Forex Trading Italia
08 gennaio 2016

Crisi Economica 2016: i Pareri degli Esperti

Cosa ne pensano gli esperti della crisi economica che si è scatenata nel 2016? Quali sono i rischi di tornare ad una crisi come quella del 2008?

La crisi economica spaventa ancora una volta. La crisi della Cina, l'Europa che stenta a decollare, gli USA come unico paese al mondo (fino ad ora) che hanno alzato i tassi di interesse, la Gran Bretagna che si trova a fronteggiare l'incognita Brexit... insomma, non possiamo proprio lamentarci.

Ma come influiranno tutte queste notizie sull'andamento dell'economia mondiale? Cosa dobbiamo aspettarci da questo 2016 che, si dice, sarà molto interessante da un punto di vista degli investimenti?

Soros: la crisi del 2008 è tornata

George Soros, uno dei più grandi investitori della storia, ha detto che siamo di fronte ad un possibile ritorno della crisi economica del 2008. Soros ha detto che "la Cina ha dei grandi problemi. Tutto questo porta ad una crisi".

Il problema principale, secondo il noto investitore, è che il paese cinese, la più grande economia degli ultimi 30 anni, ha avuto dei problemi che hanno portato, nei giorni scorsi, al crollo della borsa e della valuta (lo yuan).

Gli analisi puntano il dito contro i regolatori del mercato cinese, che non hanno operato in maniera corretta. Nel tentativo di stabilizzare il mercato, infatti, sembra che essi abbiano emesso nuove regole che hanno ristretto al 1% il valore delle azioni che i maggiori shareholder delle compagnie quotate in borsa possono vendere ogni tre mesi.

La differenza tra la crisi 2016 e quella 2008

Gli esperti dicono che c'è una differenza fondamentale tra la crisi che si sta scatenando nel 2016 e quella del 2008: 8 anni fa c'era una montagna infinita di crediti a rischio e regolazione e una supervisione dei mercati irresponsabili. Da allora ad oggi le banche centrali hanno incoraggiato ad una maggiore responsabilità.

BMO Capital Market e CNBC: non c'è pericolo

Nonostante un inizio molto tumultuoso, alcuni esperti di BMO Capital Market dicono che non c'è pericolo per gli investimenti 2016.

Dow Jones e Nasdaq hanno iniziato perdendo il 10% rispetto ai massimi dello scorso anno, l'S&P 500 è caduto del 5% quest'anno, il peggior inizio di sempre. Ieri tutti i tre maggiori indici degli Stati Uniti hanno perso oltre il 2%, il Nasdaq addirittura oltre il 3%. Il calo del valore di tali indici è stato causato anche dalla crisi in Cina, che ha portato gli indici del paese asiatico a perdere oltre il 7% ieri e ad essere chiusi per eccesso di ribasso.

Jim Cramer della CNBC, nota TV finanziaria americana, ha fatto sapere che "non c'è pericolo di una reale catastrofe finanziaria come nel 2008. Non c'è in realtà alcun rischio sistemico, per cui non dovrebbe esserci necessità di uscire dai mercati".

Petrolio 2016: bisogna fare attenzione

Gli esperti confermano che bisognerà prestare molta attenzione anche al mercato del petrolio nel 2016, con il greggio che continua a perdere terreno e non sembra volersi fermare affatto, tanto da far pensare ad un calo fino a 30 $ al barile e ancora più giù.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Crisi Economica 2016: i Pareri degli Esperti"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: