Forex Trading Italia
22 novembre 2016

Dollaro Australiano oggi: caduta al minimo da 5 mesi contro USD

Il dollaro australiano scende al minimo da 5 mesi contro il dollaro americano. Gli esperti sono contrastanti ma forniscono, in ogni caso, delle previsioni interessanti.

Il dollaro australiano è sceso al livello più basso da 5 mesi contro il dollaro americano (rapporto di cambio USD/AUD) sulla scia del rally del biglietto verde, che non accenna a diminuire. La vittoria alle elezioni presidenziali di Donald Trump ha messo veramente il fuoco sotto la valuta degli Stati Uniti, in quanto gli investitori scommettono che la nuova amministrazione potrebbe aumentare la spesa pubblica e realizzare, così facendo, un rialzo dell'inflazione e dei tassi di interesse. La tendenza in salita del "buck" (soprannome del dollaro americano) è proseguita quando il presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, ha detto la scorsa settimana che è sempre più probabile un aumento dei tassi a dicembre.

A tutto questo si aggiunge l'enorme selloff recente sul mercato obbligazionario globale, che ha visto un notevole afflusso di denaro in favore del biglietto verde, mettendo ulteriore pressione sulle altre valute come il dollaro australiano.

Gli strateghi della National Australia Bank strateghi hanno previsto che il dollaro australiano potrebbe cadere fino a 70 centesimi contro la sua controparte americana nel corso del 2017, e ad un livello ancora più basso nel 2018.

Apri un conto e non perdere questa occasione di trading

Prezzi delle materie prime e dollaro australiano: gli effetti previsti dagli esperti

Molti economisti si aspettano che il recente aumento dei prezzi delle materie prime possa invertirsi non appena l'impatto dell'ultimo round cinese di stimoli monetari finirà e i grandi importatori di carbone e minerale di ferro del paese termineranno nuovamente le scorte.

Il rialzo del prezzo del carbone solleva nuove speranze in Australia, ma gli economisti dicono che non durerà.

Goldman Sachs ha rilasciato tuttavia una nota ottimista per l'economia australiana, dicendo che l'aussie, altro nome con cui è conosciuta la valuta australiana, potrebbe rimbalzare sopra 80 centesimi se i prezzi delle materie prime dovessero tenere.

L'effetto Trump continua a farsi sentire

Nel frattempo, i mercati azionari di tutto il settore dell'Asia-Pacifico si sono indeboliti a causa della forza dell'effetto Trump. Hong Kong, Shanghai e la Corea del Sud sono al ribasso, così come l'ASX / S & P200 dell'Australia che è sceso dello 0,2%. Tokyo è in controtendenza, con il trend di crescita dello 0,8% che è aiutato dalla caduta dello yen, che aumenta le esportazioni del paese.

Un aumento dei tassi di interesse non è, in generale, una buona cosa per le azioni, soprattutto quelle dei mercati emergenti. Ma se si pensa che i rendimenti dei titoli degli Stati Uniti, che sono in calo dal 1982, possono aver toccato il minimo, potremmo essere di fronte alla fine di un regime di bassa crescita e bassa inflazione.

Come investire sul dollaro australiano alla luce di queste ultime novità

Il 2017 potrebbe essere un interessante momento per investire nel dollaro australiano, anche perché le previsioni sono interessanti, sia in un senso che nell'altro.

Nel momento in cui scriviamo, un dollaro australiano vale 0,74 centesimi di dollaro americano, e sia un calo al di sotto di 0,70, che una salita oltre 0,80 (come ipotizza Goldman Sachs) sono degli obiettivi "gustosi".

Noi suggeriamo di continuare a guardare il mercato, al massimo di tenere il piede in entrambe le scarpe per ora, uscendo poi da una di esse, non appena si avrà una definizione più chiara del movimento del prezzo per questa coppia di valute. Apri ora un conto con Plus500 e non perdere questa occasione di trading.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Dollaro Australiano oggi: caduta al minimo da 5 mesi contro USD"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: