Forex Trading Italia
07 ottobre 2016

Correlazione tra Dollaro e Petrolio: come funziona e come investire?

Approfondiamo il concetto della correlazione dei prezzi tra dollaro e petrolio, vediamo in che maniera questi due asset si muovono l'uno con l'altro e come è possibile investire con successo.

Quella tra dollaro americano e petrolio è un'altra delle correlazioni "storiche" su cui il mercato degli investimenti si fonda. Da sempre, infatti, il prezzo del greggio e quello del dollaro americano (USD) sono legati tra di loro e proprio questo legame permette di scovare, tante volte, delle eccellenti opportunità di trading. Ma perché c'è correlazione tra dollaro e petrolio? Quali sono i motivi dietro questo legame?

Partiamo con il dire che il prezzo del greggio è espresso in dollari americani, e questo è già una motivazione sufficiente per far "scattare" una correlazione, anche se non è sufficiente a spiegare perché questi due "asset" siano così strettamente legati tra di loro.

Correlazione tra dollaro e petrolio: di che tipo è?

La correlazione tra dollaro e petrolio è inversa, il che significa che all'aumentare dell'uno diminuisce l'altro, e viceversa. D'altronde, esattamente come succede per la correlazione tra dollaro e oro:
  • più il valore del dollaro aumenta, e più sarà costoso per tutte le altre nazioni del mondo potersi approvvigionare di petrolio;
  • più il prezzo del dollaro diminuisce, e meno sarà costoso nel resto del mondo acquistare petrolio.

Il crollo del dollaro nel corso della crisi americana ha reso il petrolio più conveniente per tanti, ed infatti c'è stato un periodo in cui il prezzo di questa materia prima era superiore a 100 dollari.

Tra il 2015 e il 2016 c'è stato un calo dei prezzi del petrolio, dovuto non solo alla ripresa economica americana e al rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve, ma anche al calo delle richieste di petrolio da parte dei paesi di tutto il mondo (ricordiamo che l'offerta non è stata invece tagliata, cosa che ha causato un aumento del numero di barili disponibili sul mercato; per la legge del mercato, se l'offerta supera la domanda i prezzi tendono a scendere e viceversa).

Effetti del prezzo del petrolio sul rapporto di cambio EUR/USD

La correlazione tra prezzo del petrolio e cambio EUR/USD è diretta, questo perché il dollaro americano (USD) si trova nella seconda parte della coppia di valute.

petrolio-eurusd

Come possiamo vedere dal grafico qui sopra, notiamo che al calo del prezzo del petrolio corrisponde una diminuzione del valore di EUR/USD, mentre con la stabilizzazione del prezzo del greggio, anche la nostra coppia di valute ha cominciato a muoversi in laterale.

> Grafico dei prezzi del petrolio
> Grafico EUR/USD

Esempi degli effetti causati dal prezzo del petrolio

Vediamo di seguito due esempi che ci permettono di capire meglio l'importanza che il greggio ha sulle nostre vite quotidiane, in considerazione del fatto che è un asset importantissimo.

Impatto del crollo dei prezzi del petrolio sul dollaro USA


In linea generale, i paesi produttori ed esportatori di petrolio hanno un calo delle entrate se c'è una diminuzione del prezzo di questa materia prima. E' quello che è accaduto con la Russia, il Canada e il Venezuela, ad esempio.

Benché gli Stati Uniti abbiano superato l'Arabia Saudita come primo produttore di petrolio al mondo (è successo nel 2014, grazie all'aumento della produzione dell'olio di scisto), il dollaro americano ha ampiamente beneficiato del crollo dei prezzi del greggio.

La diversità dell'economia USA, che la rende non dipendente da una singola industria, ha contribuito in maniera significativa a questo risultato.

Guardando i prezzi del dollaro USA e quelli del petrolio, abbiamo anche visto che l'influenza che hanno, sulla valuta americana, eventi come il QE della FED, il taglio di interessi o le riunioni del FOMC (tutti eventi di politica monetaria, tra i più importanti dell'analisi fondamentale) sono nettamente più forti sul dollaro rispetto all'andamento del mercato del greggio.

Conseguenze della sovra-dipendenza


Il crollo dei prezzi del greggio, arrivato anche al di sotto dei 30 dollari al barile, ha portato delle notevoli difficoltà per tante economie estremamente dipendenti da questa risorsa.

La Russia offre un esempio perfetto, considerando che il 58,6% delle esportazioni totali del 2014 era legato proprio all'oro nero. Il calo dei prezzi ha portato la nazione in una forte recessione e ha causato il crollo del rublo.

Questo dimostra che essere strettamente legati ad una risorsa è rischioso perché basta davvero poco per poter avere dei notevoli problemi economici. E' anche questo uno dei motivi per cui l'economia americana è ritenuta, di fatto, la prima al mondo, la più importante e potente.

Petrolio - dollaro americano, una correlazione non sempre valida

Bisogna stare attenti ad investire nel petrolio esclusivamente sulla base dei movimenti del prezzo del dollaro USA, o viceversa. Come accade spesso nel mercato del forex, infatti, sono tante le cause che possono portare ad un movimento di prezzo da parte di un asset o di una valuta.

Diciamo che tenere presente questa correlazione, sapere che esiste, permette di conoscere uno degli aspetti "dell'equazione" forex, e a seconda dei casi, dei momenti storici, di altre importanti novità previste dal calendario economico e della propria esperienza, si riesce a dare il giusto peso al rapporto dollaro / petrolio.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Correlazione tra Dollaro e Petrolio: come funziona e come investire?"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: