Forex Trading Italia
07 settembre 2015

Forex: Analisi Settimanale 7 - 11 Settembre

Informazioni ed analisi settimanale per le principali valute ed il calendario economico nella settimana che va dal 7 al 11 settembre.

Inizia una nuova settimana per il mercato delle valute. La scorsa, l'euro ha toccato dei livelli massimi contro il dollaro americano dopo che i dati sul lavoro non sono stati di aiuto alla FED nel decidere per un eventuale rialzo dei tassi di interesse.

Il dipartimento del lavoro a stelle e strisce, infatti, ha detto che l'economia ha aggiunto 173.000 nuovi posti di lavoro ad agosto, contro i 245.000 a luglio, sotto le attese di 220.000 .

Dollaro sotto pressione anche a causa della Cina

La crisi cinese ha messo il dollaro sotto pressione, spingendo ancora più indietro nel tempo il rialzo del tassi FED.

Euro alla prova QE

Parlando giovedì scorso, Mario Draghi ha detto che è pronto ad ampliare il QE, il che significa più euro in circolazione e un valore, della moneta unica, più basso contro quello di altre valute.

Sterlina sulla difensiva dopo la crescita lenta delle aziende in UK

Dopo che l'attività aziendale britannica è cresciuta lentamente, secondo gli ultimi sondaggi, la sterlina inglese ha rallentato contro le altre valute.

Sia il settore dei servizi, che quello manifatturiero e delle costruzioni hanno rallentato ad agosto.

Calendario economico della settimana

Il calendario economico ci mette di fronte ad una serie di dati ed informazioni importanti.

Lunedì, 7 settembre 2015


Il mercato americano rimane chiuso per il Labor Day

Mercoledì, 9 settembre 2015


Nel Regno Unito viene pubblicata la produzione industriale e la bilancia commerciale

Giovedì, 10 settembre 2015


La BOE annuncerà il nuovo tasso di interesse. Gli Stati Uniti rilasceranno il numero sulle richieste di sussidi da parte dei nuovi senza lavoro (jobless claims).

Venerdì, 11 settembre 2015


Gli Stati Uniti rilasceranno il dato sul sentiment dei consumatori.

Le valute

Euro


L'euro potrebbe essere intrappolato dai commenti dovish di Mario Draghi e sul rapporto di cambio EUR/USD si prevede un possibile ribasso (grafico EUR/USD). In previsione anche un possibile rialzo dei tassi FED tra settembre e ottobre, ma bisogna prestare attenzione alle novità in arrivo dalla crisi cinese.

Sterlina


La divisa britannica potrebbe essere influenzata negativamente dai valori e dalle novità in arrivo questa settimana, il che potrebbe tradursi in un calo del valore della divisa sia contro l'euro (cambio EUR/GBP e grafico EUR/GBP) che contro il dollaro americano (cambio GBP/USD e grafico GBP/USD).

Dollaro australiano


L'australiano è una di quelle valute su cui rimanere molto prudenti a causa del forte legame tra l'economia della terra dei canguri e la Cina. Un rallentamento cinese potrebbe alimentare i timori di un taglio dei tassi da parte della RBA.

Dollaro neozelandese


Vale un po' lo stesso discorso fatto per l'aussie. Le previsioni sono per un nuovo taglio dei tassi da parte della RBNZ, il che porterà con ogni probabilità ad un calo del "kiwi" contro le altre valute.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Forex: Analisi Settimanale 7 - 11 Settembre"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: