Forex Trading Italia
21 maggio 2016

La Riforma delle Pensioni del Governo Monti

La Riforma delle Pensioni del Governo Monti, vediamo cosa è e che novità porta.

Tra le riforme del governo Monti c'è anche quella che riguarda le pensioni. Il nuovo presidente del Consiglio, che ha il compito di trainare il nostro paese fuori dalla grave crisi che ci sta stravolgendo. Per poter raggiungere gli obiettivi che ci si è prefissi, bisogna passare necessariamente attraverso delle riforme di prim'ordine, che possano ridurre i costi e far salire le entrate.

La riforma delle pensioni del governo Monti

Oltre a delle entrate aggiuntive a causa di nuove tasse ed imposte, il nuovo Governo Monti mira anche alla riforma delle pensioni. Attualmente, infatti, in Italia ci sono troppe disparità, che devono essere sanate.

Praticamente, ecco cosa attenderci per il discorso pensionistico in Italia:

  • forma pro rata per tutte le pensioni
  • adozione di un nuovo sistema, più flessibile, per uscire dal lavoro ed andare in pensione. Si prevede una sorta di forbice 62 - 67 anni
  • sistema di incentivi che premia coloro che decidono di andare in pensione più tardi
  • sistema di penalizzazione per chi invece decide di andare prima in pensione
  • tolte le aree di super privilegio, come i fondi speciali
  • super INPS, che prevede una nuova organizzazione per gli enti previdenziali
Mario Monti

Ecco inoltre tutte le riforme del governo Monti.

Ma che cosa cambia per le pensioni a seguito della riforma del nuovo governo?

Effettivamente il sistema pensionistico italiano avrà dei cambiamenti, anche se il sistema a ripartizione terminerà definitivamente solo a partire dal 2030, a quel punto sarà a pieno regime il nuovo sistema "contributivo", quello su cui verranno calcolate le pensioni in Italia.

Calcolo contributivo, che cos'è?

Il sistema pensionistico "contributivo" è un sistema con il quale si pagano le pensioni sulla base dei contributi incassati. La rendita viene capitalizzata ad un tasso pari al tasso di crescita dell’economia e viene restituita al lavoratore che ha versato i contributi. Praticamente, facendo il calcolo delle pensioni, dovremmo avere una situazione che sarà finanziariamente più sostenibile.

Autore: Gino Topini

Giudizi e Recensioni su "La Riforma delle Pensioni del Governo Monti" da parte dei nostri utenti:

AMBRA:

Vergogna........di nuovo le mani in tasca ai comuni cittadini......che ci faccia vedere il taglio delle macchine blu....gli sprechi....i privilegi di cui tutti parlano....l'introduzione dell'ici anche sugli'immobili della chiesa ecc..ecc

Noi donne facciamo il doppio lavoro, se ne parla, ma se ne infischiano.

Chi curerà gli anziani, se siamo anche noi lavoratrici anziane.

Chi curerà i nipotini? In Italia non siamo strutturati come all'estero (non sono frasi fatte)

Se non lasciamo il posto di lavoro, i giovani dove andranno a lavorare?

Vorrei una grande manifestazione a Roma e tutti con dei bei mattarelli.....

Lascia il tuo commento su "La Riforma delle Pensioni del Governo Monti"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: