Forex Trading Italia
02 febbraio 2017

Quotazione Gas Naturale 2017: analisi e prezzo

Analisi e prezzo 2017 del gas naturale: come si muoverà questa commodity? Il costo salirà o scenderà? Ci sono opportunità di guadagno?

Dall'inizio del 2017, la quotazione gas naturale è in calo, come possiamo vedere nella nostra pagina del grafico gas naturale. Quali sono i motivi di questo inizio anno un po' sottotono? E che cosa ci possiamo attendere quest'anno in termini di prezzi ed opportunità di investimento?

Lo scorso anno è stato positivo per questa commodity, che ha conosciuto una salita interessanti: a gennaio era a quota 2.350 dollari per ogni mmBTU (un milione di British Thermal Units), l'anno è stato chiuso a 3.700 dollari per ogni mmBTU.

Le prospettive dei prezzi 2017 sono legate a due incognite: le politiche di Donald Trump, neo presidente americano, e l’andamento delle temperature.

Ad oggi, entrambe le prospettive sono favorevoli per il natural gas, anche se da un punto di vista degli investimenti e delle opportunità di guadagno, bisogna approfondire il concetto.

Andiamo quindi ad analizzare quali sono i fattori che giocano in favore delle quotazioni gas natural e perché crediamo che possa essere un buon investimento nel 2017, ovviamente sotto forma di CFD con i migliori broker italiani.

INVESTI ORA IN GAS NATURALE

Il prezzo del gas naturale lo scorso anno

Guardando al grafico dei prezzi, si nota come il gas naturale ha fatto segnare una salita migliore rispetto a quella di altre commodity “concorrenti” come petrolio (grafico petrolio) o oro (grafico oro); per la maggior parte dei 12 mesi scorsi abbiamo visto un rendimento migliore rispetto a quello dell'oro nero, quindi per i trader in commodities e materie prime questo ha significato un guadagno non male.

Sappiamo che sono gli Stati Uniti ad avere una parola importante sul prezzo del gas naturale, e fino allo scorso novembre le scorte di questa materia prima avevano conosciuto il massimo livello degli ultimi 5 anni, pertanto si era in un periodo di eccesso di offerta, pertanto i prezzi erano in calo.

Se si nota il picco di dicembre dello scorso anno, è dovuto ad un calo delle scorte, il declino più grande dal 2013, e la situazione si è ribaltata. Secondo la EIA, Energy Information Administration degli USA, i consumi di gas naturale nel corso delle prime tre settimane del mese dicembre sono stati più alti del 21% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, e più elevati del 17% se si fa la media degli ultimi cinque anni.

Previsioni gas naturale 2017

Nonostante le temperature in calo e la diminuzione delle scorte, il prezzo del gas naturale ad inizio 2017 è in calo del 16% rispetto al rialzo dei mesi scorsi.

Tra le cause di questa diminuzione possiamo trovare un incremento nella produzione, che ha fatto segnare un +40% da agosto a dicembre dello scorso anno e oggi, con le iniziative che Trump dovrebbe mettere in pratica, il trend produttivo dovrebbe salire ancora.

Altre previsioni arrivano da parte della World Bank e del FMI (Fondo Monetario Internazionale) e vogliono la quotazione del gas natural stabilizzarsi intorno ad un valore al di sopra della quota annua di 3.000 dollari per ogni mmBTU.

Al momento il prezzo del gas naturale si trova in un canale in salita, ha recentemente fallito due tentativi di rottura al rialzo ed è tornato in basso.

Stando ad oggi e considerando le opportunità del mercato (e le sue sfide) si può pensare che il prezzo del gas naturale sia al momento in una fase di ritracciamento, prima di un'altra salita, piuttosto che essere giunto alla fine del trend.

Potrebbe essere un momento perfetto per guadagnare denaro "tradando" esattamente questa commodity.

GUADAGNARE CON IL GAS NATURALE


 

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Quotazione Gas Naturale 2017: analisi e prezzo"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: