Forex Trading Italia
02 gennaio 2012

Riforma del Lavoro, c'è rischio di Tensioni Sociali

Se non dovesse venire applicata una Riforma del Lavoro, che preservi i posti lavorativi, c'è rischio di Tensioni Sociali.

La crescita del lavoro è l'obiettivo primario di questo governo Monti. Per questo motivo è stata ideata la fase 2 del piano Monti, quella con la quale si punta alla crescita del nostro paese, dopo tutte le nuove tasse che quest'anno saremo costretti a pagare, come l'ICI 2012.

Crescita dei posti di lavoro

Dopo le presunte modifiche all'articolo 18, ora bisogna studiare delle modalità per fare si che non ci sia un ulteriore calo del numero di posti di lavoro, altrimenti si rischiano delle tensioni sociali.

Sono in sostanza questi gli avvertimenti dei leader di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, che proprio ieri hanno spiegato che ci potranno essere dei rischi qualora la fase recessiva dell'Italia dovesse portare ad una ulteriore perdita dei posti di lavoro. Questo porterebbe ad una ricchezza minore da parte degli italiani, il che si traduce in mancate occasioni di crescita economica.

Governo e occupazione

La prima emergenza che il Governo vorrebbe mettere in atto, in questo 2012 che si preannuncia molto difficile, è proprio quello del mercato del lavoro. Tra le altre cose, in questo senso, si parla anche di liberalizzazione delle professioni, che dovrebbe contribuire ad aumentare la concorrenza.

Riduzione della Precarietà

Dopo il 6 gennaio, l'ultima tra le festività del Natale, il Governo si troverà nuovamente per iniziare a discutere di come poter apportare tali modifiche. Uno degli obiettivi che si vorrebbe raggiungere è proprio quello della riduzione del precariato. Al momento, in Italia, ci sono 46 diverse forme di assunzione possibili, se ne vorrebbero scremare tante da farne restare solo 3 o 4 al massimo. Precarietà significa scarsa sicurezza nel futuro, mentre al nostro paese serve sicurezza, serve tranquillità, per pensare alla crescita.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Riforma del Lavoro, c'è rischio di Tensioni Sociali"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: