Forex Trading Italia
02 dicembre 2016

Migliori monete da investimento: quali sono quelle suggerite da comprare?

Guida completa alle monete da investimento: quali sono le più importanti da comprare oggi? Scopriamo i vantaggi dell'investimento in monete preziose.

Scegliere metalli preziosi è una delle alternative più interessanti e vantaggiose per chi cerca un investimento sicuro ed affidabile, che possa crescere nel tempo e che metta al riparo da imprevisti e problematiche legate alle crisi economiche (anche in considerazione del fatto che, il 2017, si preannuncia alquanto problematico da questo punto di vista in virtù dei dubbi instillati dal Brexit e dall'elezione di Trump come presidente degli USA).

Il mercato dei metalli preziosi è davvero ricco di alternative e si va dai CFD (Contratti per differenza) che possono essere acquistati per tramite di broker online come Plus500 o eToro (il più famoso broker per copiare altri trader ed affidarsi alla loro esperienza per guadagnare) agli investimenti in oro fisico (abbiamo parlato anche di come poter investire in oro senza rischi), all'interno dei quali rientrano sia gli acquisti di lingotti d'oro che di monete da investimento. Oggi vogliamo parlare proprio delle monete d'oro, un'opzione che sempre più investitori ritengono sicura, affidabile, conveniente.

Cosa sono le monete da investimento

Con questo termine si intendono tutte quelle monete realizzate in metalli preziosi, come oro e argento, destinate al grande pubblico degli investitori.

La moneta da investimento è diversa dalla moneta numismatica:

  • il valore delle monete da investimento è calcolato sulla base del prezzo del metallo prezioso con cui è coniata, più è puro e meglio è;
  • il valore delle monete numismatiche viene calcolato sulla base della loro rarità e può essere molto superiore a quello del valore del metallo utilizzato.

Si capisce bene, dunque, come le monete da investimento siano quelle realizzate in oro, argento e platino.

Le monete da investimento sono ben realizzate, rifinite fin nei minimi dettagli e sempre fior di conio, cioè come se fossero appena state immesse sul mercato.

Sono disponibili in vari formati: da un'oncia, oppure da metà, un quarto e un decimo di oncia. Il contenuto delle stesse, dunque la quantità di metallo contenuto e la sua purezza, variano a seconda del governo che le produce.

Le migliori monete da investimento

La prima moneta da investimento mai realizzata è stata il Krugerrand d'oro del Sud Africa, creata nel 1970. Da allora sono stati tanti i paesi che hanno deciso di realizzare la loro moneta d'oro, e oggi possiamo vedere un elenco davvero lungo di migliori monete da investimento:

A cosa servono le monete da investimento

La funzione delle monete da investimento la si capisce in maniera precisa andando a considerare la definizione che è stata data dalla zecca degli Stati Uniti, che definisce la moneta da investimento viene valutata a seconda del suo peso in metallo prezioso. Al contrario, le monete commemorative e quelle numismatiche sono valutate in base alla loro tiratura, alla condizione (se fior di conio valgono di più), alla rarità e all’età. Le monete da investimento sono acquistate dagli investitori che desiderano un modo semplice per investire nei mercati dell'oro, dell'argento e del platino.

Come calcolare il valore delle monete da investimento

Come detto in apertura, le monete da investimento sono sempre considerate come “fior di conio” in quanto sono vendute sul mercato degli investimenti e perché il loro prezzo è calcolato sulla base del valore del metallo prezioso contenuto. Non esistono monete da investimento davvero rare, e anzi è interesse della zecca che le realizza, farne in grande quantità proprio per evitare che possano diventare meno frequenti sul mercato (situazione che finirebbe per creare un disequilibrio, in quanto poi il prezzo della moneta potrebbe salire a più del valore del metallo prezioso).

Ci sono, tuttavia, delle monete da investimento più rare, realizzate appositamente dai Governi in occasione di importanti eventi riguardanti un paese o un momento storico. Sono monete realizzate a tiratura limitata, rare, che vengono immesse sul mercato per essere acquistate dai collezionisti. Note anche come monete “proof”, non possono essere considerate propriamente monete da investimento (anche se hanno un certo valore in metallo prezioso).

E' da considerare che le monete da investimento possono avere un prezzo maggiore rispetto al valore del metallo prezioso contenuto in esse, dato che solitamente sul mercato si applica un sovrapprezzo variabile dal 3 al 15% a seconda della grandezza della moneta. Questa maggiorazione è legata ai costi di produzione, di assicurazione, stoccaggio e movimentazione della moneta stessa, dunque tutte quelle attività che sono fondamentali per poter far arrivare la moneta sul mercato.

Vantaggi di investire in monete

Il principale vantaggio dell'investire in monete è la comodità di conservazione delle stesse. A contrario di un lingotto, che è più grande e dovrebbe essere sempre conservato in una cassetta di sicurezza in banca, le monete possono essere tenute a casa, in cassaforte.

E' sempre più comodo investire in 400 monete d'oro da un'oncia ciascuna, che in un lingotto da 400 once.

Se anche un giorno si volessero rivendere tali monete, magari perché il prezzo del metallo prezioso contenuto in essi aumenta, ecco che è sicuramente più immediato vendere monete preziose, che lingotti d'oro, d'argento o di platino.

Altro vantaggio è l'elevata liquidità della moneta, che viene accettata praticamente da ogni rivenditore di monete preziose, ma anche dalle banche, senza mai particolari problemi, perché essendo monete coniate da governi ufficiali, sono sicure ed affidabili. Al contrario, disfarsi di un lingotto presuppone la necessità di dover fare dei test di autenticità che possano permettere di capire la qualità del metallo prezioso di cui è composto. Questo porta via tempo e denaro.

Le monete da investimento, quindi, sono di più veloce e facile incasso.

Svantaggi di investire in monete preziose

Il principale svantaggio è legato al fatto che, per poter comprare 400 once di monete d'oro, bisogna pagare un leggero sovrapprezzo rispetto ad acquistare un lingotto da 400 once. Questo è dovuto al fatto, come abbiamo detto prima, che il prezzo sul mercato delle monete da investimento è più alto rispetto al corrispettivo del valore del metallo prezioso perché ci sono i costi di produzione, stoccaggio e trasporto.

In realtà questo non è proprio uno svantaggio perché si potrà rientrare della maggiorazione di prezzo pagata al momento dell'acquisto, nel momento in cui si venderanno le monete e la maggiorazione ricadrà sul nuovo acquirente.

A parte questo (finto) svantaggio non ce ne sono altri e, in ogni caso, riteniamo sempre conveniente l'investimento in monete preziose perché i vantaggi che abbiamo visto sono di gran lunga più importanti.

Conviene comprare monete da investimento oggi

Per concludere questo articolo, vogliamo ricordarvi che investire una parte del proprio denaro in monete da investimento è un'opzione che bisognerebbe sempre considerare per la diversificazione del portafoglio e per diminuire i rischi.

Comprare monete da investimento è possibile online, ci sono tanti siti web appositi che offrono questo servizio (come Intercoins ad esempio), ma prima di procedere vi consigliamo sempre di parlare con un esperto del settore, che possa consigliarvi le migliori monete d'oro da investimento.

Ci sono esperti in tutta Italia, da Roma a Milano, Torino, e anche all'estero se preferite.

Se volete fare in maniera autonoma, ricordate sempre di dare un'occhiata al grafico dei prezzi di oro, argento e platino, da cui si possono fare delle previsioni dei prezzi per il futuro.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Migliori monete da investimento: quali sono quelle suggerite da comprare?"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: