Forex Trading Italia
21 giugno 2017

Migliori portafogli Bitcoin 2017, la Guida

Scegliere un portafoglio per conservare i Bitcoin non è semplice, vediamo in questa guida quali sono i migliori portafogli Bitcoin per il 2017.

I portafogli Bitcoin sono un po’ come una borsa, oppure un conto corrente: servono per “mettere da parte” la criptovaluta che è stata acquistata nel corso del tempo. Cercando in internet per il miglior portafoglio Bitcoin, i nomi che vengono fuori sono davvero tanti, ma considerando che si tratta di denaro e che il settore è ancora agli albori, bisogna davvero andarci con i piedi di piombo.

In questa guida, quindi, vogliamo andare a elencare i migliori portafogli Bitcoin 2017, quelli più sicuri ed affidabili (ad oggi).

Coinbase

Indubbiamente il più famoso ed affidabile portafoglio Bitcoin, CoinBase è gestibile da computer, tablet e smartphone. Oltre che Bitcoin, permette anche di salvare Ethereum e Litecoin, dunque potremmo definirlo un portafoglio in senso più ampio.

E’ possibile acquistare Bitcoin pagando con carta di credito (viene applicata una commissione del 3%, ma è un metodo di pagamento immediato) o con bonifico bancario (è gratuito, ma l’acquisto viene fatto entro 4-5 giorni).

Ai nuovi iscritti, CoinBase regala 10$ di Bitcoin gratuiti.

Blockchain

Si tratta di un portafoglio molto completo, focalizzato esclusivamente sui Bitcoin. Oltre che mettere da parte criptovaluta, Blockchain permette anche di acquistare Bitcoin, di cercare un blocco, un indirizzo Bitcoin, un hash di blocco o di transazione e altro ancora.

Il sito web ha anche una sezione di grafici e statistiche, molto interessanti per gli amanti delle cripto, e una sezione “mercati” in cui rimanere aggiornati su ciò che sta accadendo lì fuori per capire se può essere un buon momento per investire o meno.

Anche Blockchain, come CoinBase, può essere gestito da computer, tablet o smartphone.

MultiBit

A livello di portafogli, MultiBit è un prodotto molto particolare in quanto non è online, ma installato sul proprio computer (sì, i Bitcoin possono essere conservati off-line, su PC o Mac) e, per questo motivo, da molti ritenuto più sicuro.

Il processo di installazione di questo wallet è semplice e spiegato per filo e per segno dalla procedura guidata. E’ inoltre disponibile in 40 lingue diverse (italiano incluso).

E’ disponibile per Windows, Mac e Linux.

Come scegliere il miglior portafoglio Bitcoin 2017?

E’ questa la domanda principale a cui bisogna cercare di dare una risposta: come scegliere il miglior portafoglio per conservare Bitcoin nel 2017? Quale soluzione è migliore e più sicura?

I portafogli (o wallet, se preferite) digitali, come CoinBase e Blockchain sono assolutamente sicuri in quanto equipaggiati con i migliori sistemi di protezione dei conti e di criptaggio delle informazioni.

Il vantaggio di un portafoglio virtuale è quello di poter essere accessibile e gestibile da ovunque (computer, tablet, smartphone) e anche quando non ci si trova a casa propria o in ufficio.

Il contro è che, finché il denaro rimane online, c’è sempre rischio che qualche hacker trovi una falla o un buco in uno di questi servizi e possa mettere le mani “in tasca” agli utenti registrati. Questo è un rischio che bisogna essere disposti a sopportare se si vuole investire in Bitcoin e conservarli in un portafoglio virtuale.

Dal punto di vista delle aziende in sé, sia CoinBase che Blockchain sono affidabili, e già questo è un punto a favore.

I portafogli “fisici”, o off line, che permettono di conservare Bitcoin direttamente sul computer, sono più sicuri per il fatto che non si lascia il proprio denaro su internet, ma in ogni caso se il computer o lo smartphone hanno un virus, esso potrebbe in qualche modo attaccare anche il wallet off line.

La struttura di MultiBit, in questo caso, è solida ed affidabile, ma sta all’utente assicurarsi che il computer e il suo telefono siano puliti.

Miglior portafoglio virtuale wallet 2017, è possibile averne uno sicuro al 100%?

La sicurezza assoluta, quando si parla di Bitcoin e criptovalute, non esiste, ma d’altronde anche con il denaro classico può capitare - basti pensare ai fallimenti recenti di alcune banche minori italiane e ai risparmi in fumo di migliaia di italiani.

L’unica cosa che possiamo fare è essere consci del rischio e cercare di diminuirlo il più possibile, seguendo ad esempio queste regole d’oro:

  • Tenere sempre aggiornato il portafoglio virtuale installato sul computer o sullo smartphone
  • Criptare i dati del portafoglio usando GPG
  • Conservare la maggior parte del proprio denaro virtuale in portafogli offline, ad esempio su una chiavetta USB o su un pezzo di carta (il cosiddetto paper wallet);
  • Usare password di accesso lunghe e complesse, che abbiano sempre lettere maiuscole e minuscole, numeri, caratteri speciali, e che siano almeno 15 o 20 caratteri lunghe;
  • Installare sempre un antivirus professionale e mantenerlo aggiornato;
  • Scegliere sempre l’autenticazione a due fattori.

Migliori wallet 2017 per Bitcoin, le conclusioni

Andando a concludere questo articolo, ricordiamo che è fondamentale mantenere la massima sicurezza quando si tratta di investire in criptovalute, e questo discorso vale tanto per i Bitcoin quanto per gli Ethereum ed altre cripto.

Con le dovute accortezze, gli investimenti in Bitcoin possono essere divertenti e remunerativi.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Migliori portafogli Bitcoin 2017, la Guida"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: