Forex Trading Italia
18 settembre 2012

Lo yen sotto pressione, l'euro ai massimi da 4 mesi

Lo yen è sotto pressione nell'attesa di un QE da parte della banca centrale giapponese, mentre l'euro è ai massimi da 4 mesi sulla spinta della riunione della BCE.

Lo yen è stato sotto pressione nell'inizio della giornata di oggi in seguito alla speculazione che la Banca del Giappone potrebbe allentare la sua politica, mentre la propensione al rischio è stata più grande del passato in seguito al fatto che il QE della settimana scorsa da parte della Federal Reserve ha portato il dollaro ad un valore minimo da 7 mesi a questa parte contro un paniere di valute.

Analisi valute, l'euro

La situazione ha portato la nostra valuta, l'euro, vicina ai massimi da quattro mesi sia contro lo yen che contro il dollaro, anche se alcuni trader hanno detto che il "boost" della moneta unica potrebbe esaurirsi presto, considerando che i problemi di base della zona euro non sono ancora risolti.

Tornando allo yen, ci sono decisamente tante aspettative per l'allentamento quantitativo da parte della BoJ, la banca centrale nipponica.

Analisi valute, lo yen

Il prezzo del rapporto di cambio dollaro / yen difficilmente scenderà ancora. L'annuncio della Federal Reserve, la scorsa settimana, relativamente al nuovo programma di acquisto di asset, ha stimolato la speculazione che anche la BoJ potrebbe prendere in considerazione una politica di allentamento al fine di evitare un rafforzamento dello yen. Ci si aspetta che la Banca del Giappone possa aumentare i suoi acquisti di cinque triliardi di yen (circa 63 miliardi di dollari). Se effettivamente dovesse essere così, il dollaro potrebbe avere la possibilità di spezzare la resistenza intorno a quota 79,50 contro lo yen, altrimenti il biglietto verde dovrebbe scendere al di sotto di quota 78.

Il rapporto di cambio tra dollaro e yen ha tradizionalmente una forte correlazione con i rendimenti dei titoli americani, in parte basato sulla percezione che l'aumento dei rendimenti degli Stati Uniti dovrebbero attirare più dollari da parte degli investitori giapponesi. Il QE3 della Fed è stata considerata come la maggior spinta possibile del dollaro nei confronti dello yen. Ora, con i rendimenti degli Stati Uniti che sono in aumento, l'acquisto dello yen ha perso slancio.

Analisi valute, EUR / USD

Nei confronti del dollaro, l'euro ha recuperato valore anche se si trova in lieve calo rispetto ai prezzi della fine della settimana scorsa, non lontano dal massimo di 1,3173 dollari che è stato toccato ieri.

Per ora, la nostra valuta è sostenuta dall'ottimismo legato al nuovo programma di acquisto di obbligazioni da parte della Banca centrale europea, che potrebbe aiutare Madrid a sopravvivere alla sua crisi del debito, anche se alcuni investitori sono preoccupati del fatto che i rendimenti dei titoli spagnoli sono di nuovo aumentati nel corso degli ultimi giorni.

Autore: Gino Topini

Lascia il tuo commento su "Lo yen sotto pressione, l'euro ai massimi da 4 mesi"

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.

Per approfondire: