Forex Trading Italia
04 novembre 2016

Investimenti sicuri: poste vs banca

Scegliere un investimento sicuro non è semplice, mettiamo di fronte le soluzioni proposte da Poste Italiane e banche, quale conviene? Quale è meglio?

Quando si parla di investimenti sicuri si entra in un settore un po' particolare dato che non esiste l'investimento sicuro al 100%. Qualunque investimento di denaro è rischioso, anche se è ovvio che alcuni lo sono di più e altri di meno.

In generale, quando si parla di investimenti sicuri, uno dei primi confronti che si fa è tra poste e banca. Investimenti postali o investimenti bancari? Quale conviene? Quale è più sicuro? Al confronto, quale scegliere nel 2017?

I migliori investimenti postali

Le Poste Italiane offrono una serie di investimenti sicuri di grande importanza, come i buoni fruttiferi postali e il libretto postale.

Abbiamo affrontato, su Forex Trading Italia, entrambi gli argomenti, se vuoi approfondire ti invitiamo a leggere i nostri articoli sui buoni fruttiferi postali e sul libretto postale, in breve ti riepiloghiamo di seguito:

  • buoni fruttiferi postali sono delle obbligazioni emesse dall'istituto postale che hanno dei rendimenti minimi ma sono garantiti dallo Stato, pertanto considerati tra i più sicuri in Italia;
  • il libretto postale è uno dei classici modi di risparmio più che investimento, considerando che i rendimenti anche in questo caso sono minimi. Il libretto deve essere inteso principalmente come uno strumento per tenere da parte il denaro, non per guadagnare.

I migliori investimenti in banca

  • conti di deposito, il migliore e più diffuso investimento sicuro in banca. Gli istituti di credito offrono conti di deposito di vario genere, dai rendimenti diversi ma in generale attorno al 1% massimo lordo. Su Forex Trading Italia abbiamo parlato in passato del conto di deposito di Banca Mediolanum, del conto deposito YouBanking e quello Unicredit;
  • titoli di stato, ovvero i bond statali, cioè le obbligazioni emesse dal Ministero dell'Economia. Tra i vari titoli di stato ci sono i BOT, i BTP e i CCT;
  • dossier titoli, si tratta di un investimento sicuro il cui saldo non è rappresentato da una certa quantità di denaro, bensì da un certo ammontare di titoli che sono depositati direttamente presso un deposito bancario sicuro. In questo caso, la banca svolge il ruolo di intermediario e, in quanto tale, cura anche l'incasso degli interessi da parte del cliente. La banca non potrà mai vendere i titoli senza l'autorizzazione del cliente.

Investimenti sicuri: scelgo la posta o la banca?

La scelta del giusto investimento sicuro, come abbiamo detto, non è semplice, ma la riteniamo fondamentale per tutti gli italiani che hanno del denaro da parte e vogliono non rischiare nulla, assolutamente nulla.

Ad oggi, la scelta tra posta e banca è praticamente uguale, a condizione di scegliere un'istituto di credito sicuro ed affidabile (leggi anche "le banche italiane possono fallire?"). Se proprio non siete sicuri, vi consigliamo di rivolgersi ad un consulente finanziario esperto, cui chiedere consigli e migliori opportunità di investimento e guadagno.

Investimenti sicuri e remunerativi, ce ne sono?

Se partiamo dal presupposto che un investimento è tanto più sicuro quanto meno è remunerativo (per ovvi motivi), ecco che inizia a diventare difficile trovare dei rendimenti remunerativi (da cui guadagnare più denaro) senza correre rischi.

Tra i migliori del genere troviamo, a determinate condizioni, il social trading, noto anche come copy trading, ovvero l'opportunità di guadagnare denaro copiando i migliori trader di forex, ma per onestà dobbiamo dire che i rischi legati al forex, per quanto possano essere tenuti sotto controllo (leggi anche come investire nel forex senza rischi), sono sempre maggiori rispetto alle soluzioni proposte da banche e posta italiana.

Un'alternativa? Fare forex senza investimento: possibilità di conoscere il mercato, guadagnare denaro reale e non perdere nulla dei propri soldi.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Investimenti sicuri: poste vs banca"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: