Forex Trading Italia
07 ottobre 2016

Forex, sterlina: rimandato al 2016 il rialzo dei tassi di interesse BoE

Rimandato ufficialmente al 2016 il rialzo dei tassi di interesse BoE, la sterlina ha visto una forte discesa contro euro e dollaro.

Il vice-governatore della Banca di Inghilterra Ben Broadbent ha fatto sapere che non c'è urgenza di alzare i tassi di interesse e che si può tranquillamente attendere fino al 2016. E' una dichiarazione forte, anche perché il tasso di interesse è uno dei principali indicatori economici per la sterlina inglese.

Questo fa spinto la sterlina al ribasso sia contro l'euro (grafico in tempo reale euro - sterlina) che contro il dollaro (grafico in tempo reale sterlina - dollaro).

Quello che più ha pesato sull'andamento del pound dopo la decisione è stato indubbiamente il risultato della votazione in questione: 8 economisti contro 1 hanno deciso di mantenere i tassi di interesse invariati per quest'anno. Questa decisione ha colto in contropiede il mercato, che si attendeva un incremento dei tassi britannici nel quarto trimestre 2015 e che infatti ha reagito vendendo pesantemente il pounds.

Gli stipendi salgono, la pressione inflazionistica no

Broadbent ha detto che "benché gli stipendi sono in leggera salita, la pressione inflazionistica ancora non c'è" (quasi a zero, l'obiettivo della BoE è il 2%). Il momento del primo rialzo si avvicina ogni giorno di più, anche perché sembra che l'economia britannica sia in discreta salita, ma per il momento è stato spostato più in là nel tempo.

Parlando dell'ultima dichiarazione rilasciata dal governatore della BoE Mark Carney, in cui egli aveva accennato ad un rialzo dei tassi di interesse, Broadbent ha detto che non c'è stata alcuna dichiarazione chiara da parte di Carney relativamente al momento in cui ci sarebbe stato l'incremento dei tassi, benché molti media abbiano interpretato le parole del numero uno della BoE come predittrici di un rialzo entro la fine dell'anno.

Carney è chiaro: bisogna prepararsi ad un rialzo dei tassi

Benché sia stato reso noto ieri che il rialzo dei tassi è stato rimandato, Carney ha detto chiaramente che è una cosa che avverrà e alla quale bisogna essere pronti.

Al momento il tasso di interesse della BoE è dello 0,5%, il minimo storico, mentre gli acquisti di asset rimangono a 375 miliardi di sterline.

Lo stesso Carney ha parlato anche del movimento inflazionistico: "non sarebbe sorprendente vedere uno o due mesi ancora di inflazione negativa, a causa del movimento dei prezzi del petrolio e nel cambiamento dei prezzi delle bollette". Le previsioni sono infatti di un'inflazione a zero ad agosto 2015 e una leggera salita dello 0,1% a settembre.

Via | uk.reuters.com

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Forex, sterlina: rimandato al 2016 il rialzo dei tassi di interesse BoE"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: