Forex Trading Italia
23 novembre 2011

Super Comitato USA, il fallimento

Il super comitato USA e il suo fallimento, vediamo cosa significa per gli USA e per il mondo intero.

Le agenzie di rating Standard & Poor e Moody's hanno detto che non ci sarà alcun downgrade immediato del rating degli Stati Uniti a causa del fallimento del super comitato nel raggiungere un accordo sulla riduzione del debito. Fitch, la terza agenzia di rating tra le più importanti, che attualmente ha uno dei rating più positivi sugli Stati Uniti, ha detto che potrebbe tagliare l'outlook del debito della sua "tripla A".

Fallimento del super comitato, non ci sarà alcun downgrade

I legislatori degli Stati Uniti hanno annunciato di aver abbandonato gli sforzi di tenere sotto controllo il debito del paese, segno che Washington probabilmente non sarà in grado di risolvere la controversia del debito fino al 2013, ovvero dopo le elezioni presidenziali del prossimo anno.

Fitch ha dichiarato che, quando aveva confermato l'outlook stabile sulla tripla A degli Stati Uniti, nel mese di agosto, aveva anche detto che la mancata osservanza da parte della super commissione del raggiungimento di un accordo avrebbe probabilmente portato ad un outlook negativo.

S & P, che ai primi di agosto aveva declassato il rating sugli Stati Uniti in seguito alle preoccupazioni sul disavanzo del bilancio pubblico e sul debito in aumento, ha detto che al momento gli USA non corrono rischi. Il downgrade di S & P è stata la scintilla nel mercato finanziario, esacerbata dal peggioramento della crisi europea del debito sovrano.

Moody's ha dichiarato che il fallimento del comitato non avrebbe di per sé portato ad un cambiamento del rating, dicendo che la situazione verrà considerata nell'analisi di rating, ma non è decisiva.

Che compiti aveva il super comitato USA?

Super Comitato USA obama

Il super comitato aveva il compito di tagliare il deficit degli Stati Uniti di almeno 1.200 miliardi di dollari in 10 anni. I tagli alla spesa, ora, saranno fatti in maniera automatica nel 2013.

La reazione di Obama

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha cercato di calmare i mercati finanziari, molto nervosi, dicendo che gli Stati Uniti non stanno affrontando una minaccia imminente di default e che in "un modo o nell'altro" si sarebbero fatti almeno dei tagli per 2.200 miliardi di dollari nei prossimi 10 anni.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Super Comitato USA, il fallimento"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: