Forex Trading Italia
08 giugno 2015

A Quando la Fine della Crisi della Grecia?

La fine della crisi per la Grecia non è ancora alle porte e secondo il prof. Aristide Hatzis di Atene "dovranno passare ancora almeno due anni", durante i quali potrebbe ovviamente accadere di tutto.

Anche se il primo ministro Alexis Tsipras riuscirà a trovare i 7,2 miliardi di euro che il suo paese deve ai creditori entro i prossimi mesi, dovrà riuscire a trovare altro denaro per far fronte alle necessità dei mesi ancora dopo, sia per il suo paese (stipendi e pensioni) che per rimborsare altri debiti.

Quello che ne seguirà sarà una rinnovata battaglia dopo quasi cinque mesi di guerra di trincea. Il paese ha bisogno di denaro, Tsipras dice qualsiasi aiuto deve essere dato alle sue condizioni piuttosto che a quelle dei governi i cui contribuenti hanno sborsato miliardi negli ultimi cinque anni per mantenere la Grecia nell'euro.

L'ultimo episodio della saga "Grecia" si concentra ora sul rilascio della tranche finale del secondo piano di salvataggio, che scade alla fine di giugno. L'importo in questione equivale all'incirca ai rimborsi che la Grecia deve fare alla Banca centrale europea a luglio ed agosto.

Ecco, ora sorge il problema politico: anche se la Grecia dovesse riuscire a pagare fino ad agosto i suoi debiti, dovrà pagare ancora 25 miliardi di euro di debiti entro la fine del 2016. Mano a mano che il paese chiede denaro per far fronte ai debiti, la situazione è destinata a peggiorare, anche perché l'economia scivola sempre più nelle profondità della recessione e le entrate dalle tasse scendono (anche se le tasse si alzano).

La scorsa settimana c'è stato un altro scambio di tensioni tra Grecia e creditori, con il numero uno ellenico che ha definito "l'ultima offerta da parte dei creditori inaccettabile". Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha detto che il primo ministro ha travisato gli aspetti del negoziato e dovrebbe osservare alcune regole fondamentali per mantenere dei buoni rapporti.

Poi ci sono anche delle fratture su ogni lato del tavolo dei negoziati. Tra i creditori, il FMI dice che l'onere finanziario della Grecia potrebbe essere insostenibile; l'UE dice che il paese deve onorare i propri impegni. Sul versante greco, Syriza è afflitta da lotte intestine su eventuali concessioni, differenze che possono in ultima analisi costringere il paese ad indire nuove elezioni. Un accordo trovato entro questo mese potrebbe anche non essere sufficiente per far passare, indenne, il mese di agosto alla Grecia.

Il FMI richiede tipicamente ai paesi di avere un finanziamento sufficiente per riuscire a superare almeno un anno. L'ente ritiene che la Grecia ha bisogno di stabilire un obiettivo credibile per riuscire ad un avanzo di bilancio sostenuto da modifiche alle pensioni e da altre riforme.

In ogni caso, la situazione ellenica è stata ben chiarita da Aristide Hatzis, professore associato di diritto ed economia presso l'Università di Atene: "la dipendenza dai nostri creditori rimarrà per altri due anni nella migliore delle ipotesi. La Grecia avrà bisogno di prestiti a buon mercato per tutto questo tempo."

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "A Quando la Fine della Crisi della Grecia?"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: