Forex Trading Italia

Il prezzo dei Bitcoin scende del 20% in poche ore: le cause del crollo

Il Bitcoin è crollato nelle prime ore del 5 gennaio 2017. Perché? Che motivazioni bisogna additare per giustificare un calo di valore del 20%.

Il valore dei Bitcoin è crollato nelle ore scorse, scendendo di oltre un quinto proprio quando sembrava aver toccato il valore più alto della sua storia. Il prezzo di un Bitcoin è bruscamente sceso da 1.161 dollari a 889, prima di stabilizzarsi a circa 950 dollari. Il crollo è avvenuto dopo che la moneta virtuale ha superato il massimo di tutti i tempi, così come registrato da Bloomberg, anche se diversi scambi hanno registrato diversi livelli di prezzi.

Il calo improvviso può essere correlato ai recenti tentativi da parte di Pechino di puntellare il suo yuan, una mossa che tende a influenzare il prezzo dei Bitcoin poiché la maggior parte delle negoziazioni avviene in Cina. Lo yuan ha registrato uno dei più grandi aumenti della storia proprio oggi, a causa di importanti dati economici.

La rottura del record potrebbe anche aver visto improvvisamente tanti commercianti uscire dalle loro posizioni in Bitcoin, cosa che potrebbe aver fatto registrare un crollo degli acquisti ed un improvviso boom di vendite, con la conseguenza di registrare oscillazioni significative di prezzo. Tuttavia, il calo si rifà a quello del 2013, da cui la criptovaluta ha appena recuperato.

La moneta, che è supportata da un registro centrale noto come Blockchain, è vista dai suoi sostenitori come un sistema monetario eccellente, migliore rispetto a quelli tradizionali, libero dal controllo delle banche centrali. Dall'altra parte, il Bitcoin è fortemente soggetto ad attacchi hacker, come quello registrato lo scorso agosto.

Il prezzo della valuta è aumentato notevolmente nel corso del 2013, salvo poi crollare dopo la chiusura dell'allora più grande servizio di scambio on-line, Mt Gox. Il prezzo scese, ai tempi, da circa 1.150 dollari a poco più di 200 nei primi mesi del 2015, prima di far registrare una spettacolare salita negli ultimi due anni.

Ad oggi, la perdita non è troppo difficile da sopportare per i commercianti di Bitcoin, dato che il prezzo attuale è esattamente quello di una settimana fa.

Il Bitcoin è troppo volatile?

Difficile dire se una valuta sia troppo volatile, anche perché il concetto di volatilità è relativo. Certo è che si tratta di una valuta complessa, in cui è difficile investire (se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento su investire in Bitcoin e su quanti soldi conviene investire in Bitcoin).

Per chi volesse provare il brivido di un trade diverso dalle classiche valute, operare in Bitcoin è consigliato, anche per una questione di diversificazione di portafoglio.

Conviene acquistare Bitcoin?

E' difficile dire dove potrebbe andare il valore di un Bitcoin nel prossimo futuro, per cui la miglior soluzione potrebbe essere quella di aprire un conto con un broker italiano CFD e muoversi aprendo e chiudendo posizioni nel breve periodo, impostando stop loss rigorosi e take profit altrettanto rigidi.

Autore: Dean Duke

Lascia il tuo commento su "Il prezzo dei Bitcoin scende del 20% in poche ore: le cause del crollo"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: