Forex Trading Italia
04 agosto 2015

La Grecia d'America: Porto Rico non paga i debiti e rischia il Default

Porto Rico rischia il default per non aver rimborsato 58 milioni di dollari di bond in scadenza. Ora anche gli "States" devono affrontare un problema simile a quello dell'Europa con la Grecia.

Così come successo qualche giorno fa alla Grecia, che ha rifiutato di pagare i suoi debiti con il Fondo Monetario Internazionale facendo scattare quella serie di incontri (anche a tarda notte) tra i politici europei per cercare di trovare una soluzione ed evitare un default del paese, è notizia di poche ore fa che Porto Rico ha fatto sapere di non avere fondi sufficienti per rimborsare dei bond in scadenza per 58 milioni di dollari, dei quali sono stati ripagati appena 628.000 dollari.

L'ultimo segnale della crisi economica che attraversa anche i territori dall'altra parte dell'Oceano, l'agenzia di rating Moody ha già fatto sapere che vede questo mancato pagamento come un possibile default.

Per chi non lo sapesse, Porto Rico è considerato uno stato non incorporato negli Stati Uniti d'America e, dopo un referendum che ha visto il 61,5% dei voti favorevoli, gli abitanti hanno deciso di voler diventare uno Stato Federato e dunque sono già state avviate le pratiche per trasformare Porto Rico nel 51° stato d'America.

Secondo il governatore dell'isola, Alejandro Garcia Padilla, i debiti attuali dell'isola, pari a 70 miliardi di dollari, non sono pagabili e che l'economia ha bisogno di essere ristrutturata.

Con un livello di disoccupazione del 14%, ben oltre il doppio della media nazionale (ma decisamente inferiore rispetto a quello greco, giusto per fare due confronti) e con un tasso di crescita che nell'ultimo decennio è venuto praticamente a mancare, l'economia di Porto Rico ora si trova alla "resa dei conti".

L'isola perde, ogni anno, circa 30.000 persone che decidono di emigrare verso la vicina Florida alla ricerca di migliori condizioni di vita, e questo ovviamente influisce negativamente sulla situazione economica attuale, anche perché viene a mancare forza lavoro fresca e giovane.

Secondo le ultime informazioni, sembra che il governo abbia rifiutato di seguire le indicazioni di alcuni economisti del FMI, che hanno suggerito di iniziare a pagare uno stipendio minimo orario inferiore alla media (attualmente pari a 7,25 dollari a ora). Allo stesso modo c'è resistenza nel tagliare i lavori legati al settore pubblico, che al momento danno uno stipendio a circa il 20% della popolazione.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "La Grecia d'America: Porto Rico non paga i debiti e rischia il Default"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: