Forex Trading Italia
16 novembre 2011

Crisi della Zona Euro: Obama si dice preoccupato

Relativamente alla crisi della Zona Euro, il presidente USA Obama si dice preoccupato.

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, dice che le turbolenze continueranno a far presa sui mercati finanziari mondiali, a meno che i leader europei non riescano ad agire con risolutezza. Obama ha detto queste parole nel corso di una conferenza stampa congiunta con il primo ministro australiano, Julia Gillard, a Canberra.

Obama si dice preoccupato della crisi della zona euro

Obama ha detto che i leader europei hanno bisogno di mettere in atto un piano concreto per mostrare ai mercati finanziari che hanno il controllo della crisi della zona euro, nonostante i timori scatenati dalla crisi del debito.

Obama ha detto che gli Stati Uniti sono a stretto contatto con i funzionari europei, lodando inoltre il sincero desiderio che alcuni leader, come il presidente francese Nicolas Sarkozy e il cancelliere tedesco Angela Merkel, hanno per risolvere la crisi.

Il presidente degli Stati Uniti ha inoltre detto che il principale problema della zona euro è un problema di volontà politica, aggiungendo che rimane profondamente preoccupato per l'impatto che la crisi del debito sta avendo sull'economia mondiale. I funzionari europei devono dunque agire in modo da non cadere preda della crisi del mercato. Così come Obama, anche Geithner ha detto di ritenere che l'Unione Europa sta facendo dei progressi graduali per risolvere il problema della crisi e che una soluzione è ancora a portata di mano.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Crisi della Zona Euro: Obama si dice preoccupato"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: