Forex Trading Italia
02 dicembre 2016

Investire in Inghilterra e nel Regno Unito, Guida 2017

Perché investire soldi nel Regno Unito? Quali sono le motivazioni che possono spingere a mettere denaro all'interno dell'economia britannica.

Secondo un rapporto 2015 della Conferenza delle Nazioni Unite, il Regno Unito è la quarta destinazione più grande al mondo per gli investimenti stranieri. Gli afflussi di denaro da parte di persone non inglesi, che erano diminuiti in modo significativo dopo la crisi finanziaria del 2009, sono di nuovo aumentati a partire dal 2012, e questa tendenza dovrebbe continuare. Lo scorso anno, ad esempio, i flussi di investimenti stranieri in Inghilterra sono stati pari a 68 miliardi di dollari, un incremento del 29% rispetto al 2014.

L'economia del Regno Unito ha dei grandi punti di forza: Londra è la capitale finanziaria d'Europa, la Gran Bretagna ha una moneta forte ed è uno dei più importanti mercati europei. Rimane una delle scelte preferite anche nel 2017.

Perché investire nel Regno Unito nel 2017

I punti forti del voler fare investimenti nel Regno Unito sono legati in maniera particolare alla velocità: ci vogliono mediamente solo 13 giorni per aprire un'impresa nel Regno Unito. La media europea è di 32 giorni, il che mette il paese britannico in cima all'Europa in termini di velocità e al sesto posto nel mondo.

L'ambiente è favorevole per gli investitori stranieri grazie anche alla bassa imposizione fiscale. Londra è una delle più importanti capitali finanziarie del mondo.

Tra i punti deboli della scelta, c'è principalmente il fatto che il paese è fortemente influenzato dal settore finanziario in termini di PIL, il che significa che è molto influenzabile dalle crisi bancarie, ed inoltre c'è un alto livello di competitività da parte di imprese straniere nel settore industriale. Le misure stabilite dal governo UK per le imprese straniere sono esattamente le stesse pensate per quelle britanniche. Il governo britannico è un forte sostenitore di uguali diritti per tutte le imprese.

Protezione per investire soldi in Inghilterra e nel resto del Regno Unito

In totale ci sono 106 convenzioni di investimento bilaterali firmate dal Regno Unito con altrettanti paesi, di cui 94 sono in vigore. Una di esse è con l'Italia.

Inoltre, il paese è uno dei primi al mondo per trasparenza delle transazioni, dei manager, degli azionisti e degli investitori stessi.

Formalità da sbrigare per gli investimenti esteri

Tranne poche eccezioni, il Regno Unito non discrimina cittadini stranieri nella creazione di imprese private. Il Regno Unito è la quinta più grande destinazione al mondo per quanto riguarda gli investimenti esteri.

Le società straniere creano solitamente delle filiali nel Regno Unito, soprattutto per evitare l'obbligo di legge sul fatto almeno un amministratore di una società registrata nel Regno Unito deve essere abitualmente residente nel paese. L'organismo a cui fare riferimento per investire denaro nel Regno Unito è la Companies House, che tiene un registro di tutte le imprese del paese.

Aiuti agli investimenti UK

UK sta per United Kingdom, ovvero Regno Unito. Il Dipartimento per gli investimenti della Gran Bretagna fornisce tutta una serie di servizi utili per le imprese straniere per capire come potersi muovere per stabilirsi in pianta stabile nel paese. Il mezzo principale di supporto è costituito dal Piano di finanziamento selettivo per gli investimenti in Inghilterra, che mira a promuovere un significativo investimento in progetti che prevedono grandi miglioramenti in termini di produttività, formazione e occupazione. Si tratta di una concessione discrezionale che può essere offerta alle compagnie straniere (e alle aziende provenienti dal Regno Unito), sia per l'apertura di una nuova sede che per l'espansione di una già esistente.

Investire in terreni e immobili in Inghilterra

Nel paese britannico, le società straniere possono acquistare senza particolari problemi terreni ed iniziare a costruire. Colui il quale viene sottratto il terreno riceverà un indennizzo tempestivo, adeguato ed efficace.

Lo stesso si può dire dell'investire in immobili: in maniera particolare in aree come Londra, dove la crescita del costo delle case è davvero enorme, si possono realizzare eccellenti guadagni in poco tempo.

Opportunità di investimento nel Regno Unito

Come detto in precedenza, ci sono varie possibilità di investire denaro nel paese britannico e portare soldi: immobili, prendere parte a progetti e appalti pubblici di vario tipo, aziende che possono svolgere qualunque tipologia di attività purché sia legale, e così via.

L'Inghilterra e tutto il Regno Unito in generale sono due eccellenti scelte per investire denaro venendo dall'estero.

Conviene investire in Inghilterra?

Si, al momento in cui scriviamo, nel 2017, possiamo dire che comprare casa a Londra ed investire in Inghilterra conviene. Le tasse basse che si possono pagare (20%) e la snellezza delle procedure burocratiche legate all'aprire e al mantenere un'attività imprenditoriale, sono alcuni dei punti di forza di questa scelta.

Inoltre, la presenza di Londra e della sua borsa, oltre che delle aree finanziarie della City e di Canary Wharf, garantiscono un vero e proprio punto di riferimento per la finanza mondiale.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Investire in Inghilterra e nel Regno Unito, Guida 2017"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: