Forex Trading Italia
07 ottobre 2016

Conseguenze del Brexit su Sterlina e Euro

Approfondimento sulle possibili conseguenze del rapporto di cambio tra sterlina e euro in seguito al Brexit, la decisione del Regno Unito di uscire dall'UE.

Le conseguenze del Brexit sulla sterlina e sull'euro iniziano a farsi sentire, e dovremmo essere ancora agli inizi secondo alcuni esperti del settore. La sterlina ha, di recente, colpito il suo minimo da 3 anni contro l'euro, con un euro scambiato oltre 87 penny contro la valuta inglese. La settimana di dati ed informazioni importanti continua oggi con l'inflazione di luglio, che dovrebbe dare nuove indicazioni sulla direzione di breve termine del trend della valuta inglese.

Proprio l'inflazione è tenuta in alta considerazione dagli economisti, dato che essa avrà una forte influenza sulla politica della Banca d'Inghilterra: l'istituto di credito con sede a Londra ha agito per rilanciare l'economia dopo il voto del Brexit, ma se l'inflazione dovesse aumentare troppo in fretta, allora potrebbe essere limitata nell'applicazione di ulteriori misure.

La Banca d'Inghilterra ha tagliato i tassi di interesse al minimo storico e dato un nuovo inizio al suo programma di quantitative-easing lo scorso 4 agosto, nel tentativo di proteggere la Gran Bretagna dagli effetti della decisione dei britannici di uscire dall'UE.

Per il momento, gli investitori si aspettano che siano gli stimoli delle banche centrali del Regno Unito, degli Stati Uniti e della zona euro a guidare i mercati e a dare indicazioni a chi volesse investire in azioni.

BREXIT: rischio capitali? Tieni al sicuro i tuoi risparmi. BREXIT: rischio capitali? Tieni al sicuro i tuoi risparmi.

Conseguenze del Brexit sull'euro, come influirà sugli affari verso il Regno Unito

La situazione potrebbe non essere piacevole per tutti coloro che hanno rapporti d'affari verso il Regno Unito. La debolezza della sterlina metterà pressione, ad esempio, sugli esportatori irlandesi verso il Regno Unito. L'Ibec, la più grande organizzazione economica per le aziende d'Irlanda, ha avvertito all'inizio di questo mese che se l'euro dovesse avvicinarsi a 90 penny, 7.500 posti di lavoro e 700 milioni di euro di esportazioni del settore agro-alimentare sarebbero a rischio e per questo l'organizzazione ha chiesto l'intervento del governo. (fonte IrishTimes)

Le aziende che comprano dal Regno Unito potrebbero essere costrette, infatti, a pagare di più per i servizi e i beni che importano, il che potrebbe portare ad un calo degli ordini. Lo stesso si può dire degli effetti del Brexit sulle vacanze a Londra e nel Regno Unito.

> Leggi anche delle conseguenze del Brexit per gli studenti Erasmus.

Lo stesso possiamo dire per gli italiani che vivono in UK e a Londra, ad esempio: incassando lo stipendio in sterline, tornare a casa sarà più costoso.

Benché, al momento, siamo di fronte ad un rapporto di cambio euro sterlina pari a 0,87, come detto in apertura, e benché molti siano convinti che esso potrebbe scendere ancora, c'è anche da dire che l'euro potrebbe rimanere debole a sua volta, il che potrebbe rendere complessa la situazione per questo rapporto di cambio.

Parità euro sterlina

Guardando l'andamento in discesa della sterlina contro l'euro, alcuni investitori pensano che potremmo vedere entro 18 mesi la parità tra euro e sterlina. Si tratta di una situazione particolarmente delicata, da un punto di vista economico, sia per il Regno Unito che per l'UE: le aziende inglesi troverebbero più costoso fare acquisti in zona euro, al contrario quelle europee troverebbero più conveniente fare compere nel Regno di Elisabetta II.

BREXIT: rischio capitali? Tieni al sicuro i tuoi risparmi. BREXIT: rischio capitali? Tieni al sicuro i tuoi risparmi.

Tutto questo potrebbe andare a vantaggio dell'economia britannica, che ha bisogno di forti iniezioni di denaro per far fronte ai cali che, si pensa, ci saranno nei prossimi mesi a causa proprio del Brexit.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Conseguenze del Brexit su Sterlina e Euro"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: