Forex Trading Italia
09 agosto 2016

Le Valute Esotiche

Le valute esotiche, quelle che sono "tradate" in maniera inferiore rispetto alle major, vediamo quali sono, le caratteristiche e forniamo alcuni consigli per investire in esse.

Quando si pensa a "fare forex", vengono subito in mente valute come il dollaro, l'euro, la sterlina (quanto vale una sterlina in euro), lo yen giapponese, il franco svizzero, ecc... Sono pochissimi coloro che pensano alle valute esotiche e, dobbiamo dirlo, a ragione.

Quali sono le valute esotiche?

In linea di massima possiamo dire che tutte le valute che non rientrano tra le "major" (quelle che abbiamo elencato in apertura) sono considerate esotiche. In questo caso, il termine "esotico" non si riferisce a posti lontani e caldi, ma semplicemente alla minor attrazione che determinate valute hanno negli investitori.

Di conseguenza, una valuta può essere considerata esotica anche se si trova in posti vicini a noi.

Le caratteristiche delle valute esotiche. Perché una valuta è considerata esotica?

Solitamente le principali caratteristiche delle valute esotiche sono le seguenti:

  • sono dei mercati poco liquidi, molto volatili, che possono essere maggiormente influenzati dai "poteri forti" del forex (banche centrali, grandi case di investimento, ecc)
  • gli spread applicati dai broker forex sono sempre molto alti, il che rende poco conveniente investire in queste valute (almeno per il piccolo investitore)
  • prima di poter arrivare ad avere un utile dall'investimento in valute esotiche è necessario attendere diverso tempo (è difficile dire quanto, ma sicuramente più tempo di quello necessario per arrivare a guadagnare denaro con una coppia di valute "major")

Consigli per investire nelle valute esotiche

Considerando la debolezza da un punto di vista tecnico, il miglior momento per investire in coppie di valute esotiche è quando ci sono delle notizie forti che riguardano una determinata valuta.

Ad esempio, qualche tempo fa il rublo si è svalutato fortemente a causa della crisi del petrolio (leggi perché l'OPEC ha fatto a pezzi la valuta russa), innescando una sorta di crisi del rublo. Quello sarebbe potuto essere un eccellente momento per vendere rublo e acquistare dollari americani.

La crisi cinese potrebbe essere un'altra occasione per vendere renminbi e acquistare dollaro USA. Benché la Cina sia una delle potenze mondiali da un punto di vista economico, la sua valuta non ha grande diffusione, anzi. Per questo motivo possiamo tranquillamente inserirla tra le valute esotiche.

Elenco di valute esotiche

Ecco alcune delle principali valute esotiche:

  • Rublo russo (RUB)
  • Renminbi cinese (CNY)
  • Bath Thailandese (THB)
  • Rand del Sud Africa (ZAR)
  • Dollaro di Hong Kong (HKD)
  • Corona Svedese (SEK)
  • Dollaro di Singapore (SGD)
  • Peso delle Filippine (PHP)

Peso delle Filippine


Si tratta della valuta ufficiale delle Filippine, quel gruppo di isole che si trova al nord dell'Australia. E' una valuta interessante, che potrebbe essere un buon investimento se si cerca una soluzione alternativa, per diversificare il portafoglio, rispetto alle classiche valute più scambiate. Per saperne di più, ti invitiamo a leggere il nostro approfondimento sul Peso, la Moneta delle Filippine.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Le Valute Esotiche"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: