Forex Trading Italia
08 novembre 2011

G20 di Cannes, i leader spingono per il controllo del FMI sull'Italia

Al G20 di Cannes i leader hanno spinto per il controllo del FMI sull'Italia, il nostro paese e la sua situazione fanno paura.

Barack Obama è a capo del gruppo dei leader mondiali che stanno ordinando al premier italiano Silvio Berlusconi di accettare, da parte del Fondo Monetario Internazionale, la sorveglianza sulle misure di austerità che sono state imposte in Italia. La decisione arriva in seguito all'accrescimento dei dubbi circa la possibilità effettiva di poter controllare l'importante programma di riduzione del debito.

Il G20 invita Berlusconi ad accettare il contro del FMI

Berlusconi, era previsto, sarebbe dovuto arrivare al vertice di Cannes del G20 con un pacchetto di austerità pensato appositamente per salvare il nostro paese, così come emergeva da una lunga lettera che egli stesso aveva inviato ai leader europei alla fine del mese scorso. Ma le divisioni all'interno del gabinetto hanno fatto si che Berlusconi arrivasse al G20 "a mani vuote".

I leader dell'UE temono ora che il tracollo monetario possa essere destinato a diffondersi dalla Grecia all'Italia, un'economia molto più grande. I rendimenti del debito italiano, ovvero i tassi a cui il mercato obbligazionario è disposto a comprare debito italiano, sono saliti a livelli allarmanti prima di diminuire leggermente dopo la notizia che la Grecia ha deciso di non tenere più il referendum previsto entro 3 mesi.

In Italia si stanno esaminando delle proposte, come l'innalzamento dell'età pensionistica, il licenziamento più facile per i lavoratori del settore pubblico che non accettano il passaggio a un nuovo contratto di lavoro entro due anni, e l'accelerazione delle vendite di beni statali per una quota di 5 miliardi di euro.

Berlusconi ha assicurato i leader mondiali che l'Italia è in grado di pagare il suo debito, come ha sempre fatto. Intanto la Banca centrale europea sta comprando le obbligazioni italiane dall'inizio dello scorso agosto, una mossa che inizialmente aveva spinto i rendimenti al di sotto del 5%. Rendimenti che ora sono al di sopra del 6,5%.

La preoccupazione per la situazione dell'Italia è uno dei fattori che hanno portato i leader del vertice del G20 all'espansione del potere del FMI. Per tutta la mattina di ieri c'è stata pressione sui leader europei, in particolare sull'Italia, nel tentativo di convincere i paesi stessi a sottoscrivere un pacchetto di austerità più specifico.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "G20 di Cannes, i leader spingono per il controllo del FMI sull'Italia"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: