Forex Trading Italia

Parità euro / sterlina, previsioni cambio per il 2017 e il 2018

Previsioni sull'andamento futuro del rapporto di cambio valute euro - sterlina. Ci sarà la parità, ovvero 1 euro riuscirà a valere 1 sterlina?

Con la Brexit che si trova in un momento molto particolare, al momento rimandata in Parlamento e nell'attesa di un voto definitivo prima che Theresa May possa decidere di chiamare l'articolo 50 del trattato di Lisbona, ci si trova a parlare dell'andamento del tasso di cambio euro / sterlina.

Questo tasso di cambio è importante per chi investe nel mercato delle valute e cerca dei movimenti valutari importanti per cercare di guadagnare il più possibile, ma lo è anche per chi vuole investire in Inghilterra o a Londra, oltre che per tutti gli italiani che vivono, lavorano e studiano nel Regno Unito.

Considerando la recente altalena del rapporto di cambio euro contro sterlina, giunto qualche tempo fa addirittura a 0,90 all'indomani della decisione del popolo inglese di lasciare l'UE e oggi attorno a 0,85 , ci si chiede se si possa pensare ad una parità del rapporto euro sterlina, magari da qui a qualche mese. Leggi anche quanto vale una sterlina.

Morgan Stanley sulla parità euro sterlina per il 2018

Una delle ultime novità in merito al rapporto di cambio tra euro e sterlina viene da Morgan Stanley, nota società di investimenti e consulenze. Secondo gli esperti, infatti, il 2018 potrebbe essere l'anno buono per la parità tra euro e sterlina inglese. Qualora fosse così, sarebbe la prima volta nella storia.

In questo momento, infatti, 1 euro vale circa 0,90 sterline.

Perché l'euro potrebbe pareggiare il pound? Gli analisti vedono le difficoltà del Brexit come una delle principali motivazioni per una perdita di forza da parte della divisa inglese.

Oltre a questo, si nota un rafforzamento degli sforzi di attuazione delle riforme in Europa più forte che mai da parte di Germania e Francia, i due paesi che rappresentano il "core" del progetto europeo (la Germania è la prima potenza economica del "vecchio continente", seguita proprio dai nostri cugini transalpini).

Oltre a questo, le elezioni in Germania previste per il 24 settembre 2017 sono motivo di ottimismo, considerando che i sondaggi danno come vincente Angela Merkel con una buona maggioranza, il che equivarrebbe ad un prosieguo ininterrotto del progetto europeo così come lo conosciamo oggi.

Grafico quotazione tempo reale EUR/GBP

Investire in Euro Sterlina

In considerazione del fatto che si punta alla parità, potrebbe essere il momento giusto per investire nel rapporto di cambio euro sterlina (noi ti consigliamo il conto di trading AvaTrade perché dà il 30% di bonus sul deposito e spread bassi).

Per rimanere aggiornato sulla quotazione della valuta inglese, ti consigliamo anche il nostro approfondimento sulle previsioni sterlina inglese.

Parità euro sterlina, è possibile?

Partiamo dal presupposto che la sterlina, da sempre, vale più dell'euro, immaginare la parità potrebbe essere un esercizio facile o difficile, a seconda dei punti di vista.

Gran parte della spinta in favore dell'una o dell'altra valuta arriverà proprio dal Brexit, se e quando ci sarà.

Qualora il Parlamento voti in favore dell'uscita dall'UE e il Regno Unito avrà un periodo di transizione difficile, la sterlina potrebbe scendere di valore, ma ancora è difficile immaginare il raggiungimento della parità (anche perché pure l'Europa sta avendo i suoi guai a livello economico).

Al contrario, se il Parlamento dovesse votare contro la Brexit e per rimanere in UE, l'euro potrebbe ancora salire nei confronti della sterlina (i mercati potrebbero interpretare la cosa come un segno di fiducia verso il progetto europeo), ma ancora è difficile immaginare una parità tra le due valute. In questo contesto, qualora il Parlamento dovesse votare "remain" e la May dovesse dimettersi, potremmo assistere ad uno scossone contro la sterlina, e il valore raggiunto nel post Brexit potrebbe essere raggiunto e, forse, superato.

Se il Regno Unito dovesse continuare nella sua impresa titanica di lasciare l'UE, l'andamento del cambio dipenderà molto dagli accordi commerciali che il paese riuscirà a fare con l'UE e con altri paesi del mondo, primo fra tutti gli Stati Uniti. A tal proposito, già Trump ha promesso un trattamento di favore al Regno Unito e ha paventato la possibilità di un accordo "niente male", che potrebbe invece far bene alla sterlina.

Parità dopo le elezioni britanniche?

Theresa May ha indetto le elezioni generali del Regno Unito per l'8 giugno 2017, spiazzando un po' tutti. Forte è stato il movimento della sterlina nei confronti dell'euro, che ha temporaneamente guadagnato denaro.

Stando alle opinioni 2017 degli utenti eToro, il sentiment di mercato è quello di una nuova discesa da parte della divisa britannica nei confronti della nostra valuta, anche se, ad oggi, il concetto di parità è ancora molto lontano.

Euro sterlina parità del cambio, le conclusioni

Ad oggi è oggettivamente difficile dire se la parità tra euro e sterlina potrà esserci o meno, un po' come per la parità euro dollaro, la miglior cosa da fare per gli investitori nel forex è quella di tenere controllato il movimento della coppia di valute e investire mano a mano che si presenteranno le opportunità.

Perché una cosa è vera: quale che sia il movimento a medio / lungo termine dell'eurosterlina, nel più breve periodo possiamo attenderci una certa volatilità, quindi si preannunciano interessanti opportunità di guadagno.

APRI UN CONTO CON AVATRADE
PER INVESTIRE IN EURO STERLINA

Scritto da Gino Topini. Appassionato di investimenti, trading e criptovalute, sono stato relatore presso il China Forex Expo 2017 e protagonista di un podcast sul sito canadese Desire To Trade.

Lascia il tuo commento su "Parità euro / sterlina, previsioni cambio per il 2017 e il 2018"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: