Forex Trading Italia
09 agosto 2016

Moneta Filippine, il Peso: quanto vale e cambio con euro e dollaro

Conosciamo meglio la moneta delle Filippine, il peso, o piso. Vediamo quanto vale, oggi, contro euro e dollaro, e scopriamo le monete e le banconote.

Il peso delle filippine è la moneta ufficiale delle Filippine, uno stato insulare (ovvero formato solo da isole) che si trova nell'Oceano Pacifico, a nord dell'Australia. Con capitale Manila, ad oggi conta circa 92 milioni di abitanti.

Chiamato anche "piso", il simbolo della moneta delle Filippine è ₱ , una "P" con due barre nella parte alta. Allo stesso modo, la valuta si può indicare con il suo codice internazionale "PHP", oppure semplicemente con una "P".

Monete e banconote

Le monete che formano il peso filippino sono 7 in totale, a seconda del valore, di cui solo 3 sono comunemente usate:

  • 1 peso;
  • 5 piso;
  • 10 piso
Monete che formano il peso filippino più usate Monete che formano il peso filippino più usate

Le altre 4 sono usate con minore frequenza e rappresentano i centesimi, ovvero 1, 5, 10 e 25 centesimi.

Monete (centesimi) che formano il peso filippino meno utilizzate Monete (centesimi) che formano il peso filippino meno utilizzate

Le banconote sono disponibili invece in 6 tagli complessivi, ovvero:

  • 20 piso;
  • 50 piso;
  • 100 piso;
  • 200 piso (usata raramente);
  • 500 piso;
  • 1.000 piso.
Banconote Filippine Banconote Filippine

Sia le monete che le banconote sono realizzate dalla Banca Centrale delle Filippine, il Bangko Sentral ng Pilipinas.

Nella storia di questa valuta ci sono state tre serie di banconote: la prima fino al 1985, la seconda dal 1985 al 2010 (fino al 1993 questa serie era chiamata prima semplicemente "nuovo design", poi "Serie BSP") e dal 2010 c'è una nuova generazione di banconote, con le vecchie che rimangono al 2016 ancora valide e lo saranno fino al 31 dicembre di quest'anno. Dal 1° gennaio 2017 perderanno valore legale e saranno buone solo per i collezionisti.

Storia della moneta delle Filippine

Fino al periodo coloniale spagnolo, nel corso del XVI secolo, l'economia delle Filippine si svolgeva prevalentemente tramite il baratto con i regni vicini, cosa che tuttavia creava non pochi problemi di "comodità" e, prima dell'arrivo dei coloni, si usavano degli oggetti, che ricordano un po' delle monete, come strumento di scambio: il piloncitos.

Il piloncitos delle Filippine era sostanziamente una moneta d'oro usata nelle isle per effettuare transazioni commerciali tramite baratto.

Le prime monete europee arrivarono su queste isole nel periodo coloniale spagnolo, nel 1521. Nel corso dello stesso secolo, con la fondazione di Manila nel 1571, nacque anche la parola "denaro" nel vocabolario degli isolani ("salapi").

Venne introdotto dagli spagnoli il "peso", che fu diviso in 8 "reales", poi ancora suddiviso in "4 cuartos" e "8 octavos".

In quel periodo la situazione monetaria delle Filippine era alquanto complessa, dato che circolavano diversi tipi di monete, ognuno dei quali aveva un valore diverso.

Nel XIX secolo si cercò di dare un ordine al caos portando la conversione verso il sistema decimale delle varie monete e nacque il "peso fuerte", ovvero il peso forte, il cui nome ufficiale era peso "Isabellino" in virtù dell'autorizzazione da parte dell'allora Regina Isabella II, nel 1861, di acquistare una macchina per stampare denaro.

Il paese provò, in quel periodo, anche ad affacciarsi al gold standard, senza grande successo però. La standardizzazione della moneta delle Filippine si ha solo sul tardo XIX secolo, con la creazione di monete d'argento, da parte del governo spagnolo, pensate appositamente per le colonie. Nacque così il peso provinciale di Puerto Rico, che nel 1895 valeva 5 pesetas (la vecchia moneta della Spagna prima dell'euro).

Con la dichiarazione di indipendenza del 1898, la Repubblica Filippina creò la sua moneta, il Peso Filippino. Pochi anni dopo iniziò il controllo americano sulle Filippine e, nel 1942, con l'invasione da parte dei giapponesi, arrivarono le prime banconote.

Nel corso degli anni, il valore della moneta delle Filippine, peso o centavo che dir si voglia, ha seguito un po' le sorti del paese e del suo debito pubblico, e non sono stati rari i casi di forte inflazione.

Ad oggi, infatti, il valore del peso è del 99% inferiore rispetto a quello originario, che aveva tra il 1903 e il 1949.

Quanto vale un peso delle Filippine in euro


Il valore del peso delle Filippine rispetto all'euro, oggi, è di circa 2 centesimi di euro per un peso. Questo significa che con un euro si possono avere circa 52 piso.

> Cambio euro - peso filippino

Quanto vale un peso delle Filippine in dollari americani


Contro il dollaro americano un peso filippino vale, invece, circa 2,1 centesimi di dollaro, dunque con un "buck" (soprannome del dollaro USA) è possibile avere circa 50 piso filippini.

> Cambio dollaro americano - peso filippino

Sia contro il dollaro che contro l'euro, il valore del peso delle Filippine varia a seconda della situazione interna del paese, oltre che del mercato (domanda e offerta).

Conviene investire nel peso delle Filippine?

Questa moneta rientra a pieno titolo tra le valute esotiche, cioè quelle monete che sono scambiate con minor frequenza e che, dunque, possono rappresentare una sfida maggiore per i trader e, in generale, per chi vuole guadagnare con il Forex.

Come diciamo sempre, il consiglio per i meno esperti è quello di investire sempre in valute più famose e scambiate: dollaro americano, euro, sterlina inglese e così via. Per una lista completa ti rimandiamo al nostro approfondimento sulle valute più scambiate, o major.

 

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Moneta Filippine, il Peso: quanto vale e cambio con euro e dollaro"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: