Come diventare un Trader Professionista

Come diventare un trader professionista? Leggi tutti i passaggi da fare per iniziare a vivere di trading.

Ti piacerebbe diventare un trader professionista e fare del trading la tua entrata di denaro principale? Continua a leggere questo articolo, perché ti forniamo tutte le indicazioni ed i suggerimenti giusti per riuscire a diventare magari uno dei migliori trader professionisti italiani.

Chi è il trader professionista?

Iniziamo dal capire che è un trader professionale: si tratta di quella figura che riesce a fare degli investimenti e del trading la propria attività principale.

Ci sono tanti trader professionisti in Italia, così come ce ne sono tanti all’estero.

Diversi di essi li puoi trovare sulla piattaforma di eToro (vai al sito ufficiale), dedicata ai principianti, con la quale puoi iscriverti oggi per iniziare a copiare le operazioni dei trading professionisti. Ovviamente, ricorda che copiare gli altri è un buon punto di partenza, ma non è garanzia di successo.

Qual’è il guadagno di un trader professionista?

Per diventare un trader professionale, è normale chiedersi quanto si guadagna.

In tuta onestà, è difficile riuscire a rispondere a questa domanda, perché sono tante le variabili in gioco, a partire da quanto si riesce ad investire e da come va un determinato mese (perché ogni mese è diverso dagli altri).

Diciamo che un buon trader professionista indipendente riesce a guadagnare così tanto da rendere gli investimenti ed il trading la loro fonte principale di entrate economiche.

Come diventare trader professionista

Per diventare un trader professionista, è necessario imparare le basi del trading oltre che le nozioni di base avanzate. Una volta padroneggiate, potrete imparare strategie collaudate e fare esperienza nella loro attuazione quotidiana.

Inoltre, è importante essere realistici su questa professione. Non esiste un metodo perfetto di trading che produca costantemente solo risultati vincenti. Tuttavia, se fate pratica e riuscite a capire come “scartare” le informazioni sbagliate, potete dedicare la maggior parte del vostro tempo a concentrarvi su informazioni che vi renderanno un trader più efficiente e redditizio.

Imparare le nozioni di base

Avere una solida comprensione delle basi del trading vi fornisce delle fondamenta di grandissimo valore, che vi aiuteranno a diventare un trader libero professionista.

Questo primo livello di conoscenza è necessario prima di poter imparare con successo informazioni di trading più avanzate.

I migliori libri di trading o un corso da trader professionista possono fornirvi tutte le basi di cui avete bisogno ad un costo relativamente basso.

Le basi da conoscere includono informazioni fondamentali come:

Imparare le nozioni avanzate

Imparare le basi del trading dà ai nuovi trader che vogliono diventare dei professionisti l’opportunità di conoscere i vari mercati e di scegliere quello in cui vogliono operare.

Quando si imparano le basi, i trader capiscono se preferiscono fare trading su azioni, materie prime o valute forex.

Dopo aver fatto questa scelta, si possono poi approfondire le basi di trading specifiche di quel mercato.

E’ importante scegliere un mercato e dedicarsi ad esso, perché ogni mercato è differente dagli altri e si comporta in maniera diversa rispetto a ciò che accade nel mondo (ad esempio, il prezzo dell’oro sale se c’è una crisi economica, mentre contemporaneamente quello delle azioni potrebbe scendere, ad esempio).

I libri sul trading ed i corsi di trading possono offrire informazioni e lezioni su questi ed altri argomenti più avanzati.

Scegliere i sistemi e le tecniche di trading

Il passo successivo per diventare un professionista nel trading è quello di imparare le strategie di trading che produrranno un profitto in qualsiasi mercato si voglia negoziare.

Tali strategie sono soggettive, il che significa che la fonte delle informazioni conta.

Trovare strategie valide richiede molta più ricerca e verifica rispetto all’imparare le basi del trading, ed è per questo motivo che non è così facile come sembra riuscire a diventare un trader professionale.

Il metodo migliore per imparare una strategia di trading è quello di trovare un altro trader professionista che possa insegnare la sua tecnica di trading. Alcuni trader professionisti hanno scritto dei libri dove mettono in evidenza i loro metodi, altri invece forniscono delle lezioni 1:1 (ovviamente a pagamento, ma bisogna vederlo come un investimento) dove trasmettono il loro sapere.

Ovviamente si può anche scegliere l’autoapprendimento, una soluzione che tuttavia può richiedere più tempo e test (oltre che si rischia di perdere denaro nel frattempo).

Molti trader professionisti sviluppano i propri metodi di trading studiando continuamente i grafici, notando determinati modelli o tendenze, e poi sviluppando un sistema che sfrutti tali tendenze. Questo può richiedere mesi o addirittura anni di test prima che il trader trovi un metodo valido che produca profitti in modo coerente.

Acquisire una certa esperienza di trading

La pratica non rende perfetti, ma almeno nel trading è fondamentale e nessun trader professionista riesce a farlo.

Ovviamente, ricordate che non c’è bisogno di chiudere ogni operazione che si fa in positivo, è una cosa innaturale ed impossibile. Ciò che conta, è il risultato a lungo termine.

Se fate le scelte giuste, i risultati favorevoli sono più probabili.

Fare pratica con un conto di piccole dimensioni

Quando si impara un metodo di trading, può sembrare molto facile metterlo in pratica. Può capitare, tuttavia, che in alcune occasioni non tutto va come ci si aspettava, e si abbandona la propria idea di diventare un trader professionista.

La maggior parte dei trader abbandona in questa fase e cerca un’altra strategia. Sfortunatamente, questo tipo di persone raramente ha successo.

Anche una strategia di trading semplice richiede spesso diversi mesi di esperienza pratica prima che il metodo inizi a produrre risultati redditizi.

E’ per questo motivo che la maggior parte dei trader professionisti apre più conti di trading con vari broker e piattaforme affidabili (come eToro, Plus500 e XTB), per iniziare poi a testare le proprie strategie versando il minimo, o quasi.

Non conviene MAI affidarsi ad un conto demo perché è diverso l’approccio psicologico: il conto demo non ha lo stesso stress e la stessa tensione di uno normale perché si stanno investendo soldo finti, e tutto è più facile. Nella stragrande maggioranza dei casi, chi ha successo su un conto demo, non riesce poi ad averlo su un conto normale.

Ecco perché se vuoi diventare un trader professionista conviene aprire conti reali, anche se versi il minimo, ma almeno da iniziare a fare trading con soldi reali, cosa che ti dà un approccio vero al mercato e al trading.

Vedila come un investimento iniziale sulla tua attività economica futura.

Man mano che un trader progredisce e acquisisce maggiore esperienza, probabilmente troverà il modo di migliorare le proprie strategie o di notare altre tendenze di mercato che possono essere sfruttate se viene formulata un’altra strategia.

Un trader professionista può anche scoprire che una strategia che prima funzionava, ora non funziona più bene. In questo modo, un trader professionale impara sempre dalle proprie esperienze e cerca di trovare modi migliori per svolgere il proprio lavoro.

Ottenere un conto professionale

Già oggi potresti iniziare la tua carriera di trader professionista aprendo un conto con la piattaforma autorizzata XTB (sito ufficiale).

XTB propone, infatti, il conto professionale, che ti dà spread più bassi rispetto alla media e condizioni economiche migliori.

Per poterlo avere devi intanto aprire un conto di base (sito ufficiale di XTB), poi attendere la chiamata di un professionista che lavora nel broker e chiedere di diventare trader professionista.

Ti verranno quindi elencate le caratteristiche ed i requisiti che devi avere per riuscire ad avere un conto professionale, il primo passo verso la tua carriera di trader professionista.