Comprare Azioni Pirelli e C Risp Por (PIRC.MI): Cosa Fare Oggi e Previsioni Quotazione 2020

Conviene comprare azioni Pirelli per investire? Prezo, Previsioni e Quotazione.

Comprare Azioni Pirelli e C Risp Por (PIRC.MI): Cosa Fare Oggi e Previsioni Quotazione

Quotazione azioni Pirelli e C Risp Por in tempo reale. Indicazione schematica del prezzo, grafico aggiornato a oggi, 13 Novembre 2019.

Grafico Pirelli e C Risp Por in tempo reale

Quotazione Pirelli e C Risp Por

€ 5.4060
  • Apertura: € -
  • Massimo: € -
  • Minimo: € -
  • Volume: € -

Azioni Pirelli e C Risp Por previsioni

Strong Buy

Questa previsione è il risultato algoritmico dei seguenti indicatori:

  • RSI: Buy
  • Bande di Bollinger: Neutro (La quotazione è dentro le due bande)
  • MACD: Buy
  • Stocastico: Strong Buy (Sia la curva %K che la %D sono minori di 20)
  • Informazioni tecniche sul titolo

    • Nome: Pirelli e C Risp Por
    • Codice: PIRC.MI
    • Codice ISIN: IT0005278236
    • Borsa dove è quotato: Milano, Italia
    • Indice: FTSE MIB
    • Categoria:

    Pirelli è una delle aziende più famose in Italia per quanto riguarda gli pneumatici. Fondata da Giovanni Battista Pirelli nel 1872 a Milano, nel corso degli anni l’azienda ha avuto alcuni momenti di crisi, brillantemente superati anche grazie a delle decisioni non di poco conto in termini di ristrutturazione aziendale ed eliminazione di alcuni “rami morti”, ovvero settori non di primaria importanza nel core business aziendale.

    Ha 19 stabilimenti in 13 paesi, un totale di 160 paesi al mondo dove vende ed è, in termini di fatturato, la quinta azienda al mondo nel settore delle gomme per auto. Quello che fa la differenza rispetto ad altre imprese concorrenti, come Continental o Yokohama, è che Pirelli è fornitore unico degli pneumatici della Formula 1 sin dal 2011.

    Storia di Pirelli

    Nata nel 1872, dopo una prima fase di sviluppo, la Pirelli brevettò il primo pneumatico per biciclette nel 1897 (lo stesso anno di nascita dalla Juventus FC) e solo due anni dopo creò il primo pneumatico per veicoli a motore, nello specifico per le moto. La prima gomma per macchina arrivò nel 1901.

    Nel corso degli anni, Pirelli fu sempre all’avanguardia in termini di pneumatici, dal radiale Cinturato negli anni ’50 fino al ribassato nel corso degli anni ’80, e oggi lo è sempre di più.

    Due gli intoppi che l’azienda ha conosciuto nella sua lunga vita: il primo è stato il tentativo di acquisizione di Dunlop durante gli anni ’70, il secondo quello di Continental durante i ’90. Entrambi i tentativi fallirono e spinsero, nel secondo caso, alle dimissioni l’allora amministratore delegato Leopoldo Pirelli.

    A lui seguì Marco Tronchetti Provera, imprenditore milanese classe ’48 che si è sempre contraddistinto per delle decisioni delicate ma importanti, come quella di tagliare tutti i rami aziendali che non fossero “core business”, cosa che risollevò le sorti aziendali, e quella più recente di vendere ai cinesi di Chem China.

    Una mossa alquanto controversa, che tuttavia Tronchetti Provera fece, secondo sue parole, per dare un’opportunità a Pirelli ed impedire che concorrenti più grandi potessero acquistarla.

    Le vendita ai cinesi porta, da un punto di vista delle azioni Pirelli, all’uscita dal listino della borsa di Milano, cosa che si è concretizzata definitivamente nel febbraio 2016. Le azioni furono liquidate ad un valore di 14,978 euro ognuna.

    Oggi il presidente Pirelli è Ren Jianxin, maggior azionista anche di Chem China, mentre Tronchetti Provera, che è anche nel consiglio di amministrazione Mediobanca, svolge il ruolo di CEO in rappresentanza di Camfin, ed è il secondo azionista dell’azienda di pneumatici.

    Azioni Pirelli

    Ad oggi non è ancora dato sapere se le azioni Pirelli torneranno sui mercati e, quindi, se potremo tornare a parlare di quotazione azioni Pirelli.

    I 3 passi dell'investitore profittevole ($$$)