Forex Trading Italia
09 novembre 2011

Rendimenti dei Titoli Bond Italiani, oltre il 7%

Il rendimento dei bond italiani è arrivato ad un nuovo massimo storico, oltre il 7%. Le dimissioni di Berlusconi non ne hanno frenato l'ascesa.

In Italia sale ancora il costo dei bond. Oggi i rendimenti sui titoli italiani a 10 sono saliti di oltre il 7%. L'impennata arriva il giorno dopo delle dimissioni di Berlusconi , dopo che ha ricevuto solo 308 voti durante l'ultima seduta in Parlamento. I rendimenti dei titoli italiani a 10 anni sono arrivati ad un tasso del 7,48%, sopra il livello chiave del 7% .

Rendimenti dei bond italiani oltre il 7%

Il livello del 7% è significativo perché è stato quello il livello oltre il quale Irlanda e Portogallo hanno chiesto i primi aiuti all'Unione Europea e al Fondo Monetario Internazionale. L'Irlanda è poi salita a dei rendimenti al di sopra dell'8%, mentre il Portogallo ha superato il 9%. Addirittura i rendimenti dei titoli greci hanno toccato la soglia del 10%.

La rincorsa sui rendimenti obbligazionari italiani arriva nonostante la corsa all'acquisto da parte della Banca centrale europea, che sta lottando per mantenere i rendimenti al di sotto del 6%.

L'Italia è sotto pressione da parte degli investitori e dei partner commerciali al fine di rimettere in ordine i suoi conti. La nazione ha dei debiti pari a circa il 120% della sua produzione complessiva, oltre ad un'economia che è stata stagnante per diversi anni e che lo è ancora oggi.

Essendo l'ottava più grande economia del mondo e la terza più grande in Europa, l'Italia è vista come vulnerabile alla crisi del debito che ha buttato giù la Grecia, anche se gli economisti dicono che l'Italia rimane ancora solvente. L'annuncio delle dimissioni di Berlusconi è stato pensato anche per risolvere la mancanza di credibilità sui mercati del nostro paese. Il vero pericolo oggi è che il paese andrà alla deriva senza alcun timone e senza una leadership adeguata per settimane, se non addirittura mesi, mentre i politici negoziano il corso futuro del paese.

Il rischio legato al salvataggio è anche quello dell'UE che non ha abbastanza soldi al fine di raggiungere questo obiettivo. Date le dimensioni dell'economia e l'importo del debito dell'Italia, il paese non può essere salvato, ma d'altra parte non può neanche fallire.

Il piano di salvataggio

Alcuni aspetti del piano rimangono poco chiari, tra cui anche quale ruolo gli investitori stranieri giocheranno per stimolare il fondo di aiuto EFSF, visto come ampiamente insufficiente per far fronte alle eventuali necessità dell'Italia.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Rendimenti dei Titoli Bond Italiani, oltre il 7%"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: