Forex Trading Italia
15 ottobre 2015

Consigli per investire 1000 euro nel mercato azionario

Investire 1.000 euro nel mercato azionario è un modo di guadagnare denaro costantemente nel tempo. Scopriamo tutto quello che c'è bisogno di sapere per poter percorrere proficuamente questa strada.

Supponiamo tu abbia appena ricevuto un bonus sul posto di lavoro, oppure hai un biglietto vincente della lotteria o semplicemente hai messo da parte un po' di soldi – ad esempio su un conto di deposito postale – e ora vuoi investire 1.000 euro. In che maniera puoi farlo? Quali scelte ci sono?

Tra le tante, il mercato azionario può essere una buona opzione, molto interessante per guadagnare un po' di denaro da poter spendere o da reinvestire nuovamente per aumentare la base disponibile.

Ecco la nostra serie di consigli per poter investire nel mercato delle azioni una somma di denaro, 1.000 €, che non è né piccola e né grande.

Comprendere gli obiettivi d'investimento

Prima di acquistare qualsiasi azione, obbligazione o fondo che si voglia, c'è bisogno di avere un'idea realistica di ciò che si vuole realizzare. In internet potresti aver letto delle pubblicità che promuovono guadagni veloci in pochissimo tempo, oppure di qualcuno che ti promette di diventare ricco in una notte. Evita come la peste questi annunci e queste pubblicità, sono solo venditori di fumo.

Investire nel mercato azionario permette di avere un rendimento sicuro e stabile, in media pari al 8-10% all'anno ma solo se fatto sul lungo periodo (diversi anni). In altre parole, ci si può aspettare che 1.000 possano diventarne 2.000 in un periodo variabile da sette a dodici anni. Certo, non è molto, ma è pur sempre un inizio per cominciare ad investire con pochi soldi e prendere confidenza con il mercato.

Tutto questo, a patto che si seguano le regole del giusto money management.

Come iniziare ad investire in azioni

Se hai impostato le aspettative e accetti un rendimento annuo dell'8%, ora non devi fare altro che scegliere le azioni o gli indici azionari in cui scegliere.

Chiediti se preferisci gestire in maniera autonoma un investimento, se vuoi trascorrere un paio di ore al mese alla ricerca di buone azioni o se desidi acquistare azioni tenendole per anni senza pensarci più (un po' come se volessi investire in azioni poste Italiane).

In questo secondo caso (ovvero se sei un invstitore “buy and hold”) tutto quello che devi fare è trovare un buon fondo indicizzato. Uno dei più popolari è l'S & P 500 index fund: semplice, affidabile e a buon mercato.

Investire 1.000 euro in un fondo indicizzato permette di fare tutto con semplicità, avere una certa diversificazione degli investimenti e minimizzare i rischi.

Scegliere un Large Cap

Se preferisci invece essere un po' più attivo negli investimenti devi cercare un'azione sottovalutata. Meglio scegliere di investire in azioni di aziende di medie o grandi dimensioni perché sono più stabili (ovvero c'è meno probabilità che abbiano dei problemi finanziari) ed è più semplice ottenere informazioni sui bilanci.

C'è bisogno di fare un po' di ricerca per capire concetti come il valore attuale e le misure dei guadagni azionari che si applicano al prezzo di un titolo, ma se sei paziente e fai bene il tuo lavoro potresti trovare ottimi investimenti a prezzi buoni. Per esempio, in un anno e mezzo, un investimento di 1.000 euro in Boeing si sono trasformati in 2.100 euro. Non sarà sempre possibile trovare un affare così conveniente, ma basta tenere gli occhi aperti.

Il vantaggio di questo scenario è avere la possibilità di un ritorno economico migliore rispetto a quello di un fondo indicizzato. Un rendimento medio del 15% annuo è plausibile, se si sta attenti. Gli svantaggi sono due: in primo luogo, è molto più probabile subire una perdita per mancanza di diversificazione; in secondo luogo potrebbe essere necessario attendere prima di trovare un buon investimento.

La pazienza è, ancora una volta, il fattore più importante per guadagnare denaro con le azioni.

A proposito di diversificazione: è possibile magari perseguire la strategia ibrida di dividere l'investimento iniziale tra un fondo indicizzato (500 euro) e singole azioni (500 euro).

Come NON investire 1000 euro

Non importa quello che fai, la pazienza è una virtù. Non c'è bisogno di raddoppiare i tuoi soldi in una settimana per essere un investitore di successo. In realtà, probabilmente non si riuscirà a raddoppiare il proprio investimento neanche in un mese o in un anno. Se vuoi guadagnare costantemente 1.000 euro al mese è necessario investire almeno 100.000 euro o più, tenendo fermo il fatto che si riesca a fare un rendimento del 12% all'anno (circa l'1% al mese).

Ricorda anche che ogni investimento che si fa nel mercato azionario porta a delle spese, ha dei costi. Ad esempio, l'acquisto di un fondo indicizzato per 1.000 euro costerà tra 5 e 10 euro. Vendere lo stesso fondo indicizzato avrà un costo all'incirca pari. Per questo motivo, prima di pensare ad un possibile utile e ad un guadagno dall'investimento in azioni che si sta facendo, occorre valutare almeno un rendimento netto (da ogni singola posizione) di almeno 10 o 20 euro.

Non ha invece senso investire in azioni un importo inferiore alle 500 euro perché le spese e le commissioni che si devono pagare andrebbero ad erodere pesantemente i rendimenti.

Come investire 1000 euro al mese

Se sei abbastanza fortunato da avere un migliaio di euro al mese da poter investire, può funzionare la stessa strategia vista in precedenza.

Interessante è l'idea di perseguire un frazionamento dell'investimento: ad esempio acquistare in un mese un fondo indicizzato e il mese successivo delle azioni. Questo permette di diversificare gli investimenti e di minimizzare i rischi.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Consigli per investire 1000 euro nel mercato azionario"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: