Forex Trading Italia
11 giugno 2016

Perché il Rendimento di un account Demo è spesso migliore delle prestazioni di un conto reale

Vediamo quali sono le motivazioni che stanno dietro al fatto che in un conto demo, spesso, si hanno dei rendimenti migliori rispetto a quelli che si hanno in un conto reale. Quali sono le differenze tra conto demo e conto reale nel mercato del forex?

Nel corso degli ultimi anni, la popolarità del Forex è cresciuta notevolmente. Ogni giorno, i broker forex attirano nuovi investitori anche grazie alle promesse di facili guadagni. La maggior parte dei broker permettono agli utenti di registrarsi per un conto demo gratuito che permette di fare trading usando denaro finto, in maniera da non rischiare di perdere soldi reali. Nel mondo forex dei conti demo gratuiti, molti commercianti tendono a raccogliere dei profitti impressionanti senza grande sforzo. Sembra quasi troppo bello per essere vero. Questo fa nascere l'idea che fare Forex sia facile e che tutto possono farlo con successo. Ecco dunque che si passa da un conto demo ad un conto reale e si inizia a "tradare" con i propri risparmi, solo per poi scoprire che il passaggio non è stato così indolore come lo si credeva. Perché accade questo?

E' colpa della piattaforma?

No, perché la piattaforma di trading reale si comporta esattamente allo stesso modo, al mercato non importa se sei un trader che fa per finta o per davvero.

Sono io, allora?

Si, la risposta sta nell'approccio del trader al forex. Non è la personalità, non è neanche lo stile di trading, la risposta sta nei fattori che influenzano le decisioni.

Qual è il fattore chiave per avere successo nel forex?

La ricerca del "Santo Graal" del trading è un tema comune nella storia del mercato. Ci sono una varietà di tecniche diverse per fare forex. Coloro che sono inclini verso i numeri e la "pattern recognition" possono preferire l'analisi tecnica, mentre quelli che sono più concentrati sul tutto da un punto di vista macro, possono preferire l'analisi fondamentale. Poi ci sono delle metodologie specifiche, come lo swing trading, le tendenze o le idee ancora più grandi come la teoria delle onde di Elliot. Quale è il modo migliore per avere successo nel forex?

Dal momento che la maggior parte dei nuovi operatori perde soldi, forse la domanda più appropriata da porsi è: "Qual è il fattore chiave legato al fallimento del trading?"

L'avidità e la paura

Il trading è un 'atmosfera ricca di emozioni, avidità e paura prima di tutto. Il prezzo corrente di un dato titolo o di una coppia di valute può essere pensato come la confluenza di avidità (tori) e paura (orsi). Queste due emozioni costituiscono il nucleo della stessa umanità. Quando una nuova informazione di analisi fondamentale viene rilasciata sul mercato, il commercio può essere un'esperienza ad alta intensità. Dato che le emozioni che si provano sono molto forti, possono portare ad agire irrazionalmente, ad ignorare il sistema, ad andare contro il proprio piano di trading e ad agire d'impulso.

Impatto della paura e dell'avidità sul trading

Se il mercato sta andando in salita, l'avidità ti dice di comprare ancora di più, mentre la paura ti dice di prendere i profitti fino a che è ancora possibile. Se invece il mercato sta andando verso il basso, la paura di sbagliare ti fa tenere aperta una posizione in perdita, mentre l'avidità ti convince, una volta che il prezzo sarà "sufficientemente" basso, a comprare di più.

Se il mercato sta salendo e non si sta investendo, la paura dice che si stanno perdendo dei soldi facili, mentre l'avidità porta ad entrare nel mercato proprio dopo il maggiore aumento (ovvero quando il prezzo è pronto per invertire la rotta). Se il mercato sta andando verso il basso e non si è investito, l'avidità dice di entrare in quanto il prezzo è conveniente, mentre la paura ricorda che si può perdere un'occasione se non si agisce in fretta.

Quando entrambi questi piccoli diavoli sussurrano alle nostre orecchie, allo stesso tempo, è spesso impossibile non ascoltarli.

L'avidità di guadagnare denaro nel forex

La prima volta che si tenta di fare forex, si sente l'emozione dell'avidità. Si tratta di un'esperienza estatica, il cervello trasmette delle vertiginose visioni di ricchezze incalcolabili. L'avidità è sfrontata, aggressiva e incredibilmente eccitante. Può prendere possesso di un trader voi sia mentalmente che fisicamente. Basta immaginare le possibilità! Questa avidità è ciò che ci attira dentro il trading forex. In primo luogo è il sogno del denaro che guadagnare al forex è facile, grazie ad esempio alle leve fino 100:1 o fino a 200:1. Queste leve ci inducono a rinunciare al pensiero razionale a favore di un abbandono sconsiderato.

L'avidità è una delle tecniche più comuni utilizzate per manipolare la gente. L'idea di diventare ricchi in poco tempo, promettendo ricchezze incalcolabili, porta il genere umano a smettere di ragionare con buon senso. L'argomento appare sin da subito molto convincente e ci porta ad ignorare ciò che altrimenti sarebbero dei segnali di pericolo chiari. L'avidità può indurre in errore e quando alla fine ci si sveglia, ci si trova spesso in una posizione molto precaria.

La paura di perdere

La paura può essere altrettanto pericolosa. La forma più potente e facilmente manipolabile di paura è quella di ammettere che si ha torto. Questa paura può indurre la gente a fare cose incredibilmente stupide. La cosa divertente di questo mondo è che ognuno pensa che ha ragione. La maggior parte delle persone preferirebbe perdere migliaia di dollari piuttosto che ammettere di aver sbagliato. E' facile vergognarsi delle perdite, ma questo è un comportamento autodistruttivo. Negando che il problema esiste, non si riusciranno a prendere delle contro-misure.

Conti demo di prova del forex

I conti di prova del forex sono un ottimo modo per iniziare a fare commercio in valuta estera. Si tratta di un modo di fare trading identico alla negoziazione vera e propria, salvo che si sta utilizzando del denaro "fittizio". Il conto demo permette di investire in maniera tranquilla nei mercati finanziari, senza per questo rischiare nulla.

Un conto demo introduce all'avidità. Il trading è un mezzo per scatenare una delle forme più pure e più potenti di avidità. Il punto del trading è quello di fare soldi, più soldi si fanno e più forte è il richiamo dell'avidità. Essa è inebriante e può assumere il controllo della persona.

La negoziazione demo, invece, non introdurrà il trader alla paura. Non c'è paura quando si fa trading demo. E' come avere una carta perpetua di "uscire dalla prigione" nel gioco del Monopoli. Se si comincia a perdere malamente su un conto demo, si può semplicemente aprirne uno nuovo. Non vi è alcuna responsabilità per i fallimenti commerciali e c'è solo il riconoscimento del successo commerciale.

Così l'account demo non insegna a gestire l'emozione della paura. Questa emozione potrebbe portarti alla rovina. L'avidità può farti investire troppo, ma la paura ti impedisce di tagliare le perdite. Si potrebbe pensare che la paura di perdere denaro porta a tagliare le perdite, ma l'emozione più forte è la paura di sbagliare, quella che ti fa mantenere una posizione in perdita, finché tutto non è andato.

C'è anche la questione della dimensione dell'account. Molti conti demo metteranno a disposizione 50.000 o 100.000 euro per investire. Questo tipo di capitalizzazione ti permette di acquistare 5 o 10 lotti di EUR/USD abbastanza facilmente. Se si guadagno 20 pips, si sono incassati (virtualmente) 1.000 dollari. Bene. Ma quando si apre il conto reale è più probabile investire molto di meno, da un minimo di 100 € fino anche a 1.000 € o 5.000 €, è decisamente difficile investire 50.000 o 100.000 euro. Questo significa che con un movimento di 20 pips si fanno 100 euro, ad esempio. Ma mentalmente si è abituati a guadagnare 1.000 euro per quel movimento, dunque si potrebbe finire per rischiare di più. Se però la posizione si rivolta contro, si perde tutto e, con il denaro reale, non si può semplicemente aprire un altro account Forex.

La capitalizzazione del conto demo è sufficiente a sostenere le perdite e uscire con calma. L'account reale è probabile che sia sottocapitalizzato e se cerca di ottenere dei rendimenti simili a quelli che si hanno sul conto account demo, si potrebbe uscire fuori dal forex molto rapidamente.

Essere onesti con se stessi è la prima cosa

In ultima analisi, anche se danno un eccellente modo di approcciare al forex, i conti demo non prevedono con precisione se si potrà avere successo nel trading reale. I mercati sono dominati dalla psicologia e spesso vanno contro quello che gli indicatori fondamentali di logica o di tecnica suggeriscono che dovrebbe accadere. Il fattore più importante nel successo commerciale sarà la capacità di controllare le emozioni di avidità e paura. Queste emozioni offuscano il giudizio e fanno fare trading incautamente. I conti Demo vi faranno conoscere l'emozione dell'avidità, ma per loro stessa natura sono esenti da rischi e quindi non c'è alcuna paura coinvolta. Essi sono anche suscettibili di essere meglio capitalizzati rispetto al conto reale.

Per tutti questi motivi, i conti demo porteranno ad evitare di essere onesti con se stessi e questo è forse il fattore più importante di tutti. È necessario conoscere i propri punti di forza e i propri limiti, in buona sostanza bisogna essere onesti con sé stessi.

Detto questo, i conti demo sono ancora molto divertenti ed educativi ed è importante aprire uno per chiunque sia interessato ad investire in maniera un po' più seria e diretta nel forex. Sono un ottimo modo per saperne di più su economia e su politica, oltre che per iniziare a prendere confidenza con gli investimenti forex.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Perché il Rendimento di un account Demo è spesso migliore delle prestazioni di un conto reale"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: