Forex Trading Italia
31 gennaio 2017

I trucchi dei supermercati per farci spendere di più

Tutti i supermercati sono organizzati in maniera tale da cercare di farci spendere il più possibile. Vediamo quali sono i trucchi più usati per questo scopo.

Pensavi che la disposizione degli oggetti sugli scaffali dei supermercati fosse casuale? Beh, ti sbagliavi di grosso, in realtà non è così: dietro c'è tutto uno studio di marketing sulle abitudini del consumatore, e non solo, finalizzato a portare quest'ultimo a spendere di più.

Se ti interessa scoprire cosa fa il tuo supermercato per cercare di farti acquistare di più, continua a leggere questo post sui trucchi dei supermercati.

Trucchi dei supermercati

La disposizione dei prodotti sugli scaffali. Se ci fate caso, i prodotti sugli scaffali sono messi sempre in maniera tale che quelli delle marche più famose, i più costosi, si trovano ad altezza occhi, diciamo sul terzo o quarto scaffale, a seconda.

Più in basso ci sono i prodotti simili, ma magari dello stesso brand del supermercato (Conad, Consilia, ecc).

Per lo stesso motivo, i prodotti per i bambini sono collocati all'altezza dello sguardo dei più piccoli.

La disposizione dei prodotti all'interno del supermercato. Quante volte vi sarà capitato di prendere qualche prodotto dallo scaffale, cercare qualche cosa di simile e finire con il dover percorrere tutto il supermercato, perché magari è stato messo da tutt'altra parte. Non è disorganizzazione questa, è semplicemente la strategia di voler far percorrere quanto più spazio possibile ad un cliente prima di arrivare a ciò che cerca, nella speranza che, "per strada", compri qualcos'altro.

Per lo stesso motivo, a volte vi trovate con gli scaffali completamente rivoltati e magari con la panna da cucina al posto di dove prima c'era il caffè. Questo vi costringe a ricrearvi una mappa mentale del supermercato, nel frattempo lo attraversate e potreste acquistare di più.

La fine della corsia. Di solito si tende a dare maggiore importanza ai prodotti che si trovano alla fine delle corsie, dove vengono quindi piazzati i prodotti che costano di più.

La musica. La musica che c'è nei supermercati non è pensata per intrattenere il cliente, bensì per farlo comprare di più. E' stato studiato, infatti, che con della musica di sottofondo si è tentati ad acquistare maggiormente.

Il pavimento. Se ci fate caso, il pavimento del vostro supermercato potrebbe avere le piastrelle piccole, oppure essere lucido. In entrambi i casi siamo spinti ad andare più lentamente e finiamo per dare estrema attenzione ai prodotti sugli scaffali.

Le finestre e gli orologi. E' molto raro trovare un supermercato con le finestre e gli orologi appesi al muro, questo per impedire di intuire lo scorrere del tempo e passare quanto più possibile tra gli scaffali.

Il numero nove nel prezzo. Da un punto di vista psicologico costa meno qualcosa prezzato 9,90 euro, piuttosto che 10 euro. Eppure, in realtà, si tratta di soli 10 centesimi di euro di differenza.

Gli sconti. Spesso i supermercati offrono gli sconti e, anzi, tanti aspettando il volantino apposta per fare spesa. Alcuni super fanno credere di offrire i prezzi più bassi rispetto alla concorrenza, in realtà non fanno altro che scontare alcuni prodotti ed alzare il prezzo di altri.

Le offerte. Capita a volte di trovare un'offerta che ci spinge ad acquistare due prodotti al prezzo di uno, o ad esempio un prodotto a 1 euro e 2 prodotti a 1,5 euro. Si tratta di una mossa che ci spinge a comprare 2 cose invece di una sola, anche se in realtà non ne avevamo bisogno. Per chi lavora fuori casa questo potrebbe essere, alla lunga, uno spreco, se si finisce con il buttare cose scadute che non si sono consumate.

La carta fedeltà. La fidelizzazione è un grande vantaggio per il supermercato perché si finisce per andare a fare spesa sempre presso lo stesso. La raccolta punti non è a vostro vantaggio, anche perché spesso per avere un dato oggetto nel catalogo, si finisce per doverci rimettere dei soldi sopra. Senza considerare poi che se si va a fare la spesa presso lo stesso supermercato appositamente per i punti, si rischia di perdere le eventuali offerte che fanno altri supermercati concorrenti.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "I trucchi dei supermercati per farci spendere di più"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: