Forex Trading Italia
07 ottobre 2016

Referendum Inghilterra 2016: tutte le novità aggiornate

Novità aggiornate in merito alla Brexit 2016, ovvero il referendum del 23 giugno che porterà il popolo inglese a decidere se rimanere o meno in UE.

Aggiornamento 24 Brexit giugno 2016


I risultati del referendum Brexit è concluso, il Regno Unito vuole uscire dall'Europa, ma internamente appare anche molto discordante e la sterlina crolla.
BREXIT: rischio capitali? Tieni al sicuro i tuoi risparmi. Tieni tuoi risparmi al sicuro

Brexit, la parola che ci accompagnerà nel corso delle prossime settimane e dei prossimi mesi, almeno fino al 23 giugno, giorno in cui il popolo britannico sarà chiamato ad esprimersi con un referendum sulla paventata ipotesi di uscire dall'UE.

Secondo il Primo Ministro Britannico, David Cameron, sarebbe un vero e proprio salto nel buio, il che rappresenta una verità assoluta.

Siamo di fronte ad una situazione senza precedenti, l'uscita di un paese dall'UE, ma non di uno qualunque, non della Grecia per intenderci, bensì della Gran Bretagna, una delle economie più forti al mondo: basti pensare che la borsa di Londra è la più grande al mondo per quanto riguarda il trading forex per capire di che cosa stiamo parlando.

A rendere ancora più incerta la corsa del paese britannico verso la data del 23 giugno è il disaccordo tra Cameron e Boris Johnson, sindaco di Londra, le cui parole non sono proprio leggere come piume: per il numero uno della capitale bisogna uscire, lasciare l'UE al suo destino e riprendersi la "sovranità"

Brexit 2016, 4 giorni al voto

A soli 4 giorni dal voto Brexit, le cose non potrebbero essere più confuse. Un po' ovunque in Inghilterra si legge della possibilità che il fronte "pro Brexit" avrà la meglio, alcuni parlano addirittura di un distacco di quasi 20 punti.

Altri, invece, vogliono un testa a testa e, secondo noi, potrebbe decidersi tutto su una manciata di voti finali.

Certo, c'è anche da dire che gli inglesi sono sempre stati un popolo molto orgoglioso di sé e non si sono mai sentiti europei fino in fondo, ma l'uscita della Gran Bretagna dall'UE al prossimo referendum potrebbe significare un salto nel buio per l'economia britannica, la sterlina e gli inglesi stessi. Sarà una situazione alquanto complessa da gestire.

Manca poco al 23 giugno, e al 24, in cui si dovrebbe sapere l'esito della votazione referendaria.

Sterlina e Brexit, calo della divisa inglese

BREXIT: rischio capitali? Tieni al sicuro i tuoi risparmi. BREXIT: rischio capitali? Tieni al sicuro i tuoi risparmi.

Come era ovvio aspettarsi, una delle prime reazioni a livello economico è stata quella della sterlina, che è arrivata ai minimi del 2009 contro il dollaro americano e ha registrato dei cali pesanti anche contro l'euro.

Per la divisa inglese saranno settimane difficili quelle che verranno e per chi investe in forex ci saranno delle eccellenti opportunità.

Apri ora un conto forex con eToro per investire partendo da 100 €

Cameron vs Johnson

Quello che ha pesato maggiormente sulla sterlina inglese è la rivalità tra Cameron e Johnson. Non era mai accaduto, prima d'ora, che un parlamentare conservatore, seppur sindaco della più grande città del Regno Unito, si opponesse al suo Primo Ministro.

Cameron non l'ha presa bene e ha additato Johnson di stare cavalcando l'onda del Brexit per una questione di meri interessi personali: "io non sono candidato ad una rielezione", sono state le parole del Primo Ministro inglese.

Cameron ha detto che rimanere in UE dà l'opportunità al paese britannico di riavere la sua sovranità (anche grazie agli accordi che egli è riuscito a strappare all'Europa in merito ad una maggior indipendenza britannica), ma il sindaco di Londra lo ha invitato ad esporre in che maniera, di quale sovranità si parla.

Cameron e il salto nel vuoto

Il pericolo maggiore che vede David Cameron è un salto nel vuoto. Se il popolo britannico dovesse votare, al referendum del 23 giugno, per un'uscita dall'UE, e se tale uscita effettivamente ci sarà, il Primo Ministro inglese prevede la fine dei rapporti commerciali con l'Europa, e con altri 53 stati del Mondo, entro 2 anni.

Il che significa, nella peggiore delle ipotesi, che il paese verrebbe lasciato solo, in una sorta di isolamento economico.

Cosa accadrà alle varie Canary Wharf e la City di Londra, che oggi sono i centri nevralgici dell'economia britannica, i quartieri dove girano più soldi in assoluto, e che sono in mano per lo più ad investitori stranieri?

Previsioni sterlina 2016

Previsioni sterlina 2016 dopo il Brexit Previsioni sterlina 2016 a seguito del referendum sull'uscita dell'Inghilterra dall'EURO? Volatilità

I prossimi mesi saranno alquanto volatili per la sterlina britannica e molto del suo movimento contro le altre coppie di valute dipenderà dalle notizie che arriveranno sui mercati.

Quel che è certo è che non sarà così facile investire, anche se possiamo prevedere un trend in discesa.

Se sei alla ricerca di consigli di investimento, puoi iscriverti gratuitamente a Moneyfarm e farti consigliare su come investire i tuoi soldi nel 2016.

In alternativa, puoi fare tutto da te con un conto forex con eToro. Quale che sia la tua scelta finale, siamo in un momento storico in cui si possono fare degli interessanti guadagni, sarebbe un peccato perdere l'opportunità.

BREXIT: rischio capitali? Tieni al sicuro i tuoi risparmi. BREXIT: rischio capitali? Tieni al sicuro i tuoi risparmi.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Referendum Inghilterra 2016: tutte le novità aggiornate"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: