Forex Trading Italia
05 dicembre 2011

ICI sulla Prima Casa, eccolo di nuovo

ICI sulla prima casa, quanto costa e quanto si paga sulla propria abitazione?

Torna l'ICI sulla prima casa, ecco la cruda realtà del pacchetto di decisioni finanziarie del governo Monti. A seconda del tipo di abitazione che si possiede, gli italiani dovranno tornare a pagare le tasse sulla prima casa.

ICI sulla prima casa, cosa ci aspetta

In termini di ICI sulla prima casa, la percentuale di calcolo dell'imposta è pari al 4 per mille del valore catastale dell'immobile, che però verrà rivalutato del 60%.

In ogni caso resta sempre al comune dove si trova l'immobile la possibilità di decidere alcuni punti, come ad esempio l'aliquota in millesimi da applicare. Resta invece ferma la franchigia di 200 euro.

Facciamo un esempio concreto con un immobile a Milano.

Ipotizzando che il costo dell'immobile, nel 2011, per il fisco fosse stato di 100.000 euro, nel 2012 tale costo verrà aumentato a 160.000 euro. In termini economici, questo si traduce in un'ICI sulla prima casa pari a 640 euro. Se invece l'immobile non fosse stato rivalutato, l'ICI sarebbe stato di 400 euro. Dunque, in questo caso il proprietario della casa deve pagare 240 euro in più.

Resta ferma in ogni caso la quota di 200 di franchigia, che porterebbe il totale effettivo dell'ICI a 440 euro, ovvero 640 euro meno i 200 euro franchigia.

Il comune ha comunque facoltà di aumentare o diminuire di due millesimi.

Ici sulle seconde case

Come cambia invece l'aliquota ICI 2012 sulla seconda casa? Praticamente, l'aliquota base del 7,6 per mille potrà oscillare di tre punti millesimali, andando dunque da un minimo del 4,6 per mille fino ad un massimo di 10,6 per mille. Le previsioni dicono che il costo dell'ICI sulla seconda casa potrebbe salire di circa il 75%.

Autore: Gino Topini

Giudizi e Recensioni su "ICI sulla Prima Casa, eccolo di nuovo" da parte dei nostri utenti:

poerio:

Che schifo! C'è chi ha diverse case al loro paese e che ovviamente non pagano nulla e noi dovremmo pagare x loro!!!

gaetano:

E' una truffa, la rendita catastale non è uguale tra un appartamento ed un altro dello stesso condomio benchè gli appartamenti sono tutti uguali è direi che prima sistemano la rendita e poi pagare il dovuto in base al proprio reddidita

Lale:

Forse il governo sta tentando di toglierci, la libertà, la parola, il denaro, la forza la dignità... E i sogni.

E alla fine quel che resta di un uomo senza tutto ciò e' solo uno schiavo silente...

Forse se ci svegliassimo un attimo...

corrado:

Penso che , come al solito, in Italia le tassazioni sono fatte senza valutare le condizioni economiche delle persone. Cosa dire del caso di chi pur avendo (con sacrifici) acquistato una casa si trova senza reddito e deve pure pagare un ICI sia pure di 100€. E poi con quale logica si sono innalzate del 60% tutte le rendite catastali? Io ad esempio con un normale alloggio di 70m2 del 2002, quindi con rendita aggiornata di 1.010€, mi vedo la rendita schizzare a 1.616€ che moltiplicata per 100 è praticamente quasi il giusto valore commerciale dell'immobile. Lo sa il nostro Dott. Monti che in Italia ci sono alloggi con rendite che non vengono aggiornate da 20 anni? Io sto a Torino e ci sono alloggi signorili in collina da 600.000€ e oltre con rendite 1.700€ che passeranno a "solo" 2.750€. Peccato che il mio alloggio valga solo 200.000€. Non mi sembra giusto ed inoltre lo Stato perde ulteriori incassi.

pimpa:

VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

pimpa:

La prima casa è un diritto e perciò non deve essere tassata!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia il tuo commento su "ICI sulla Prima Casa, eccolo di nuovo"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: