Forex Trading Italia
07 ottobre 2016

Tassi di Interesse USA 2016

La FED fa sapere di voler lasciare i tassi di interesse ancora bassi, per dare ulteriore stimolo all'economia

La Banca Centrale degli Stati Uniti è, lo sappiamo bene, una delle più importanti al mondo, se non addirittura la più importante in assoluto. Di conseguenza, è normale prestare attenzione alle dichiarazioni del presidente FED in merito alle dichiarazioni dei tassi di interesse.

In questo articolo vogliamo aggiornare, dichiarazione dopo dichiarazione, tutte le novità che riguarderanno i tassi di interesse americani così come dichiarato da Janet Yellen, attuale numero della banca di Washington.

Aggiornamento maggio 2016

Dopo che si era detto che la FED potesse attendere ancora diverso tempo prima del prossimo rialzo dei tassi di interesse, in virtù sia del Brexit che dell'elezione del Presidente Americano prevista a novembre 2016, ora sembra che in realtà la banca centrale americana, guidata dalla Yellen, sia pronta al prossimo rialzo già dal prossimo mese di giugno, al massimo a luglio.

Molto dipenderà dai dati macroeconomici statunitensi, che saranno attentamente valutati dal FOMC, il comitato della banca centrale a stelle e strisce che si occupa proprio della decisione sui rialzi o sui tagli dei tassi di interesse.

Aggiornamento Marzo 2016

La Yellen ha fatto sapere, nella riunione del 29 marzo, che i tassi di interesse dell'economia americana aumenteranno in maniera certa, anche se bisogna essere cauti.

Le previsioni di inflazione, che sono alquanto incerte, e gli sviluppi di politica internazionale, che creano dei rischi non di poco conto sull'economia americana, sono i principali ostacoli da tenere presenti.

Lo scorso dicembre 2015 la stessa Yellen aveva aumentato i tassi di interesse, un incremento di soli 25 punti base che è stato più formale che sostanziale, giusto per far vedere che la FED è pronta a fare un passo in più in tal senso qualora le condizioni economiche dovessero renderlo possibile.

Detto questo, la Yellen ha reso chiaro che gli aumenti ci saranno, in futuro, solo se l'economia dirà che è possibile.

Per valutare l'andamento del dollaro su grafico ed investire, ecco alcuni link utili:

Petrolio


Bisogna prestare attenzione al petrolio greggio, il cui prezzo è ancora basso benché in forte rialzo rispetto a qualche tempo fa. La numero uno della banca centrale americana ha fatto sapere che è importante tenere in considerazione proprio il prezzo del greggio per far sì che si evitino ricadute a livello internazionale.

Disoccupazione e salari


Anche l'aspetto disoccupazione e salari preoccupa molto la banca centrale. Benché il numero dei senza lavoro sia sceso, in percentuale, al 4,9%, un dato molto incoraggiante, restano ancora delle sacche di sottoccupazione e i salari non crescono.

Al momento in cui scriviamo, le previsioni della disoccupazione del paese americano sono pari a:

  • 4,7% per il 2016
  • 4,6% per il 2017
  • 4,5% per il 2018

Inflazione


Altro dilemma della Yellen e del FOMC: è fondamentale riuscire a prestare attenzione all'andamento dell'inflazione, che tende a salire molto, a i tassi bassi servono proprio a questo.

Crescita economica


Fino ad ora la crescita del paese americano si è dimostrata una delle più veloci tra le economia sviluppate. Questo ha portato, tra le altre cose, il dollaro a sfiorare in più di un'occasione la parità con l'euro.

Le elezioni americane


Quest'anno l'America si trova ad affrontare le elezioni del Presidente degli Stati Uniti e il dopo Obama è tutto fuorché chiaro. Donald Trump è in ascesa ma spaventa più di una persona, la Clinton sembra battersi forte ed è la favorita alla vittoria finale.

In considerazione di questo, se la tradizione verrà rispettata, la FED non dovrebbe toccare i tassi di interesse nei 3-5 mesi antecedenti le elezioni, che ci saranno in novembre.

Vedremo, forse, un altro rialzo dei tassi di interesse USA a giugno, per poi avere uno stop fino a fine anno.

Autore: Gino Topini

Giudizi e Recensioni su "Tassi di Interesse USA 2016" da parte dei nostri utenti:

Dollaro USA: Ben Bernanke Vuole Aiutarlo:

[...] ai tassi di interesse, il numero uno di FED fa sapere che non verranno ritoccati. Dunque, si prevede ancora per lungo [...]

Lascia il tuo commento su "Tassi di Interesse USA 2016"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: