Forex Trading Italia
19 settembre 2016

Tobin Tax Europea, la Tassa per le Transazioni Finanziarie

La Financial Transaction Tax (FTT) è la tassa sulle transazioni finanziarie che l’UE applicherà sulle transazioni finanziarie. Tutti i dettagli della nuova Tobin Tax Europea.

I piani per una tassa europea sulle transazioni finanziarie, in parole povere una Tobix Tax Europea, non hanno conosciuto alcun avanzamento sin dal 2012. Da qualche settimana, la Commissione Europea ha deciso di voler trovare una soluzione definitiva a questo dilemma entro la fine del 2016, e se si decidesse di proseguire si stabilirebbe un precedente per una tassa comune a livello europeo.

Alexandre Naulot di Ong Oxfam Francia ha detto che la “FTT non è morta”. FTT è l’acronimo di questa tassa, il cui nome inglese è Financial Transaction Tax. Originariamente prevista per entrare in vigore nel 2015, la FTT è stata oggetto di ripetute battute d'arresto a causa di disaccordi tra i dieci paesi europei partecipanti (Francia, Germania, Belgio, Portogallo, Austria, Slovenia, Grecia, Spagna, Italia, Slovacchia).

Durante l'ultima riunione dei ministri delle finanze dell'UE, il progetto è stato rinviato ancora una e ora se ne dovrebbe riparlare l’11 ottobre, quando si cercherà di concordare una base imponibile comune.

La Commissione Europea qualche giorno fa (10 settembre 2016) ha riaffermato il suo impegno a voler completare i negoziati "entro la fine dell'anno".

Hans Schelling, il ministro delle Finanze austriaco, che sta conducendo le discussioni, ha detto che il commissario europeo Pierre Moscovici spera di vedere le discussioni completate entro quest'anno. Ciò significa che bisogna avere dei risultati chiari nel mese di ottobre. La tassa sulle transazioni finanziarie ha, in definitiva, il pieno sostegno della Commissione Europea.

Dato che si tratta di un discorso di tassazione, questo delicato progetto richiede il supporto di tutti i 28 Stati membri dell'UE, ma in mancanza dell’unanimità, il modello di cooperazione rafforzata sarà utilizzato per lanciare il progetto in diversi paesi.

In base a questo principio, un gruppo di almeno nove stati membri può avviare progetti fiscali su base volontaria, eludendo la necessità di una piena unanimità.

E’ proprio su questo modello che si possono avere le migliori opportunità per creare una base imponibile comune e consolidata in Europa. Se i dieci paesi non dovessero riuscire ad accordarsi, la TTF potrebbe diventare un progetto intergovernativo.

Bruxelles ha stimato che la TTF potrebbe portare circa 22 miliardi di € l'anno.

Le elezioni presidenziali 2016 all'orizzonte

Come portabandiera del progetto FTT, se la Francia dovesse decidere di abbandonare il concetto di FTT pochi mesi prima delle elezioni presidenziali, le conseguenze per il presidente transalpino sarebbero gravi.

Il costo politico del ritardo è già sentito, ma quello della caduta del progetto poco prima delle elezioni sarebbe molto più grave.

Attualmente, l'ostacolo principale è il Belgio, che sta resistendo alla una tassa sui derivati, che però ha anche paura di essere ritenuto responsabile del fallimento di un progetto europeo di tale ampio sostegno tra i cittadini, in particolare dopo la crisi finanziaria del 2008.

L’effetto Brexit

L’uscita del Regno Unito dall'Unione europea potrebbe portare al progetto FTT una ventata di opportunità. Il Regno Unito non è membro del gruppo di cooperazione rafforzata e si è sempre opposto alla tassa, anche se ora con l’uscita dall’UE potrebbe non esserci più questo problema.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Tobin Tax Europea, la Tassa per le Transazioni Finanziarie"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: