Broker con spread bassi

144

Broker con Spread Bassi: perché è importante sceglierli, come fare e migliori broker con spread più bassi.

Sappiamo che lo spread è una componente fondamentale di ogni investimento nel mercato delle valute e che è fondamentale riuscire a trovare broker forex che offrono spread bassi.

E’, in sostanza, una delle commissioni di trading più “pesanti” da dover pagare.

Prima di iniziare a darvi alcuni consigli su come trovare broker che propongono bassi spread, vediamo perché è così importante.

Perché scegliere broker con spread bassi

Il primo motivo per cui è importante scegliere broker con spread bassi è legato al fatto che lo spread è un costo per chi fa trading.

Questo valore è dato dalla differenza tra costo di acquisto e costo di vendita di una coppia di valute, per cui minore è questa differenza e più basso sarà anche il costo che il trader deve “sopportare” per aprire una posizione.

Se il prezzo di acquisto del cambio Euro Dollaro è 1,1220, e il prezzo di vendita è 1,1222, la differenza di 0,0002 rappresenta lo spread, cioè il costo che il trader deve sostenere per poter aprire una posizione (cioè per entrare nel mercato).

Questo significa che egli aprirà una posizione in acquisto a 1,1220 ma, per poter pareggiare e andare in profitto, dovrà attendere prima che il prezzo della coppia di valute acquistata superi l’altro valore, nel nostro caso 1,1222 .

Lo stesso discorso vale al contrario: apertura “short” a 1,1222 , prima di iniziare a guadagnare occorrerà attendere che il prezzo scenda fino a 1,1220 .

Capiamo che avere una piattaforma di trading che ha un basso spread è importantissimo soprattutto per chi fa scalping, perché permette di avere meno costi e dunque di aumentare i guadagni.

Broker forex con spread bassi: ecco come trovarli

A questo punto entriamo nel discorso di come trovare dei broker forex che propongono spread minimi.

La prima cosa da fare è il confronto broker trading forex: in pochi passi e con un colpo d’occhio sarà possibile conoscere gli spread usati dai broker e aprire un conto con quello più conveniente.

Ricordate che quando guardate gli spread dei vari broker dovete confrontare sempre e solo lo spread della stessa coppia di valute, non potete mai mettere a confronto lo spread EUR / USD proposto da Plus 500, ad esempio, con quello EUR / GBP proposto da XM.

Ad esempio, è normale vedere uno spread più bassi per le coppie di valute major, come EUR / USD e EUR / GBP, rispetto agli spread delle valute esotiche, che sono invece sempre più alti. Di conseguenza, per i principianti è sempre conveniente investire partendo dalle valute più famose e “tradate”.

Migliori broker con spread bassi

Ecco quali sono i migliori broker con spread bassi per fare trading, suddivisi per coppia di valute.

EUR/USD

Plus5000,8 pips
eToro1,2 pips
  

EUR/GBP

Plus5001,5 pips
eToro2 pips
  

USD/JPY

eToro0,9 pips
Plus5001 pip
  

USD/CAD

eToro1,6 pips
Plus5002 pips
  

EUR/CHF

Plus5003 pips
eToro5,3 pips
  

Oro

eToro45 pips
Plus50088 pips
  

Petrolio

Plus5004 pips
eToro5 pips
  

Le coppie di valute con lo spread più basso

Come abbiamo anticipato prima, le coppie di valute con lo spread più basso sono quelle che hanno maggior attrazione tra i trader di tutto il mondo, come la euro dollaro o la euro sterlina, ad esempio.

Queste coppie di valute sono note come major, ad indicare proprio che sono le più importanti, ed è proprio su queste coppie che bisognerebbe concentrare i propri investimenti, perché danno maggiori opportunità di guadagno e di recupero delle perdite (una cosa non da poco, alla fine tutti i trader sbagliano, anche i più bravi, e avere la certezza di poter recuperare fa la differenza).

Broker forex e spread minimi, le conclusioni

In conclusione, diciamo che avere uno spread minimo quando si fa trading è importantissimo e per alcuni investitori fa la differenza (stiamo parlando degli scalper, quelli che fanno scalping).

Ma, anche se tu fossi alle prime armi e vorresti aprire delle posizioni di media / lunga durata, è sempre consigliato scegliere i broker con spread minimi (e le coppie di valute con spread più bassi) perché comunque si tratta di un minor costo per il tuo investimento, che dunque diventa più vantaggioso.