Forex Trading Italia
23 dicembre 2015

Scalping, Day Trading e trade di medio/lungo periodo: che differenze? Come scegliere?

Che differenze ci sono tra scalping, day trading e trade di medio lungo periodo? Per chi è adatto ogni timeframe definito?

Di solito è possibile scegliere tre tipologie di tempistiche per investire nel mercato del forex: scalping, day trading e medio/lungo periodo. Che differenze ci sono? Come scegliere una tempistica o l'altra? Vediamo, per ogni tipo di tempistica, i punti di forza (pro) e quelli di debolezza (contro), i rischi e diamo delle indicazioni generali per capire l'investitore tipo adatto ad ogni durata.

Scalping, il trading più veloce di tutti

Lo scalping è un modo di fare forex in base al quale la durata di ogni singola posizione va da pochi secondi ad un minuto al massimo: questo è il tempo che passa dal momento dell'apertura della posizione a quello della chiusura.

Vantaggi dello scalping (pro)

  • la breve durata permette di rischiare poco denaro da ogni singola posizione
  • i guadagni che si possono realizzare a fine giornata sono interessanti
  • non bisogna solitamente considerare le notizie (analisi fondamentale) poiché il movimento delle valute viene calcolato esclusivamente tramite analisi tecnica

Svantaggi dello scalping (contro)

  • il numero di posizioni che bisogna aprire ogni giorno per arrivare ad avere un buon guadagno giornaliero sono tante
  • la breve durata di ogni singola posizione porta a stare di fronte al computer praticamente per tutti il giorno
  • per fare scalping è importante avere una connessione veloce ed una piattaforma performante. Ogni singolo pip perso potrebbe fare la differenza tra guadagno e perdita di denaro
  • il grado di stress che lo scalping porta con sé è notevole, ben più alto rispetto a quello di altre tipologie di trading
Approfondimenti sullo scalping:

Day trading, apertura e chiusura in un giorno

Il day trading ha la caratteristica principale di aprire e chiudere posizioni nel corso della singola giornata di trading. In sostanza, la posizione deve essere aperta dopo le 23.01 italiane e chiusa entro le 22.59 italiane del giorno seguente.

Le 23 italiane sono l'orario di cambio giorno, quello allo scattare del quale viene accreditato o addebitato l'interesse tra le coppie di valute.

Vantaggi del day trading (pro)

  • minore stress rispetto allo scalping
  • possibilità di realizzare buoni guadagni alla fine della giornata
  • budget richiesto non eccessivamente alto
  • non bisogna stare al computer per tutto  il giorno
  • è possibile acquistare posizioni long sulle valute che hanno un basso tasso di interesse senza incorrere nelle perdite derivanti dal carry trade

Svantaggi del day trading (contro)

  • chi opera su questo mercato è maggiormente soggetto ai rumori del mercato, che possono portare a degli errori
  • non è possibile fare carry trade, ovvero incassare denaro dalla differenza positiva tra l'interesse della valuta acquistata e quello della valuta venduta
Approfondimenti sul Day Trading:

Forex di medio/lungo periodo

Investire sul medio / lungo periodo è un modo di fare forex che consiste nell'aprire una posizione oggi e chiuderla dopo più di un giorno (in maniera tale da passare almeno un cambio di data, che corrisponde alle 23 ore italiane).

Vantaggi del forex di medio / lungo periodo (pro)

  • ancora minore stress rispetto alle altre due tipologie di trading
  • è possibile aprire una posizione oggi e tornare di fronte al computer anche dopo più di un giorno
  • possibilità di guadagnare denaro dalla differenza positiva dei tassi di interesse delle due valute coinvolte in un trade

Svantaggi del forex di medio / lungo periodo (contro)

  • budget richiesto molto alto (bisogna tenere in conto che si potrebbe dover sopportare una perdita notevole, nell'attesa del ritorno in positività)
  • se si acquista una valuta con basso tasso di interesse e se ne vende una con un tasso di interesse più alto, occorre tenere presente che ogni giorno si perderà denaro in corrispondenza del cambio di data (carry trade)
  • bisogna considerare necessariamente sia l'analisi tecnica ma, più di tutto, l'analisi fondamenale.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Scalping, Day Trading e trade di medio/lungo periodo: che differenze? Come scegliere?"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: