Forex Trading Italia
07 dicembre 2011

Le Nuove Regole Fiscali dell'UE

Le Nuove Regole Fiscali dell'UE, quali sono e cosa attenderci.

In UE nella giornata di domani e di venerdì si terrà un vertice che ha lo scopo di concordare dei profondi cambiamenti istituzionali per fermare la crisi del debito che ha spinto la Grecia prima, poi l'Irlanda e il Portogallo, a chiedere degli aiuti all'UE e al FMI, il Fondo Monetario Internazionale.

Vertice UE del 8 e del 9 dicembre, cosa si deciderà?

Francia e Germania hanno raggiunto un accordo globale sulle nuove regole fiscali per la zona euro, come ad esempio un pacchetto di misure destinate a salvare la moneta unica. Le proposte includono anche un impegno a non forzare gli obbligazionisti del settore privato ad adottare le perdite della zona euro.

Si tratta di proposte annunciate da Angela Merkel, cancelliere tedesco, e da Nicolas Sarkozy, presidente francese. Insieme alle misure di bilancio redatte dal nuovo governo Monti, come l'ICI 2012 o la riforma delle pensioni, prende forma il pacchetto fiscale richiesto dalla Banca centrale europea.

merke sarkosy

 

Accordo UE: in cosa consiste?

L'accordo franco-tedesco è stato accolto dai mercati finanziari in maniera positiva. Per la prima volta da quanto i rendimenti dei bond italiani sono saliti oltre il 7%, il tasso dei titoli a 10 anni è sceso al di sotto del 6 per cento.

Se l'incontro di venerdì dovesse essere affrontato con un così grande slancio, c'è un motivo in più per cui i mercati possono essere ottimisti.

Francia e Germania confermano la loro determinazione a prendere tutte le misure necessarie per assicurare la stabilità della zona euro.

Quali sono le nuove regole fiscali della UE

  • gli obbligazionisti del settore privato non saranno chiamati in futuro a sopportare le perdite di una ristrutturazione del debito
  • verranno fatte delle modifiche al trattato per tutti i 27 membri dell'Unione europea, se questo accordo non dovesse essere raggiunto, verrà portato avanti solo con i 17 paesi che al momento usano l'euro come valuta
  • scatteranno delle sanzioni automatiche per i paesi che violano le regole sul deficit
  • i 17 stati membri devono dare equilibrio ai loro bilanci. La Corte di giustizia europea potrà controllare i bilanci
Sarkozy ha fatto sapere che la preferenza al momento è per la scrittura di un trattato che possa includere tutti i 27 paesi membri, in modo che nessuno si senta escluso.

Speriamo che l'Europa possa tornare a volare in alto con le nuove regole fiscali.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Le Nuove Regole Fiscali dell'UE"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: