realtà il tasso di cambio che si riceve è nettamente più basso rispetto a quello di mercato.

Un'altra scelta che solitamente si fa è quella di cambiare i soldi nell'aeroporto di arrivo, una volta atterrati. Anche in questo caso, non ci sono commissioni dirette, ma il tasso di cambio applicato è molto svantaggioso.

In alternativa c'è anche chi preferisce pagare direttamente con la carta di debito o di credito, altra decisione poco fruttuosa perché, pagando in valuta estera, ci sono di solito delle commissioni per ogni movimento di denaro. Chiedete alla vostra banca tutti i dettagli del caso.

Come risparmiare denaro sul cambio

Il modo migliore per cambiare soldi all'estero e risparmiare denaro potrebbe essere questo:

  • partire con un quantitativo minimo di valuta estera, che siano sterline, dollari americani, kune croate o lek albanesi, così da poter avere denaro per le prime spese;
  • trovate in loco, direttamente in città, un ufficio di cambio (in inglese si chiama Bureau de Change) dove poter cambiare denaro in maniera più conveniente rispetto a banche ed aeroporti. In questo caso potete chiedere sui forum specializzati sulla località dove volete andare, il miglior ufficio di cambio, potete iscriversi a gruppi Facebook o semplicemente fare delle ricerche autonome su internet.

Se venite per lavoro, invece, la miglior soluzione è ovviamente quella di NON cambiare troppo denaro ma di iniziare a fare affidamento sullo stipendio (che presuppone l'apertura di un conto corrente all'estero). Questo, chiaramente, dipende anche da quanto tempo vi chiede riuscire a trovare un lavoro. Se proprio avete bisogno di cambiare denaro mentre siete ancora in fase di ricerca, fate riferimento al secondo punto della mini lista qui sopra.

Risparmiare sul cambiare i soldi all'estero, le conclusioni

Abbiamo visto che è assolutamente possibile risparmiare denaro per cambiare soldi all'estero, tutto sta nel riuscire a trovare la soluzione giusta per le proprie necessità, ma in linea generale come consiglio vi diciamo di non affidarvi né alle banche (neanche quelle all'estero), né agli uffici di cambio in aeroporto, a meno che non fosse strettamente necessario, e anche in questo caso cercate di cambiare solo il minimo possibile, in attesa di trovare un Bureau de Change dalle condizioni migliori.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Come Risparmiare Denaro sul Cambio"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: