Forex Trading Italia
20 gennaio 2016

Trailing stop, come funziona

Il trailing stop, cos'è e come funziona questo strumento di trading noto anche come "stop dinamico".

Il trailing stop è uno strumento di trading con il quale poter investire usando uno stop loss non statico, diverso da quello comunemente noto. La differenza principale tra questi due strumenti, trailing e stop loss, sta proprio nella mobilità del primo e nella staticità del secondo.

Detta così sembra difficile da capire, in maniera particolare per chi è ancora ad un livello basilare da chiedersi come iniziare a fare forex. Per questo motivo andiamo a fare un esempio concreto per capire bene come funziona e decidere se possa fare per sé o meno.

Come usare il trailing stop

Abbiamo detto in apertura che il trailing stop è sostanzialmente uno stop che varia al variare del prezzo corrente. E' il trader che può decidere di quanto deve spostarsi questo punto in relazione al movimento del prezzo.

Ad esempio: se il prezzo si muove di 5 pips, il trailing stop può muoversi di 1 pip. Di conseguenza, se il prezzo si muove di 10 pips, questo stop si muoverà di 2 pips, e così via.

Se si apre una posizione sul cambio EUR/USD al valore di 1.0500 e si imposta uno stop loss a 1.0480 , qualora il prezzo salga fino a 1.0550 , il trailing stop salirà a 1.0490 (considerando il rapporto di 5:1 stabilito prima, ma il trader può anche stabilire in rapporto diverso, di 2:1 o anche di 1:1).

E' importante sottolineare la completa discrezionalità del trader nell'ampiezza del movimento del trailing stop in quanto egli è libero di decidere se e come implementare questa strategia.

Vantaggi del trailing stop

Il principale vantaggio di usare questo particolare tipo di stop variabile sta nel fatto che esso segue il trend voluto dal trader. Ad esempio, se egli apre una posizione long, mano a mano che il prezzo sale anche il trailing stop salirà. Se invece il prezzo scende, lo stop rimarrà costante, proteggendo il capitale del trader.

Se il prezzo sale in maniera sufficiente da portare il trailing stop in positivo (ovvero, anche se venisse toccato, comunque il trader non perderebbe denaro), allora si può dire di aver fatto un buon uso di questo strumento forex.

Perché usare il trailing stop?

  • per diversificare la propria strategia di investimento ed unire la possibilità di usare stop fissi e variabili
  • per stringere gli stop loss il più possibile e fare in modo che, anche se il prezzo dovesse invertire ed incappare nello stop, la posizione verrà chiusa comunque in positivo.
  • Come usare il trailing stop

    Una buona strategia forex è quella di usare questo tipo di stop dopo aver usato un take profit. In sostanza, quando una posizione raggiunge un determinato livello di prezzi e "scatta" il take profit in maniera da incassare metà o due terzi della posizione, il resto della stessa si può lasciare aperta per attendere un eventuale movimento improvviso dei prezzi che possa essere favorevole alla nostra scelta.

    Ovviamente, occorre inserire anche una protezione alla posizione tramite il trailing stop.

    Il vantaggio di lasciare aperta solo una parte di posizione ed incassare il resto è quello, intanto, di aver confermato i guadagni e dunque, se anche il resto della posizione dovesse essere negativa ed incappare nello stop loss, in totale comunque si sarà guadagnato denaro.

    Autore: Gino Topini

    Lascia il tuo commento su "Trailing stop, come funziona"

    Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

    Per approfondire: