Forex Trading Italia
13 ottobre 2016

Investire in immobili: guida al mercato 2016 e previsioni 2017

Investire in immobili è una scelta coraggiosa, che se fatta con la testa può portare a guadagnare delle somme interessanti. Una guida completa e come comprare casa per investire, in Italia e all'estero, con le previsioni 2017.

Sei alla ricerca di un investimento di medio / lungo periodo e stai pensando agli immobili? Beh, possiamo dire che a prima vista si tratta di una scelta intelligente, ma tutto deve essere considerato prendendo le giuste precauzioni del caso. Perché? Semplicemente per il motivo che investire in immobili non è così semplice ed immediato come potrebbe sembrare, vuoi anche perché, se si fa l’investimento sbagliato, si rischiano di buttare via decine di migliaia di euro.

Investimenti immobiliari in Italia nel 2016 e previsioni 2017

Investire in immobili in Italia, nel 2016 e nel 2017, è una cosa redditizia? Lo sarà? Diciamo che ci troviamo in un particolare momento storico in cui i prezzi delle case sono in discesa, se non hanno già raggiunto il minimo da diversi anni, di conseguenza investire in immobili potrebbe essere una buona scelta, da non perdere.

E’ difficile fare una previsione precisa del mercato immobiliare italiano per il 2016, così come lo sarà per il 2017, anche se il trend sembra in salita: questo significa che i prezzi delle case stanno risalendo e potrebbe essere un momento giusto per acquistare.

Fare una previsione, come dicevamo, è difficile perché il prezzo varia molto da zona a zona, a volta anche da quartiere a quartiere all’interno della stessa città (basti pensare al valore di un immobile in un centro storico e uno in un’area meno popolata, oppure a quanto può valere una casa vicino al mare in una località a forte vocazione turistica estiva).

Detto questo, noi di Forex Trading Italia cercheremo, in questo articolo, di valutare il mondo degli investimenti immobiliari generalmente parlando, sia in Italia che all’estero, così da fornire un’indicazione di massima. Poi, ogni singolo caso specifico dovrà essere discusso di volta in volta.

Se guardiamo a questo grafico dell’andamento dei prezzi degli immobili in Italia, notiamo come il trend in discesa non è ancora finito, anche se in tutto il nostro paese si è registrato un aumento delle compravendita immobiliari, il che potrebbe far presuppore un rialzo dei prezzi nel 2017.

Dati Immobiliare.it

Ma bisogna fare attenzione, perché l’analisi della situazione economica attuale non è facile.

Situazione economica in Italia nel 2016 e previsione 2017

Ne abbiamo già parlato in un articolo apposito, quando abbiamo scritto della crisi economica in Italia, e lo ripetiamo ancora una volta: il nostro paese è in crisi, non verrà lasciato fallire (significherebbe di fatto, ad oggi, la fine dell’UE) e se le compravendite di case sono aumentate nel corso degli ultimi mesi non è dovuto tanto ad un aumento di ricchezza da parte degli italiani, quanto ad un alleggerimento delle condizioni necessarie per poter ottenere un mutuo casa.

Si, perché l’obiettivo finale del QE attuale che la BCE sta mettendo in pratica è proprio quello di far girare il denaro, di conseguenza le banche private vengono spinte a concedere più prestiti.

Oltre a questo, bisogna tenere presente quanto segue:

  • Il mercato immobiliare va a cicli (ogni ciclo dura in media 13 anni), e nel lungo periodo cresce sempre. Il picco precedente si era verificato nei primi anni 2000 e, considerando che i 13 anni sono praticamente passati, è lecito attendersi un altro incremento.
  • Il numero dei mutui casa concesso dalle banche potrebbe aumentare come effetto del QE. Questo porterà sempre più persone a fare domanda di casa e potrebbe far aumentare ancora il valore degli immobili;
  • Se ci fossero dei segnali per una migliore ripresa economica, ci troveremmo in una situazione in cui i prezzi delle case potrebbero salire anche molto velocemente.

Investire in immobili: comprare casa senza soldi, la guida 2017

Sembra strano a dirsi, ma oggi il miglior modo per comprare casa per investimento è farlo senza soldi, per lo meno propri, bensì ricorrendo ai mutui casa.

I tassi di interesse di riferimento, Eurirs e Euribor, sono ai minimi storici, la concorrenza garantita in maniera particolare dai mutui on line spinge le banche a tenere bassi i tassi di interesse e, quindi, il costo che si pagherebbe su un mutuo casa è, al momento al minimo.

Ne consegue che oggi è un momento ideale per comprare un immobile per investimento, da non lasciarsi sfuggire.

Dove comprare casa per investimento in Italia

Il nostro paese è ricco di punti bellissimi, luoghi incantevoli dove sarebbe un vero piacere possedere una casa per poterci andare, di tanto in tanto.

Ma non dobbiamo dimenticarci che il nostro obiettivo è comprare un immobile per investire, non come uso personale.

Di conseguenza, ecco alcuni consigli che devi tenere a mente:

  • Scegli una città attraente, dove magari riesci ad affittare sia in estate che in inverno. Un esempio? Roma, ricercata dagli studenti universitari nei mesi freddi e dai turisti durante quelli estivi, Milano è perfetta per gli studenti, Rimini sia per gli studenti che per il turismo dei mesi caldi, e così via. Pensa con attenzione a quanto è visitata una città, a che “traffico” potrebbe avere, in tutti i mesi dell’anno;
  • Scegli un immobile valido, che non deve essere ovviamente perfetto, ma neanche una catapecchia da buttar via. Meglio spendere un po’ in più, ma riuscire ad affittarlo o a rivenderlo incassando la plusvalenza, che risparmiare oggi ma trovarsi sul groppone una casa che, non affittandosi e non rivendendola, è solo un peso morto ed un costo inutile.

I 3 punti chiave da considerare per comprare una casa per investimento

Dal momento in cui si vuole comprare casa per affittare, ci teniamo a dirti che sono quattro i fattori chiave da considerare:

  • La casa deve essere in grado di generare un reddito automatico, una rendita passiva; praticamente, deve farti guadagnare senza fare nulla;
  • La casa deve essere ammortizzabile entro un periodo di tempo non troppo lungo, ovvero devi riuscire a rientrare delle spese in un arco di tempo, possibilmente, compreso tra 5 e 10 anni;
  • L’immobile deve potersi apprezzare, cioè deve guadagnare valore nel corso del tempo. Si tratta dell’unica cosa che non si riesce a calcolare in maniera precisa e puntuale, dato che potrebbe dipendere da variabili su cui non è possibile influire e che non dipendono da noi.

Per questo motivo, il segreto per scegliere un immobile e trasformarlo in un investimento redditizio, è quello di “giocarsela” di più sul reddito automatico (che, invece, è pienamente controllabile) quanto sulla redditività di vendita.

Nel nostro paese, una buona regola è quella del 10%: è questa la percentuale di reddito minimo che bisognerebbe ricavare, ogni anno, da quel dato investimento immobiliare. Questo significa che, in capo a 10 anni al massimo, ci si è rifatti della spesa.

Le regole giuste per investire in immobili

Ecco di seguito alcune regole che bisognerebbe tenere sempre a mente quando si compra casa per un investimento:

  • Impara a negoziare il prezzo: è fondamentale tirare sul prezzo e partire con un costo minore di quello che vorresti realmente pagare. Inoltre, non dire mai per primo il prezzo, ma lascia che sia l’altro a farlo, così avrai potere di negoziazione;
  • Tieni a cuore l’affare, non la casa. Innamorarsi della casa, di quella che si compra per investire, è un errore. Negli affari non devi mai mettere il cuore e l’unica cosa a cui dovresti tenere è il portafoglio;
  • I soldi (quelli veri) si fanno nel momento in cui si compra. Ricorda che se compri a prezzo basso avrai molto più margine per scontare, eventualmente, il costo di vendita, e finirai comunque in utile. Se acquisti ad un prezzo alto sarai legato alla spesa fatta e non potrai scendere troppo, perdendo potenziali acquirenti realmente interessati;
  • Compra con soldi altrui. Questa è una regola del business immobiliare: non spendere mai soldi tuoi per comprare una casa per investimento, mai! Piuttosto, vai a debito con le banche e compra casa, usa i tuoi soldi per altro. Come abbiamo detto prima, oggi siamo in un momento storico in cui i mutui sono ai minimi, pertanto potrai trovare dei finanziamenti ancora più convenienti.
  • Non avere fretta, un buon affare immobiliare capita spesso, in media una volta a settimana. Se non sei convinto di comprare un dato immobile, non farlo;
  • Non investire mai con amici o parenti, si dice sempre che “quando ci sono troppi galli non fa mai giorno”, ed è vero. Meglio essere da solo a decidere su un immobile (in questo caso) che mettere d’accordo troppe teste.

Investire in immobili all’estero

Con la crisi economica in Italia, sono tanti gli italiani che decidono di spostarsi al di fuori dei nostri confini e di comprare casa all’estero. Benché a prima vista possa sembrare una scelta emozionante, ci sono delle cose, dei piccoli aspetti, da tenere a mente prima di avventurarsi in questo grande passo.

Il primo è che devi conoscere necessariamente il mercato immobiliare estero, che potrebbe variare da quello italiano. Ricorda che fuori dall’Italia gli standard immobiliari sono diversi e generalmente più bassi, pertanto non riuscirai (o potrai, ma con difficoltà) a trovare delle case da acquistare che possa rispecchiare ciò cui siamo abituati in Italia.

Inoltre, stai attento a dove acquisti. Fino a che rimani in Europa, zona euro, nessun problema (a patto di conoscere il mercato, ovviamente): puoi comprare casa a Tenerife, in Francia, in Germania, in Grecia, dove vuoi. Il problema c’è dal momento in cui si vuole comprare casa in zone non euro, come Inghilterra o Stati Uniti. In questo caso, infatti, c’è il problema del cambio valuta, che potrebbe influenzare notevolmente il valore finale della tua casa in euro (oltre che il rendimento degli affitti mensili che si incassano).

Quali sono i migliori paesi per investimenti immobiliari e per comprare casa all’estero? Rimanendo in Europa, troviamo Barcellona, che sta avendo una interessante crescita, oltre che le Baleari e le Canarie. In Portogallo, Lisbona è la meta preferita dei giovani, mentre l’Algarve attira i pensionati, Albania e Croazia sono altre due eccellenti scelte.

> Investire in Albania
> Costo della vita in Albania
> Costo della vita in Croazia

Anche il Regno Unito è una buona scelta, soprattutto Londra (dove però i prezzi sono spesso proibitivi) che Liverpool, Manchester e Brighton (per il turismo estivo). Oltreoceano troviamo Sydney, in cui secondo gli esperti i prezzi delle case dovrebbero salire del 10%, New York e Miami.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Investire in immobili: guida al mercato 2016 e previsioni 2017"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: