Forex Trading Italia
01 giugno 2016

Forex, la posizione lunga (long) e corta (short): Come e Quando Investire

Approfondiamo il concetto basilare delle operazioni lunghe e corte nel forex: che cosa sono, quando conviene aprire una e quando l'altra, consigli per investire long e short.

Nel Forex spesso di legge che bisogna aprire delle operazioni long oppure delle operazioni short per poter investire. Si tratta di due termini usati praticamente nel quotidiano e, sopratutto per chi è alle prime armi con questa tipologia di investimenti, potrebbero non avere un chiaro significato.

Andare long: che cosa significa?

Andare long, oppure aprire una posizione lunga, o long, significa sostanzialmente aprire una posizione in acquisto. Sappiamo che nel Forex possiamo guadagnare sia se il mercato sale che se scende, pertanto possiamo in genere aprire due tipi di posizioni, una con la quale "scommettiamo" che il mercato sale, l'altra con la "scommettiamo" che il mercato scende.

Aprire una posizione pensando che il mercato salga, significa aprire una posizione in acquisto, altrimenti detto come andare long.

Fare trading long, quando?

Nel mercato valutario bisognerebbe operare lungo quando la prima valuta, cioè quella base, è più forte rispetto alla secondaria. Prendiamo ad esempio la coppia di valute EUR / USD (guarda il valore di cambio EUR / USD e il grafico euro dollaro): se l'euro sale allora possiamo fare trading aprendo una posizione long per questa coppia di valute.

Una volta fatto questo, il nostro obiettivo di prezzo, per poter guadagnare, è quello che esso salga.

Ad esempio, se da 1,1000 il prezzo dell'euro arriva a 1,1500 contro il dollaro, è salito, è andato "long", dunque abbiamo guadagnato.

Andare long in borsa

Il concetto di long (e anche di short, ovviamente) vale sia nel mercato forex trading che in quello della borsa. In questo caso, andare long su un titolo azionario significa prevedere che il prezzo di quella determinata azione possa salire.

Prendiamo ad esempio il valore delle azioni Apple, o Saipem: se esse salgono, si stanno muovendo long, dunque per poter guadagnare in borsa bisognerebbe muoversi in quella direzione, se invece scendono, si stanno muovendo short e, per poter guadagnare, bisognerebbe aprire una posizione in discesa per quella data azione.

Se si decidesse di investire in borsa con un broker forex trading, si è nella più completa libertà di aprire posizioni long e short senza problemi anche verso le azioni di ogni mercato del mondo.

Andare short: cosa significa?

Esattamente al contrario, se vogliamo aprire una posizione pensando che il valore del mercato scenda, allora dovremmo aprire una posizione corta, cioè in vendita, ovvero andare short.

L'operatività è la stessa, solo opposta (ribaltata, praticamente).

Fare trading short, quando?

Ipotizziamo il caso della coppia del rapporto di cambio EUR / GBP: se arrivano delle notizie negative sull'economia dell'Europa oppure ci sono dei dati peggiori del previsto, i rischi di un movimento in discesa di questo rapporto di cambio ci sono tutti: l'euro perderebbe valore contro la sterlina inglese e, per poter aprire delle posizioni in guadagno, noi dovremmo andare "short".

Andare short in borsa

Esattamente come per il movimento long, con un forex broker è possibile andare short senza problemi: basta semplicemente prevedere che il prezzo di un titolo azionario (o di un indice azionario) scenda e aprire una posizione in tal senso (dunque, una nuova posizione short) per guadagnare denaro da quel dato investimento.

Investire long o short: quale conviene?

Non c'è una risposta definitiva, che vale per ogni caso e per ogni trader. Il nostro consiglio, indipendentemente dal fatto se si opera in salita o in discesa, è quello di investire seguendo il trend, perché è dove la maggior parte dei trader sta investendo e dove, con ogni probabilità, il prezzo continuerà ad andare.

Certo, un po' di ragionamento con la propria testa è sempre utile prima di aprire una posizione perché bisogna capire se conviene entrare ora nel mercato oppure se è meglio attendere, magari perché ci si trova in una situazione in cui il trend potrebbe invertirsi (a tal proposito, ti invitiamo ad approfondire alcune figure di inversione forex come il testa e spalle).

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Forex, la posizione lunga (long) e corta (short): Come e Quando Investire"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: