Forex Trading Italia
17 gennaio 2017

Quanto guadagna chi vince la Coppa Italia?

La Coppa Italia è un trofeo spesso bistrattato. Ma quanto guadagna chi vince la Coppa Italia? Facciamo due conti di quello che lo scorso anno hanno incassato Juventus e Milan e cerchiamo di capirci di più.

La Coppa Italia è un trofeo spesso bistrattato, non considerato come importante dai club di prima linea. Nonostante questo, lo scorso anno abbiamo visto una splendida finale tra Juventus e Milan che, allo Stadio Olimpico di Roma, hanno messo in scesa una sfida finita ai supplementari con la vittoria dei bianconeri. Nonostante lo scudetto sia certamente più ambito, per non parlare poi della Champions League (trofeo su cui le italiane non mettono mano da troppi anni ormai), non bisogna dimenticare che chi vince la Coppa Italia porta a casa non solo merito, ma anche sostanza economica. Quanto guadagna chi vince la Coppa Italia?

Quanto guadagna il vincitore della Coppa Italia, dati alla mano

La squadra che vince il trofeo porta a casa circa 7,5 milioni di euro, divisi tra premio di Lega, l'incasso dallo stadio della finale e il premio per la partecipazione alla Supercoppa.

Ecco quanto incassa chi vince il trofeo nazionale italiano:

  • premio della Lega, 2,5 milioni di euro
  • incasso dallo stadio della finale, 1,8 milioni di euro circa (è quanto ha incassato la Juve nella finale dello scorso anno. Questa variabile dipende ovviamente dalla grandezza dello stadio e dal pubblico);
  • premio per la partecipazione alla Supercoppa Italiana, 3 milioni di euro.
  • La squadra finalista, perdente, incassa circa 4 milioni in meno, considerando che l'unica cosa che rimane uguale è l'incasso derivante dallo stadio (si fa diviso due) e che il premio di Lega è di 1,4 milioni di euro.

    La variabile della Supercoppa Italiana

    Qualora, come successo già lo scorso anno, la vincitrice della Coppa Italia corrisponde anche alla vincitrice del campionato, la finalista di Supercoppa sarebbe, da regolamento, la perdente della Coppa Italia. Ne consegue che, in questo caso, il premio per la partecipazione al trofeo verrebbe diviso tra le due partecipanti alla finale di Coppa Italia.

    Per fare un esempio concreto, lo scorso anno la Juve ha vinto campionato e coppa Italia, di conseguenza il Milan ha partecipato (e vinto) alla Supercoppa Italiana 2016 / 2017. Il premio di 3 milioni di euro, riservato inizialmente solo al vincitore della coppa Italia, è stato alla fine suddiviso tra i due club (ricordiamo che la vincitrice dello scudetto acquisisce il diritto di giocarsi la Supercoppa).

    La variabile Europa League

    E' da ricordare, infine, che chi vince la Coppa Italia, porta a casa anche l'accesso diretto all'Europa League, ex Coppa UEFA. Si tratta di un vantaggio economico non da poco, considerando che le coppe europee pagano sempre bene (soprattutto se si arriva fino alla fine).

    In conclusione, da un punto di vista economico la Coppa Italia non è da scartare

    Concludiamo dicendo che la Coppa Italia non è certamente un trofeo da scartare, né per i grandi club, ma neanche soprattutto per i piccoli. Immaginiamo semplicemente cosa sarebbe potuto accadere, lo scorso anno, se l'Alessandria (arrivato in semifinale) fosse giunto in finale. Si sarebbe trattata di una buona boccata di ossigeno economica per un team di Lega Pro, con il quale si sarebbe potuta rinfoltire la rosa in vista della promozione in serie B quest'anno. E non osiamo immaginare cosa sarebbe accaduto in caso di vittoria.

    Autore: Gino Topini

    Lascia il tuo commento su "Quanto guadagna chi vince la Coppa Italia?"

    Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

    Per approfondire: