Forex Trading Italia
04 settembre 2012

Moody: l'outlook della zona euro diventa negativo

Moody rivede l'outlook della zona euro e lo trasforma da stabile a negativo, a causa dell'outlook delle sue principali economie.

Moody rivede l'outlook dell'intera zona euro e lo porta a negativo. Dalle parole della società, emerge come "è ragionevole pensare che il merito creditizio dell'UE dovrebbe muoversi in linea con il merito di credito dei suoi più forti principali stati membri", in chiaro riferimento alle prospettive negative di Gran Bretagna, Francia, Germania e Paesi Bassi. Nonostante tutto, la nostra valuta è salita al massimo da due mesi contro il dollaro. La grande attesa è la Banca centrale europea, che tra due giorni dovrebbe annunciare un giro di acquisti di obbligazioni sovrane per le economie in difficoltà.

Moody rivede l'outlook europeo

Moody ha fino ad ora mantenuto la tripla A per l'UE dicendo che le sue due logiche chiave per l'assegnazione del punteggio sono rimaste invariate: la "gestione del budget" e "il merito di credito e di supporto fornito dai 27 stati membri".

Gran Bretagna, Francia, Germania e Paesi Bassi, che insieme rappresentano circa il 45% delle entrate del bilancio dell'Unione europea, mantenerranno ancora un rating AAA. L'agenzia, tuttavia, non ha escluso la possibilità di un downgrade futuro dell'Unione europea, considerando che un deterioramento del merito di credito degli Stati membri dell'UE potrebbe indurre una tale mossa.

L'agenzia ha detto che mentre ci sono delle caratteristiche strutturali in atto a migliorare il merito creditizio dell'UE", esse non sono sufficienti a sganciare l'UE stessa dai valori dei suoi più forti principali stati membri. Inoltre, un indebolimento dell'impegno degli stati membri ha portato alla gestione di un bilancio meno conservatore.

Zona euro, la situazione di Grecia e Spagna

La Grecia sta cercando di rinegoziare i termini del secondo piano di salvataggio, mentre la Spagna è sotto pressione per la richiesta di aiuti economici anche dopo aver accettato l'aiuto a ricapitalizzare il suo sistema bancario. Proprio le economie della Spagna, oltre che quelle di Italia e Portogallo, sono alla disperata ricerca di un aiuto che possa portare verso il basso i costi dei loro debiti e tutte le speranze sono riposte nella riunione della BCE del 6 settembre, in merito alla quale Draghi, numero uno della banca centrale europea, ha detto che l'acquisto di titoli di Stato con scadenza fino a tre anni non costituisce un salvataggio per gli stati membri dell'euro.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Moody: l'outlook della zona euro diventa negativo"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: